Treviso
stampa

Festival "4passi" per una sostenibilità a 360 gradi

Da venerdì 30 settembre a domenica 2 ottobre in centro a Treviso ci sarà il festival "4passi", 16esima edizione, organizzato come di consueto dalla coop sociale Pace e Sviluppo. Il tema 2022 è "Sconfinamenti. Istantanee di un pianeta attraverso scelte di sostenibilità".

Parole chiave: festival sostenibilità (1), coop sociale (1), 4passi (5), Treviso (2100), pace e sviluppo (6), sconfinamenti (1)
Festival "4passi"

Il festival “4passi” riconquista il centro di Treviso e per un fine settimana, dal 30 settembre al 2 ottobre, propone incontri, laboratori, esperienze, degustazioni, tutto all’insegna della sostenibilità a 360 gradi. Chi ha in mente il festival pre-Covid, che si teneva al Parco del Sant’Artemio con le sue tante bancarelle di commercio solidale e di varie associazioni legate all’ecosostenibilità, avrà quest’anno, ancor più chiaro rispetto allo scorso anno, la trasformazione da “fiera” a “festival”.

Alla presentazione, il sindaco Mario Conte e l’assessore alle Attività produttive, mobilità, sport Andrea De Checchi, (“tutti referati che sono coinvolti in questo festival”, ha commentato) hanno sottolineato l’impegno per aver portato il festival nel cuore della città, “per sensibilizzare, far conoscere, approfondire” i temi dello sviluppo sostenibile.

“Sconfinamenti. Istantanee di un pianeta attraverso scelte di sostenibilità” è il tema di questa che è la sedicesima edizione, organizzata dalla cooperativa sociale Pace e sviluppo, presieduta da Anna Mazzobel. L’obiettivo che si pone è quello di “scattare una fotografia sincera della situazione attuale, scoprire e condividere quali sono le pratiche che possono esserci di ispirazione per le nostre scelte e per quelle di imprese, istituzioni e comunità”. Quest’anno ospita, all’interno della rassegna, anche Altromercato Festival, a cui parteciperanno tutti gli attivisti e i volontari delle botteghe di Altromercato, presieduto dal trevigiano Alessandro Franceschini, per continuare a riflettere sul consumo sostenibile, che rispetta le persone e il pianeta, con dibattiti, degustazioni e laboratori. Tante proposte per scoprire il commercio equo e solidale e per capire che il vero cambiamento parte dalle scelte quotidiane di ognuno di noi.

La prima istantanea, venerdì 30 settembre alle 18.30, a Palazzo dei Trecento, riguarda “Donne, parità di genere, quanti confini da superare?”. Il tema sarà sviscerato da Sara De Vido, docente all’Università Ca’ Foscari ed esperta in parità di genere e diritti delle donne, Patrizia Poggiali, imprenditrice italiana nel campo della cosmetica, e Federica Leonarduzzi, che mostrerà lo sguardo delle donne del mondo attraverso i progetti di commercio equo e solidale.

Tre gli spettacoli previsti, gli unici a pagamento (5 euro, gratis bambini): venerdì 30 alle ore 21 a palazzo Bomben, Daniele Zovi, guardia forestale e scrittore, e la cantautrice Erica Boschiero in “Bosco, sconfinamenti, uomo natura”. Due gli appuntamenti, invece, con l’attore, musicista e illustratore Roberto Abbiati che porterà sabato 1° ottobre, ore 21 all’auditorium Stefanini, “Circo K”, rilettura di “Il processo” di Franz Kafka; “Una tazza di mare in tempesta”, liberamente tratto da “Moby Dick” di Herman Melville, performance di 20 minuti per massimo 20 spettatori che vedrà 4 repliche a LabOratorio 31100, domenica 2 ottobre, a partire dalle 15. Inoltre, sabato 1° ottobre alle ore 15 a palazzo Rinaldi, in collaborazione con fondazione Zanetti, Treviso Comic Book Festival e fondazione Corti Onlus, sarà illustrata, a fumetti, la vita straordinaria di Lucille Teasdale, che, negli anni Sessanta, insieme al marito Piero Corti, riuscì a trasformare il piccolo ospedale di Lacor in uno dei maggiori ospedali non profit dell’Uganda.

Tra gli eventi, segnalati dalla responsabile organizzativa Valentina Tomio, sabato 1° ottobre a palazzo dei Trecento, l’esperienza di imprese e realtà capaci di mettere la salvaguardia di persone e pianeta al centro della propria attività e farne leva di marketing. Oltre alla presenza di otto aziende virtuose, parteciperanno anche i docenti di Management dell’università Ca’ Foscari, Andrea Ellero e Francesco Rullani.

Da non perdere, inoltre, sempre sabato 1° ottobre alle ore 15, sotto la Loggia dei Cavalieri, “Ethical fashion, swap party & music”, ovvero un pomeriggio di moda etica, scambio di vestiti e musica. E’ preferibile la prenotazione a tutti gli eventi, anche quelli gratuiti, che si può fare online all’indirizzo https://4passi.org/programma/.

Tutti i diritti riservati
Festival "4passi"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento