Treviso
stampa

Focolari: piccoli e grandi gesti in città

Dal 15 al 21 luglio i “Ragazzi per l’unità” del movimento dei Focolari hanno proposto a giovani dai 13 ai 18 anni di vivere un’esperienza di lavoro e di vita comunitaria; un vero e proprio cantiere denominato “Piccoli grandi gesti in città”.

Parole chiave: chiesa votiva (7), movimento dei focolari. (1), treviso (1513)
Focolari: piccoli e grandi gesti in città

Bastano 38 ragazzi trevigiani, la generosità della parrocchia della Chiesa Votiva, che offre gli spazi per l’accoglienza giorno e notte, qualche amico di altre parti del Veneto, ed ecco che si possono fare piccoli grandi gesti che lasciano il segno. Dal 15 al 21 luglio i “Ragazzi per l’unità” del movimento dei Focolari hanno proposto a giovani dai 13 ai 18 anni di vivere un’esperienza di lavoro e di vita comunitaria; un vero e proprio cantiere dal titolo “Piccoli grandi gesti in città”.
Un cantiere dove vivere insieme 24 ore su 24, cercando di mettere in pratica la “regola d’oro” che recita “Fai agli altri ciò che vorresti fosse fatto a te”; la legge universale della fraternità e dell’amore concreto. Obiettivo: prendere in mano un piccolo pezzetto di società e provare a fare qualcosa di molto pratico, cercando di sanare qualche ferita sociale, mettendosi a dare il proprio servizio gratuito con entusiasmo e gioia.
Molti, quindi, i ragazzi che hanno aderito a questa proposta con il desiderio di mettersi in gioco sperimentando le proprie capacità positive e i propri talenti personali e impegnandosi in varie attività: animare le giornate degli anziani di due case di riposo; affiancare i volontari dell’emporio solidale dell’associazione San Vincenzo nella sistemazione e vendita solidale di generi alimentari; eseguire lavori di ristrutturazione e manutenzione di locali che li hanno ospitati; fare un’attività ecologica, faticosa ed entusiasmante, in collaborazione con l’associazione “Open Canoe” e con Contarina.
Open Canoe ha dato ai partecipanti istruzioni pratiche, li ha dotati di pinze, di sacchetti della Contarina e guidati in un’azione ecologica di raccolta rifiuti che ha interessato un pezzetto di Restera, una zona dell’Oasi Cervara e soprattutto le discariche a cielo aperto di via Serenissima, a Treviso (di fonte al Cerd).
In quest’ultima attività i ragazzi hanno mostrato il meglio di sé e hanno raccolto un’enormità di sacchi pieni di rifiuti abbandonati. Hanno trovato una situazione drammatica di abbandono e degrado, ma più forte è stato il desiderio di poter ripulire il paesaggio e l’hanno fatto con orgoglio ed entusiasmo.
Molti passanti li hanno ringraziati e hanno fatto loro i complimenti. Il vedere la gratitudine nei cittadini ha fatto molto bene ai ragazzi, perché hanno sentito che il loro gesto aveva un valore anche sociale. Non sono mancati i momenti difficili, come l’avvicinarsi a rifiuti sporchi e puzzolenti, oppure la fatica fisica e il caldo... ma i ragazzi sono stati tenaci.
Insomma, piccoli gesti gratuiti che hanno riempito il cuore di tutti i ragazzi partecipanti che hanno sperimentato di persona che quando doni qualcosa di te e lo metti a servizio del bene comune hai come risultato la gioia nel cuore!

Focolari: piccoli e grandi gesti in città
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento