Treviso
stampa

Manildo frena sul Gay pride a Treviso: "Non è in agenda"

Il sindaco: "La questione per ora non si pone. Se e quando arriverà una richiesta ce ne occuperemo. Intanto continuiamo a lavorare su molti fronti caldi".

Parole chiave: gaypride (1), treviso (1612), manildo (133)
Manildo frena sul Gay pride a Treviso: "Non è in agenda"

La ventilata ipotesi di tenere a Treviso il Gay Pride interviene il sindaco Giovanni Manildo: "Mi sembra che quanto fatto da questa amministrazione in tema di riconoscimento dei diritti civili sia sotto gli occhi di tutti. Abbiamo fatto molto e rispettato l'agenda di governo del territorio. Treviso in tema di diritti ha dimostrato la discontinuità con il passato: abbiamo approvato il registro delle unioni civili, dato il via libera al regolamento che concede la cittadinanza civica per ‘ius soli’ ai bambini stranieri nati in Italia. Ora ci aspettiamo che su questi temi il governo acceleri, come peraltro ha già assicurato il premier Matteo Renzi. In ogni caso, stabilito che stiamo parlando del nulla perché nessuna richiesta è arrivata al Comune e che non siamo assolutamente convinti che vi sia un effettivo interesse a organizzare nella nostra città una manifestazione di questo tipo, al momento pensiamo ad affrontare questioni di estrema urgenza e che i cittadini ci chiedono: viabilità, piano degli interventi solo per fare alcuni esempi. Ci sono poi famiglie che non arrivano a fine mese, dobbiamo incentivare l’occupazione e fare i conti con l’emergenza casa, con un centinaio di sfratti in esecuzione solo in quest’anno. Ci occuperemo della questione qualora arrivasse una richiesta che valuteremo con grande serenità, come accade per gli altri eventi e senza la preoccupazione di dover dimostrare una ‘discontinuità’ che ripeto c’è già stata con l’approvazione degli atti amministrativi necessari nelle sedi istituzionali competenti: giunta e consiglio comunale"

Da parte nostra, ci sembra opportuno sottolineare che proprio mentre la Giunta approvava le unioni civili, il Sindaco si impegnava con il nostro giornale ad elaborare un piano organico di sostegno alla famiglia. Ecco la vera discontinuità che ci aspettiamo. E non solo noi.

Fonte: Comunicato stampa
Manildo frena sul Gay pride a Treviso: "Non è in agenda"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento