Treviso
stampa

Niente mostra, Goldin sbatte la porta

La Giunta, spiazzata dalla lettera dell'organizzatore, si dice allibita. E tu cosa ne pensi? Vai al sondaggio

Parole chiave: goldin (14), treviso (1613), mostra (129), giunta manildo (223)
Niente mostra, Goldin sbatte la porta

"In questo clima di incertezza, anche in ordine ai tempi di esecuzione dei lavori di adeguamento della sede museale di Santa Caterina, e di fronte al rifiuto del Consorzio di fornire la garanzia richiesta, Linea d’ombra non ha potuto che dichiarare definitivamente concluse le trattative relative all’organizzazione dell’evento espositivo, incontrando e informando anche personalmente il Sindaco nella giornata di giovedì 5 marzo".

Si conclude così la lettera inviata da Linea d'ombra la società di Marco Goldin che organizza da anni grandi mostre in numerose città. Doveva essere l'evento del prossimo anno: il ritorno a Treviso del trevigiano Goldin, dopo oltre dieci anni dal litigio con Fondazione Cassamarca.

Invece il progetto, fortemente voluto dal sindaco Manildo si è scontrato con le polemiche dentro la maggioranza, le esigenze del curatore, che richiedeva un pesante intervento nella sede museale di Santa Caterina, la nascita di un comitato per Santa Caterina e contro la mostra. Alla fine la trattativa si è incagliata sulla richiesta di Goldin: una penale di tre milioni di euro a carico del Comune se la mostra alla fine non si tenesse.

Richiesta respinta dal Comune. Ma ora Manildo si trova ad un passo dal dover rinunciare ad un progetto cui teneva particolarmente.

Niente mostra, Goldin sbatte la porta
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento