Treviso
stampa

Rivoluzione Mom: nuovo hub e più corse per l'aeroporto

Sorgerà da gennaio il nuovo punto di interscambio degli autobus diretti alle scuole di viale Europa che sposterà 4000 studenti dalla stazione ferroviaria alla Madonnina. Dall'11 dicembre invece saranno aumentate le corse di collegamento tra la città e l'aeroporto e i mezzi di quella tratta saranno forniti di dispositivi per il pagamento elettronico del biglietto direttamente con la carta di credito

Parole chiave: pagamenti evm (1), mom (58), mobilità di marca (3), treviso (1550), madonnina (2), aeroporto (29)
Rivoluzione Mom: nuovo hub e più corse per l'aeroporto

L'amministrazione comunale ha dato il via libera la scorsa settimana al nuovo polo di interscambio dei mezzi di trasporto pubblici per gli studenti diretti agli Istituti di viale Europa. Sorgerà da gennaio alla Madonnina e permetterà a una trentina di corse che attualmente transitano sulla circonvallazione esterna della città di rimanere fuori dal centro alleggerendo il traffico sul Put all'ora di punta sia al mattino presto sia all'ora di pranzo quando i ragazzi escono da scuola.

L’obiettivo è quello di convogliare nell'area gli studenti che arrivano da sud, ovest e nord-ovest, utilizzando le linee urbane ed extraurbane delle direttrici di via Noalese, via Castellana e strada Feltrina. Le corse mattutine utilizzate dagli studenti in transito verranno deviate verso il punto di interscambio dove i ragazzi troveranno delle navette dedicate al collegamento con le scuole.
Le linee interessate sono quelle provenienti da via Noalese: 6, 101, 102 103; da via Castellana: 11, 106,107 e 181; da strada Feltrina: 21, 110, 112, 113, 114. 

“Una proposta, quella avanzata da Mom su sollecitazione del Comune, che consentirà a una buona parte dei 4mila studenti che ogni giorno si recano in viale Europa, di poter cambiare l’autobus direttamente alla Madonnina senza dover arrivare in stazione e da lì percorrere tutto il Put – ha spiegato l'assessore ai trasporti Alessandra Gazzola –. Lo stazionamento e il passaggio dei bus nei pressi della stazione ferroviaria, dove i ragazzi si trovano ammassati in un’area di ridotte dimensioni ed interessata da un intenso traffico veicolare, rischiano di diventare pericolosi. Altro aspetto, ancor più interessante, è quello legato alla viabilità: in questo modo evitiamo che una trentina di corse attraversino l’anello cittadino. Si tratta di un alleggerimento notevole del traffico nell’orario di punta che va dalle 7.15 alle 8.15”.

Il nuovo hub dovrebbe aiutare a eliminare i grossi assembramenti di ogni mattina attorno alla stazione ferroviaria e ad alleggerire, assieme al traffico, anche le emissioni inquinati sul centro storico. Tuttavia il nuovo soggetto politico di sinistra Coalizione Civica ha nei giorni scorsi denunciato l'obsolescenza dei mezzi di trasporto pubblico lanciando un appello per l'ammodernamento del parco autobus, efficientamento delle linee con percorsi circolari intorno alla città e tra i comuni della cintura, senza che ciò gravi sui cittadini con l'aumento del prezzo dei biglietti e degli abbonamenti. Non si è fatta attendere la risposta dell'azienda Mobilità di Marca che ha replicato facendo notare che i mezzi fotografati non erano in uso, ma in deposito, e che alcuni di questi vengono utilizzati, ma solo come navette per le scuole, quindi in tragitti brevi e due volte al giorno. Per le corse regolari, soprattutto in centro storico, fanno sapere da Mom, vengono utilizzati altri mezzi, più nuovi ed ecologici. E' appena stato ultimato l'acquisto di altri 20 autobus green, per un costo totale di 6 milioni di euro co finanziati dalla  Regione Veneto.

In totale i nuovi autobus a metano, elettrici o Euro 6 acquistati tra il 2016 e il 2017 sono 41 su un totale di una flotta di 453 mezzi circolanti. Tutti “green” i 54 che percorrono il centro storico della città.

Nel frattempo Mom ha anche annunciato l’aumento delle corse urbane e extraurbane che collegano la città all’aeroporto. A partire dall’11 dicembre prossimo sarà definitiva la riorganizzazione delle linee che effettuano la tratta, una sinergia che consentirà un importante potenziamento del servizio: oltre alle 38 corse della linea 6, saranno a disposizione anche le corse Mom delle tratte extraurbane, linee 101,102 e 103. Già con l’orario invernale, le corse della linea 6 sono passate da 31 a 38, ampliando il servizio anche alla fascia serale, in modo da intercettare gli ultimi arrivi allo scalo aeroportuale. Ora, la realizzazione di un orario unificato consentirà alla clientela di avere a disposizione oltre 140 corse con frequenze da 5 a 10 minuti negli orari di punta. Si tratta di un efficientamento gestionale che risponde all’analisi sui flussi passeggeri realizzati la scorsa estate, flussi che dimostrano come la tratta sia una delle più utilizzate.

Sui mezzi diretti all’aeroporto saranno inoltre installate delle nuove apparecchiature che permettono il pagamento della corsa direttamente a bordo con carta di credito dotata si sensore contact-less. Tutto ciò per agevolare i turisti per cui non è sempre facile munirsi anticipatamente del biglietto da convalidare. Saranno implementate infine le segnaletiche informative in italiano e in inglese. Per il trasporto di bagagli fuori franchigia l’Ente di Governo ha i deliberato una ulteriore tariffa da pagare pari al costo del biglietto urbano.

Fonte: Comunicato stampa
Tutti i diritti riservati
Rivoluzione Mom: nuovo hub e più corse per l'aeroporto
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento