Treviso
stampa

Sabato la notte dei senza dimora: eventi, dibattiti e notte sotto le stelle

La manifestazione nazionale, attivata in città alla sua quarta edizione, ha lo scopo di sensibilizzare la cittadinanza sul tema. Intanto il dormitorio messo a disposizione dal comune e gestito dalla cooperativa Servire verrà riaperto per affrontare l'emergenza freddo proprio lunedì prossimo.

Parole chiave: notte senza dimora (7), senza dimora (29), poveri (75), treviso (1709), caritas (245), sant'egidio (40)
Sabato la notte dei senza dimora: eventi, dibattiti e notte sotto le stelle

Sabato 11 ottobre torna a Treviso la “Notte dei senza dimora”. La manifestazione nazionale, attivata in città alla sua quarta edizione, ha lo scopo di sensibilizzare la cittadinanza sul tema in occasione dell'avvicinarsi della “Giornata internazionale per l'eliminazione della povertà” indetta dall'Onu per il 17 ottobre prossimo.

La festa ha il fine di far conoscere alla popolazione chi sono i senza fissa dimora, cercando di abbattere alcuni stereotipi e si concluderà come di consueto con la possibilità di dormire sotto le stelle provando così l'esperienza che vivono quotidianamente queste persone comprendendone meglio la vita e le sensazioni.

L'evento si svolgerà dunque in due momenti successivi: uno animerà il centro storico nel pomeriggio di sabato con performance teatrali e musicali che si svolgeranno tra la Pescheria e le varie piazze della città dalle 14.30 alle 19.30. Dalle 15 alle 20 a san Martino sarà presente un banchetto informativo per la sensibilizzazione sui temi della povertà e un laboratorio per le famiglie organizzato dal gruppo A.g.e.s.c.i. Treviso 3. Alla Loggia dei cavalieri dalle 15 alle 20 sarà allestita la mostra di disegni e collage “Quotidina-mente”di Enrico Colussi e Michele Biancon. Animeranno lo spazio anche i ragazzi del liceo artistico con il laboratorio “Art to change”. A seguito di una tavola rotonda sul tema della povertà alla Loggia verrà servita la cena a buffet; dopodiché si proseguirà verso la seconda parte della giornata. Alle 21.30 infatti si partirà a piedi per raggiungere il dormitorio comunale di via Pasubio a santa Maria del Sile fuori dal quale sarà possibile dormire muniti di sacchi a pelo.

Il dormitorio messo a disposizione dal comune e gestito dalla cooperativa Servire verrà riaperto per affrontare l'emergenza freddo proprio lunedì prossimo. I profughi che vi erano ospitati hanno ormai lasciato la struttura, alcuni dei quali presi in carico da altre associazioni sul territorio, ed ora già 13 persone hanno fatto domanda passando attraverso i servizi sociali per poter passare lì le notti più fredde dell'anno. La struttura, da quando è aperta, ha ospitato 63 persone per una media di circa 27 notti ciascuno. Nel comune, oltre a questi 20 posti, i senza fissa dimora possono contare su altri 4 posti in via Risorgimento e 18 messi a disposizione dalla Caritas che ora ha aperto inoltre una struttura preposta all'accoglienza delle donne con 10 posti. Sebbene il fenomeno dei senza fissa dimora al femminile sia una minoranza è importante affrontarlo proponendo strutture differenziate poiché diverse sono le esigenze femminili.

Sabato la notte dei senza dimora: eventi, dibattiti e notte sotto le stelle
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento