Treviso
stampa

Treviso si inventa una "pillola quotidiana di museo"

Dopo gli ottimi riscontri da parte degli appassionati di arte (e non solo), il programma di iniziative social a cura dei Musei Civici per “arrivare” alle persone nel periodo di emergenza sanitaria si arricchisce e diventa un vero e proprio palinsesto settimanale.

Parole chiave: treviso (1659), museo (70), musei (14), arte (66), coronavirus (645)
Treviso si inventa una "pillola quotidiana di museo"

Dopo gli ottimi riscontri da parte degli appassionati di arte (e non solo), il programma di iniziative social a cura dei Musei Civici per “arrivare” alle persone nel periodo di emergenza sanitaria si arricchisce e diventa un vero e proprio palinsesto settimanale.

Oltre all’iniziativa #pillolediMuseo che, ogni lunedì, permette di godere, attraverso lo smartphone o lo schermo del pc, della bellezza dei luoghi dell'arte temporaneamente chiusi, arrivano anche negli altri giorni della settimana, sempre alle 18, approfondimenti su “Natura in Posa – Capolavori dal Kunsthistorisches Museum in dialogo con la fotografia contemporanea” (che verranno pubblicati il martedì e il giovedì) con storie e aneddoti raccontati dai curatori Denis Curti e Francesca Del Torre oltre alle storie delle singole opere più rappresentative dei Musei (ogni mercoledì, a cura di Paola Bonifacio ed Elisabetta Gerhardingher. Ci saranno inoltre, il venerdì, video-approfondimenti sui libri più belli di Treviso in vendita al bookshop del Museo presentati direttamente dagli autori e, nel week-end”, un “Coming Soon” dei Musei Civici dove i curatori di mostre e festival in programma si racconteranno attraverso anticipazioni e approfondimenti.

Le stories verranno pubblicate nei profili Social del Comune di Treviso (Facebook e Instagram) il lunedì e il giovedì e, ogni giorno, nelle pagine ufficiali dei “Musei Civici” e nello spin-off turistico “Treviso Città Incantata” e rimarranno sempre visibili sulla pagina YouTube del Comune di Treviso.

«L’iniziativa “pillole di museo” è stata accolta con particolare entusiasmo, motivo per cui abbiamo deciso di aggiungere ulteriori contenuti», afferma l’assessore ai Beni Culturali e Turismo del Comune di Treviso, Lavinia Colonna Preti. «Per questo palinsesto social abbiamo pensato al titolo “Art Delivery”, proprio perché vogliamo che l’arte e la bellezza arrivino comodamente nelle case».

Le "pillole" si articolano inizialmente in tre mini video di circa 5 minuti, con appuntamento ogni lunedì alle 18, che racconteranno aneddoti, dettagli e storie sui temi e gli oggetti di tre quadri famosi del Museo Santa Caterina: "Invisibili armonie" (Santa Cecilia e angeli musicanti, di Antiveduto Gramatica), "Rebus" (Ritratto di Domenicano di Lorenzo Lotto) e "Ah l'amore" (Ritratto di gentiluomo, di Ludovico Pozzoserrato).

Si potrà scoprire dunque cosa rappresentano le monete sul tavolo del “Ritratto di domenicano” di Lorenzo Lotto o perché troviamo due succose pesche adagiate davanti a Santa Cecilia nel particolare dipinto di Antiveduto Gramatica. Inoltre, dal confronto con la grande mostra temporanea “Natura in Posa Capolavori dal Kunsthistorisches Museum di Vienna in dialogo con la fotografia contemporanea” nasceranno approfondimenti e storie poco noti, in grado di favorire momenti di gioia intesi ad evidenziare il valore anche sociale ed etico di un patrimonio culturale e artistico condiviso.

Fonte: Comunicato stampa
Treviso si inventa una "pillola quotidiana di museo"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento