Società e Politica

E' stata cospicua l'adesione alla manifestazione indetta dai sindacati del mondo della scuola, che martedì 5 maggio hanno protestato con docenti e studenti a Milano. 300 i manifestanti a Treviso. 200 i trevigiani a Milano.

A meno di un mese dalle regionali, ecco le i candidati e le principali liste. Zaia per la Lega, Moretti per il Pd, Tosi per l’Area popolare e le civiche del centro, Berti per il M5S, Coletti per “L’altro Veneto” di Prc e per i comitati no grandi opere.

La Cisl di Treviso celebra la Festa del Lavoro alla fiera di Santa Lucia, la Cgil al Sant'Artemio. Lorenzon: "Si apre la fase della nuova consapevolezza. Dopo la crisi tutto è cambiato".

Sabato 25 aprile, su iniziativa dei Giovani per la Pace della Comunità di Sant’Egidio, si è svolta una festa cui hanno partecipato alcuni rifugiati ospitati a Treviso e tantissimi giovani liceali.

Se ne è discusso lunedì 27 aprile a Castelfranco Veneto con il Consorzio di cooperative sociali In Concerto ed altri enti territoriali. La collaborazione tra pubblico e privato alla base di percorsi virtuosi.

Intervento della Commissione allargata Migrantes delle diocesi trivenete che si è riunita nei giorni scorsi. In questa nota viene riaffermata “la responsabilità dell’accoglienza da parte di ogni regione italiana e dell’impegno condiviso da tutta l’Unione Europea”.

L'ex direttore di Avvenire, e prima ancora direttore della Vita del popolo e presidente dell'Azione cattolica di Treviso, annuncia la sua scelta con un'intervista al Corriere della Sera.

Rispetto a quanto già ridotto nel 2014 ci sarà un ulteriore taglio medio del 34 per cento. Per la diocesi di Treviso il record spetta alla piccola Mussolente alle pendici del Grappa, mentre il capoluogo Treviso si trova a pagare qualcosa in meno del previsto.

Il Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini ha firmato il decreto che definisce i criteri per l’assegnazione dei contributi alle scuole paritarie per il 2015. I contributi ammontano a 471,9 milioni, destinati alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo e secondo grado. Ma le scuole aspettano ancora dallo Stato il 43 per cento dei soldi 2014

Un convegno ha fatto il punto a Vicenza sul futuro del sistema veneto alla luce del disegno di legge sulla Buona scuola. Una eccellenza che rischia di sparire se continuano i tagli pubblici alle risorse e i ritardi. Eppure, come ha ricordato l’on. Luigi Berlinguer, “padre” della legge sulla parità, senza queste scuole l’Italia si pone fuori dall’Europa

Presentate il 22 aprile due distinte iniziative in vista dell'evento che si aprirà tra poco più di una settimana a Milano. Da una parte nasce Gusto Veneto, rassegna promossa dalle Pro loco. Dall'altra un portale avviato da Confartigianato. L'obiettivo: mettere in rete le eccellenze della nostra regione.

Non sarà in lista alle Regionali. "Sono conscio - ha detto - che con questa scelta sicuramente perdo delle occasioni importanti per la mia crescita poltica, ma ho scelto con il cuore dopo un periodo di riflessione davvero sofferta, guardano al rispetto del mio mandato".

Ospite d'onore l'onorevole Luigi Bobba, sottosegretario al Ministero del Lavoro. Sebbene non sia ancora possibile avere dei dati ufficiali sugli effetti del Jobs Act, per i quali bisognerà aspettare i rilevamenti Istat di giugno sul primo semestre 2015, tra le fila degli industriali si respira un certo ottimismo.

La notizia giunge a pochi giorni dall'ennesimo appello, rivolto dalla Fism regionale al convengo di Vicenza, al quale non avevano partecipato, anche se invitati, rappresentanti della Giunta regionale.

E' stato siglato giovedì 16 aprile in Camera di commercio a Padova il protocollo d’intesa tra Agci, Confcooperative e Legacoop che vede nascere l’Alleanza delle Cooperative del Veneto, e dà vita così al nuovo e unico soggetto di rappresentanza della cooperazione regionale.

Importante appuntamento della Fism a Vicenza sabato 18 aprile con l'on. Luigi Berlinguer, gestori delle scuole, parlamentari, candidati alle regionali e sindaci. Lunedì 20 a Tombolo confronto con i candidati alla presidenza delle Regione per discutere di scuole dell'infanzia paritarie e di futuro dei bambini

Il grande evento milanese che si apre il 1° maggio potrebbe attirare turisti ed operatori economici anche in Veneto. Così la nostra regione prova ad attrezzarsi. Con qualche ritardo e con la cronica mancanza di coordinamento.

Mercoledì 15 aprile 82 studenti dell'Università Ca' Foscari sono stati proclamati dottori durante l'ormai consueta cerimonia al teatro comunale Mario Del Monaco di Treviso. I giovani escono da tre diversi corsi di laurea triennale

Ancora pochi giorni per presentare domanda. Il Presidente Franceschini nel frattempo rilancia l’allarme fondi per il servizio civile regionale: “Dalla Regione Veneto diano indicazioni certe, enti e associazioni attendono 700mila euro”.

Nel periodo 1 settembre 2014 -  31 marzo 2015 efettuate 110 giornate complessive di apertura, per un totale di 402 ore di colloqui effettivi, con un’affluenza di 195 utenti unici. 56 le persone che, dopo essersi rivolte allo sportello, hanno trovato sbocchi lavorativi.