Società e Politica

Cisl Belluno Treviso apre nei luoghi di lavoro e nelle principali sedi territoriali gli Sportelli dedicati ai lavoratori che ne devono far richiesta a partire dal 1° luglio. Già attivo il servizio di prenotazione degli appuntamenti per far fronte a una mole importante di lavoro: un lavoratore su quattro ha infatti diritto all’assegno familiare.

Il progetto vede capofila Volontarinsieme – CSV Treviso e la partecipazione dell’associazione “Dire Fare”, “Associazione Figli e Genitori Separati”, “Associazione Casa San Cassiano”, “San Vincenzo consiglio centrale di Treviso” e “Comunità di S. Egidio” e gode del patrocinio del Comune di Treviso e il supporto dell’ISRAA, che ha messo a disposizione del CSV un appartamento di sua proprietà, ad un prezzo molto agevolato.

Per stimolare la creatività e le idee dei giovani sul tema “Come far collaborare in modo innovativo Avis e mondo dello sport?”, la scuola di formazione delle Avis regionali di Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino lancia il primo Social Hackathon VisAvis #SHAvis 2019.La formula è quella delle 24 ore, dalle ore 10 di sabato 29 giugno alle 10 di domenica 30. a Borca.

Un fatto di cronaca accaduto a Treviso, dove un'anziana madre a vegliato il corpo del figlio disabile morto in casa, ha riacceso l'attenzione sulle reti sociali e sui disabili adulti. Il nostro territorio è all'avanguardia, ma le risorse mancano e le liste d'attesa per le comunità alloggio nella Marca arrivano a 150 persone.

Indetto da Fiom Cgil, Fim Cisl e Uilm Uil, venerdì 14 giugno è sciopero di otto ore e manifestazioni di protesta a Milano. I sindacati chiedono a Governo e imprese di ascoltare le richieste dei lavoratori. Si stima che sul territorio trevigiano la mobilitazione coinvolgerà circa 50mila tute blu.

Al termine dei ballottaggi, si può valutare a bocce ferme e constatare ciò che era già apparso evidente il 26 maggio: la Lega di Salvini oggi appare il primo partito a livello nazionale, sfonda nelle città emiliane (conquistando i sindaci di Ferrara e Forlì) e nel nostro territorio conquista un numero mai visto di sindaci (28 su 44, il bilancio “finale” di questa tornata). Eppure, i ballottaggi di domenica scorsa dicono anche “altro”.

Quota cento, nuovi esami di stato, concorsi, riduzione delle ore di scuola-lavoro, conflittualità con i genitori, edifici inadeguati: non c'è pace per la scuola italiana che ha appena finito di attuare una riforma e ne attende un'altra

Il Centrodestra parte in vantaggio in due casi su tre. Nella città dei Tempesta, invece, l'equilibrio regna sovrano. I risultati saranno resi noti già in tarda serata, scrutinio subito dopo la chiusura dei seggi alle 23.

Purtroppo per lui, in undici mesi di governo, Luigi Di Maio non solo ha sciupato metà del consenso ricevuto dagli elettori ma, ammesso che ne avesse una di ben definita, ha pure fatto precipitare il Movimento in una profonda crisi di identità, vendendo l’anima a Salvini pur di conservare il potere e i privilegi da poco conquistati.

Oltre 500 pensionati trevigiani sabato 1° giugno parteciperanno alla manifestazione promossa da Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil nazionali in piazza San Giovanni a Roma. “Dateci retta” è lo slogan scelto dai Sindacati dei Pensionati per chiedere al governo maggiore impegno sui temi che riguardano gli anziani: sanità, non autosufficienza, fiscalità, previdenza.

Un voto nuovo e antico al tempo stesso. Nel momento in cui la “nuova Lega”, nazionale e di destra, interpretata da Matteo Salvini, sfonda in tutto il Paese, la “solita Lega” di Zaia e Gobbo supera il 50 per cento in provincia di Treviso (tornata a essere la “più leghista” d’Italia), arriva attorno al 70% in Sinistra Piave (vedi Cimadolmo) e in Pedemontana. Insomma, le due anime (che ancora giocano a nascondino) della Lega finiscono per sommarsi perfettamente nel nostro territorio.

In corso lo scrutinio. Tra le conferme Maccarrone a Camposampiero, Migliorini ad Asolo, Zottarelli a Roncade e Guidolin a Riese per il centrosinistra. La Lega conquista Ponzano, Maserada, Loria, Cavaso e Caerano e tiene quasi tutti i Comuni dove già amministrava.

Per eleggere i 73 deputati italiani al Parlamento europeo si vota dalle 7 alle 23 di domenica 26 maggio. La scheda contiene i simboli dei partiti tra cui gli elettori sono chiamati a scegliere tracciando un segno come di consueto.

La buona notizia è che nei primi mesi del 2019 il quadro congiunturale europeo non è ulteriormente peggiorato rispetto a quanto osservato a fine 2018. Gli analisti però restano cauti. Non è recessione, ma l’economia procede in frenata. Lo spiega la Camera di commercio, che parla di "tenuta selettiva".

Una visita tecnico-istituzionale per conoscere Contarina, un esempio di eccellenza nel settore della gestione dei rifiuti, e vedere da vicino l’innovativo impianto per il riciclo dei prodotti assorbenti installato nella sede di Spresiano e realizzato da Fater Spa.

“Come Volontarinsieme - Csv Treviso, chiediamo quindi ai candidati due impegni concreti per il sostegno del volontariato in Europa, attraverso la sottoscrizione dei contenuti del documento base della campagna e, se eletti, la promozione di un intergruppo parlamentare sul volontariato”, dice il presidente Franceschini.

“Io credo che la politica partitica divide, Dio invece è di tutti. Invocare Dio per se stessi è sempre molto pericoloso”. Lo ha detto il segretario di Stato vaticano, il cardinale Pietro Parolin, in riferimento al gesto di Matteo Salvini, che sabato in piazza Duomo a Milano, sul palco della sua manifestazione elettorale, aveva stretto un rosario e chiuso il suo intervento nominando la Madonna, “che sono sicuro ci porterà alla vittoria”.

Un mese di maggio estremamente piovoso, accompagnato da temperature al di sotto della media, sta causando anche nel Veneto gravi danni all’agricoltura, tanto che i tecnici di Veneto Agricoltura segnalano che nei diversi comparti gli operatori sono alle prese con difficoltà di ogni tipo.

Lo scrittore ha presentato il suo ultimo libro “Il filo infinito” viaggio nelle abbazie benedettine dall’Atlantico alle sponde del Danubio, per riflettere su un’Europa che non è dono gratuito ma conquista, un intreccio di fili e relazioni.Venerdì sera un pubblico numerosisisismo aveva assistito all'incontro con il Professore sul futuro del continente.