Società e Politica

"Anche quest’anno non solo la nostra responsabilità e i nostri cuori, ma l’impegno e la costanza, hanno portato risultati per i quali possiamo e vogliamo esprimere soddisfazione. Il numero delle sacche di sangue ha sempre soddisfatto, nonostante un lieve calo delle donazioni, l’autosufficienza nella Marca. Mai è stata segnalata una emergenza". Lo afferma la presidente Vanda Pradal.

“Il Veneto è la Regione che ha il più alto tasso di evasione fiscale rispetto al prodotto interno lordo. Si deve cominciare da qui per capire le ragioni della diffusione della mafia o delle mafie nel Veneto. Questo «mare nero» di denaro che fugge il fisco attira la mafia che, come diceva Giovanni Falcone, va dove ci sono soldi da «pompare», soldi facili”, afferma il cronista.

Nicola Messina, Celestino Zapponi, Vita Dorangricchia, Carlo Guarino, Michele Marinaro, Piersanti Mattarella, Carmelo Agnone, Giuseppe Compani, Domenico Spatola, Giovanni Falcone, Pietro Pato Spatola, Paolo Borsellino, Giuseppe Diana, Rosario Livatino, Giuseppe Pino Puglisi. Questi, alcuni dei nomi delle 1.011 vittime innocenti delle mafie. A Padova la Giornata della memoria e dell’impegno promossa da Libera.

"Come amministratori - rileva la presidente Anci Mariarosa Barazza - siamo preoccupati per se e come questo nuovo Piano riuscirà a essere concretizzato con la traduzione pratica dei contenuti enunciati, soprattutto per la parte del sociale. Sono anni, ad esempio, che nella programmazione regionale sono previsti gli ospedali di comunità ma ancora questo snodo strategico del sistema socio-sanitario regionale non ha visto la luce".

Nelle province di Belluno e Treviso le cooperative agroalimentari del comparto vitivinicolo, di quello lattiero caseario e di quello ortofrutticolo godono di ottima salute. Lo testimoniano i dati contenuti ne “La sfida della crescita. La cooperazione agroalimentare a Belluno e Treviso”, uno studio che Confcooperative Belluno e Treviso ha realizzato per il periodo 2008-2017.

“Il nostro è un appello per tutte e tutti: cari amici e care amiche ormai non possiamo più nasconderci. Dobbiamo avere il coraggio della testimonianza diretta”. Nasce da questo obiettivo la manifestazione “Porto aperto - anche a Venezia prima le persone”, promossa dall’insegnante trevigiano Antonio Silvio Calò. Appuntamento davanti alla stazione alle 14.

Che sia per le (mancate) scelte in tema ambientale o per il sistema di welfare che si va delineando, per le politiche inadeguate sulla famiglia o per l’enorme, insostenibile, immorale debito pubblico che non accenna a diminuire, la domanda rimane la stessa: “Stiamo rubando il futuro ai nostri figli?”. “La domanda usa il tempo sbagliato, perché già oggi facciamo pagare loro i conti con una società che, in nome della sicurezza, li ha bloccati nel percorso di assunzione di responsabilità e di libertà - risponde Johnny Dotti, imprenditore, pedagogista, docente all’Università Cattolica di Milano.

Venerdì 15 marzo raggiungeranno la capitale per partecipare alla manifestazione organizzata dai sindacati di categoria Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil in occasione dello sciopero generale del comparto che include edilizia, legno, cemento, lapidei e laterizi. Uno sciopero di 8 ore, intero turno, in tutti i settori dell’intera filiera delle costruzioni.

“È una giornata particolare questa, in cui sottolineiamo eventi che hanno caratterizzato e contrassegnato queste montagne”. Ambiente, clima, il ricordo del maltempo che si è abbattuto sul Bellunese e della tragedia del Vajont, ma anche la candidatura alle Olimpiadi del 2026. Sono molti i temi che il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha toccato oggi.

Trasformare aree produttive, capannoni industriali oggi dismessi o degradati, figli dell’economia pre-crisi, da costo ambientale, sociale ed economico a patrimonio da rivitalizzare (stimato in 3,9 miliardi) attraverso il recupero, riconversione o demolizione per un nuovo Rinascimento. E' il progetto di “Capannoni OnOff” promosso da Assindustria Venetocentro.

“L’esito è incerto”, ammonisce il sociologo Daniele Marini. Secondo il quale è ormai evidente la “doppia anima” della Lega. E Salvini è la “minoranza meglio organizzata”. Piuttosto, "sono gli altri che non dicono nulla".

“Una sentenza che definisce con chiarezza come il percorso giuridico adottato per la realizzazione della Pedemontana Veneta sia, e sia stato, corretto. Ricordo che, affrontando questo dossier, abbiamo coinvolto la Corte dei Conti, l’Anac e l’Avvocatura dello Stato", dice il presidente Zaia.

Larga vittoria anche dove la dirigenza appoggiava in maggioranza Martina. Zorzi: "Urgente posizione su autonomia". Favero: "Significativo che il primo messaggio, da Torino, sia stato per il Nord".

"Il Parlamento non deve essere usato come un alibi per dire: la manderemo in Parlamento... mandatela!". Così il governatore del Veneto Luca Zaia, parlando alla Consulta per l'autonomia, convocata oggi a palazzo Grandi stazioni, Venezia.Il Pd: "Ti conveniva fare l'intesa con Gentiloni".

"Il Gruppo Moda Sport e Calzatura - afferma il nuovo presidente trevigiano - rappresenta uno dei settori trainanti dell’economia di Padova e Treviso, come dimostrano i dati dell’occupazione e dell’export. Un settore che ha fatto la storia dell’industria del territorio e che ha saputo continuamente evolversi rimanendo competitivo a livello internazionale".

La richiesta dell’incontro è stata urgentemente e fortemente voluta dal Segretario generale Cinzia Bonan. La Cisl Belluno Treviso, infatti, ha voluto conoscere i potenziali effetti che tali novità normative, di rilevante contenuto sociale, avranno sugli uffici territoriali dell’Inp. Bonan: "Serve nuovo personale".

Tutti i numeri confermano una tendenza perfino ovvia: l’inverno demografico è destinato a riversarsi sulla popolazione scolastica, con inevitabili conseguenze di tipo lavorativo e sociale. Un fenomeno che investe già le scuole dell’infanzia e che inizia a essere avvertito fortemente anche alle elementari.

In un contesto economico in lieve rallentamento, ma comunque positivo, il ritmo di crescita dell’occupazione veneta si assesta sugli stessi livelli del 2017. Ma risulta ora trainato principalmente dai contratti a tempo indeterminato, aumentati nell’arco di un anno di 22.200 unità.

“Si tratta di 6 incontri, due più divulgativi e aperti a tutta la cittadinanza, quattro più legati al supporto linguistico e rivolto a volontari che decidano di operare nel campo dell’accoglienza migranti", spiega Alberto Franceschini presidente di Volontarinsieme – CSV Treviso.

Il presidente di Banca di Monastier e del Sile, Renzo Canal, ha ufficializzato durante la riunione del Consiglio di Amministrazione le sue dimissioni. Inoltre è stato nominato vicepresidente Daniele Marini, professore di Sociologia all’Università di Padova.

Il presidente del Veneto Luca Zaia si prepara a compiere l’ultimo tornante, quello più difficile: “Sono allibito di fronte a certi titoli. Tutto è stato fatto nel solco della Costituzione”.

La ministra Stefani: "E' indiscutibile che ci sarà un confronto parlamentare prima della firma dell'intesa perché così è giusto. E’ giusto coinvolgere il parlamento”. Il governatore del Veneto: "E' un testo che ora passa in mano alla politica. Il vero spartiacque adesso è tra la modernità o l’essere conservatori, tra la visione di un paese federale moderno e innovativo o di un paese che continua a pensare al centralismo e all’assistenzialismo”.