Società e Politica
stampa

Acli Treviso e Venezia: luoghi di ascolto e di cura

Il 16 gennaio, per l'avvio del nuovo anno associativo, alle ore 10, il vescovo Michele Tomasi presiederà la celebrazione eucaristica nella parrocchia di Roncade

Parole chiave: alessandro pierobon (1), acli (62), treviso (1997), venezia (97), paolo grigolato (3), vescovo michele (110), laudato si' (22)
Acli Treviso e Venezia: luoghi di ascolto e di cura

“Un posto per tutti”, dove tutti possono trovare le risposte che cercano, le occasioni per partecipare, le opportunità di impegnarsi in modo concreto nella vita delle comunità. Cercheranno di essere soprattutto questo, nel 2022, le Acli di Treviso e di Venezia, insieme alle altre Acli in ogni provincia d’Italia: un luogo dove tutti possano trovare spazio, tempo, ascolto, attività e progetti.

Per l’avvio del nuovo anno associativo, domenica 16 gennaio alle 10 il vescovo di Treviso, mons. Michele Tomasi, presiederà la celebrazione eucaristica nella parrocchia di Roncade, “per accompagnare e sostenere con la preghiera il rinnovo dell’impegno che, da quasi ottant’anni, vede le Acli in prima linea per la promozione di una società più giusta - ha scritto il Vescovo in una lettera indirizzata ai sacerdoti della Diocesi -. Un impegno che risuona quanto mai attuale in questo momento storico così particolare, in cui l’emergenza sanitaria si è saldata con una emergenza economica e sociale”. E in cui, come laici cristiani, siamo chiamati a operare per ritessere il tessuto delle nostre comunità, fatalmente indebolito e sfilacciato dalla pandemia.

“Continueremo a essere strumento affinché lavoratori e cittadini, uomini e donne, di qualsiasi nazionalità, vivano pienamente la loro fede attraverso l’impegno sociale a favore del prossimo e della comunità - ribadiscono Paolo Grigolato e Alessandro Pierobon, presidenti delle Acli di Venezia e Treviso - . In particolare, seguendo l’esortazione della Laudato si’, le nostre Acli rinforzeranno la loro capacità di ascoltare e a far ascoltare il grido della terra e il grido dei poveri. A contrastare ogni forma di sfruttamento, umano, lavorativo, economico e ambientale. A promuovere, assieme alla Chiesa locale, un’ecologia integrale, accedendo una luce di speranza concreta per le generazioni future. A operare, con solidarietà e responsabilità, per costruire una nuova qualità del lavoro e del vivere civile, nella convivenza e cooperazione fra culture ed etnie diverse, nella costruzione della pace, nella salvaguardia del creato”.

Con la rete di Circoli e servizi, attivi e presenti in modo capillare nel territorio, le Acli garantiscono un fondamentale lavoro di animazione delle comunità e di assistenza ai lavoratori e ai cittadini, con particolare attenzione alle fasce più fragili e impreparate alle sfide poste dalla pandemia. Nella convinzione che solo dando a tutti la possibilità di far valere appieno i propri diritti e di sviluppare integralmente la propria persona è possibile migliorare la qualità della vita dei singoli e, di conseguenza, il benessere dell’intera comunità.
“L’attenzione alla presenza e all’attività dei circoli Acli - ha scritto ancora il Vescovo - diventa un tassello nel mosaico della nostra opera di evangelizzazione, in una Chiesa in uscita verso le realtà di vita di tanti uomini e donne del nostro tempo, per loro fronte di preoccupazione, ma anche occasioni di responsabilità collettiva e di crescita in umanità”.

In occasione del 16 gennaio, oltre alla celebrazione a Roncade, laddove presenti i Circoli Acli animeranno le sante messe anche in diverse parrocchie della Diocesi. Per informazioni su come aderire all’associazione, sottoscrivendo la tessera Acli e dunque anche avendo accesso a diversi servizi e convenzioni, consultare i siti www.aclitreviso.it o www.aclivenezia.it.

Fonte: Comunicato stampa
Acli Treviso e Venezia: luoghi di ascolto e di cura
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento