Società e Politica
stampa

Al Bacino Priula il premio per la sostenibilità di Euregio senza confini

La raccolta dei rifiuti abbandonati e galleggianti lungo le rive del Sile viene svolta dall’associazione Open Canoe - Open Mind con l’ausilio di canoe e altre apposite attrezzature fornite da Contarina, che si occupa poi della gestione dei rifiuti raccolti.Il riconoscimento ritirato a Klagenfurt dal direttore Contò.

Parole chiave: priula (10), consorzio priula (11), paolo contò (3), premio (74), klagenfurt (2)
Al Bacino Priula il premio per la sostenibilità di Euregio senza confini

Grazie al progetto “Puliamo il Sile”, il Consiglio di Bacino Priula ha ricevuto il “Premio per la sostenibilità ambientale”, un’iniziativa promossa dal Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale (Getc) “Euregio Senza Confini”, l’ente regionale dell’Unione Europea che sostiene progetti di recupero del patrimonio culturale nelle regioni della Carinzia, Friuli-Venezia Giulia e Veneto. Venerdì 25 novembre, in occasione del Decimo Anniversario dalla fondazione del Gect Euregio Senza Confini, si è tenuta la cerimonia di premiazione con i rappresentanti delle tre regioni. 

Tra i vincitori vi è il progetto “Puliamo il Sile” del Consiglio di Bacino Priula, nato nel 2015 dalla necessità di intervenire per contrastare il fenomeno degli abbandoni di rifiuti nei corsi d’acqua.La raccolta dei rifiuti abbandonati e galleggianti lungo le rive del Sile viene svolta dall’associazione Open Canoe - Open Mind con l’ausilio di canoe e altre apposite attrezzature fornite da Contarina, che si occupa poi della gestione dei rifiuti raccolti. Questa speciale iniziativa ha permesso di rimuovere rifiuti che da anni giacevano nelle anse e tra la vegetazione acquatica, riportando il fiume ad una condizione ambientalmente migliore e garantendo anche una maggiore fruibilità delle riviere da parte dei cittadini.

In oltre 7 anni di attività sono stati raccolti più di 22mila kg di rifiuto secco non riciclabile e altri 500 kg di ingombranti lungo le sponde del Sile con una frequenza pressoché settimanale. Un’attività preziosa che ha assicurato un presidio costante dell’ambiente fluviale e, al tempo stesso, ha permesso di acquisire una conoscenza più precisa del territorio. Sono stati, infatti, individuati sia i luoghi più soggetti all’abbandono, sia le dinamiche che comportano la dispersione dei rifiuti nell'alveo del fiume.

Visto il successo del progetto, il Bacino Priula e i 49 Sindaci dei Comuni aderenti hanno scelto di continuare questa speciale attività di pulizia del fiume con le canoe anche per i prossimi anni, sempre con il supporto dell’associazione Open Canoe - Open Mind.

Oltre al Consiglio di Bacino Priula, sono stato premiati anche il Comune di Venezia e il Comune di Sarmede per quanto riguarda la Regione Veneto; il Comune di Cividale del Friuli, il Comune di Dogna e il Dipartimento di Scienze agroalimentari, ambientali e animali dell’Università di Udine per quanto riguarda la Regione Autonoma del Friuli-Venezia Giulia; e i Comuni di Bleburg e Deutsch-Griffen, assieme a VKA Arnoldstein, per il Land della Carinzia.

Fonte: Comunicato stampa
Al Bacino Priula il premio per la sostenibilità di Euregio senza confini
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento