Società e Politica
stampa

Covid: disponibili anche in Veneto i vaccini bivalenti

A partire da oggi, lunedì 12 settembre, è possibile prenotare in Veneto la somministrazione del vaccino bivalente contro Covid-19. Lo si può fare attraverso la piattaforma regionale unica (https://vaccinicovid.regione.veneto.it), con le stesse modalità utilizzate per la somministrazione delle dosi precedenti, oppure rivolgendosi ai medici di famiglia aderenti alla campagna. 

Parole chiave: vaccini anticovid (1), vaccino bivalente (1), covid19 (45), vaccinazione (11), veneto (547), ulss 2 (179), ulss 3 (34), covid-19 (323)
Anche in Veneto vaccini bivalenti

Prosegue la campagna vaccinale anti Covid-19 in Veneto con l’arrivo dei vaccini bivalenti Comirnaty (Pfizer) e Spikevax (Moderna), approvati dall’Agenzia europea per i medicinali (EMA) e dall’Agenzia italiana del farmaco (AIFA). I vaccini bivalenti, disponibili da oggi 12 settembre, sono formulazioni che proteggono sia dal virus originario sia dalle varianti di Omicron e sono risultati più efficaci come dose di richiamo rispetto ai vaccini monovalenti. Sono inoltre risultati parimenti sicuri rispetto al vaccino monovalente usato fino ad ora.

In accordo con le prime indicazioni trasmesse, la somministrazione della nuova formulazione bivalente Original/Omicron BA.1 dei due vaccini a m-RNA, Comirnaty e Spikevax, sarà effettuata a coloro che devono effettuare il primo o il secondo booster.

La somministrazione del secondo booster deve essere effettuato dopo un intervallo di almeno 4 mesi (120 gg) dalla prima dose di richiamo o dall’ultima infezione successiva al richiamo (data del test diagnostico positivo) ed è prioritariamente raccomandata per le seguenti categorie:

- persone di 60 anni e più;

- ospiti dei presidi residenziali per anziani;

- persone (a partire dai 12 anni) con elevata fragilità derivante da patologie concomitanti o preesistenti;

- operatori sanitari ed operatori di strutture residenziali per anziani;

- donne in gravidanza.

“La vaccinazione con i vaccini bivalenti - ha precisato l’assessora regionale alla Sanità -, allo stato attuale, è un’importante raccomandazione in vista del periodo autunnale per rafforzare la propria protezione nei confronti delle forme gravi di infezione da SARS-CoV-2”.

All’Ulss 2 Marca trevigiana sono pervenute 69 mila dosi di vaccino bivalente che potranno essere somministrate, previa prenotazione, già da oggi a coloro che devono effettuare il primo o il secondo booster.

Anche all'Ulss 3 Serenessima sono arrivate 65 mila dosi del nuovo vaccino bivalente prodotto da Pfizer e denominato Comirnaty: le custodisce la Farmacia dell’Ospedale all'Angelo di Mestre, che le mette a disposizione dei punti vaccinali dell’Ulss 3 Serenissima e dell’Ulss 4 del Veneto Orientale. La stessa Farmacia dell’Angelo attende nelle prossime ore la consegna del secondo vaccino bivalente, lo Spikevax prodotto da Moderna, che sarà consegnato a Mestre per tutte le Ulss del Veneto: sono attese con la prima consegna 76 mila dosi, che saranno stoccate e poi via via distribuite secondo un coerente distribuzione alle Aziende sanitarie della regione.

Fonte: Comunicato stampa
Tutti i diritti riservati
Anche in Veneto vaccini bivalenti
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento