Società e Politica
stampa

Appello Spi-Cgil del Veneto al prossimo Parlamento: "Urgente una legge sull'autosufficienza"

In Veneto oltre 180 mila anziani, il 15,6% del totale, non sono più in grado di badare a loro stessi e devono essere assistiti quotidianamente anche nelle operazioni più elementari. Eppure, nella campagna elettorale di queste settimane il tema non sembra prioritario, per usare un eufemismo.

Parole chiave: anziani (149), non autosufficienti (2), non autosufficienza (2), welfare (44), legge (118), cgil (60), spi (113)
Appello Spi-Cgil del Veneto al prossimo Parlamento: "Urgente una legge sull'autosufficienza"

In Veneto oltre 180 mila anziani, il 15,6% del totale, non sono più in grado di badare a loro stessi e devono essere assistiti quotidianamente anche nelle operazioni più elementari, come alzarsi dal letto, lavarsi, nutrirsi, andare in bagno. Circa 150 mila famiglie, spesso con l’aiuto delle assistenti familiari, dedicano gran parte del loro tempo a seguire i propri cari, sacrificando molte ore lavorative e di vita. Si chiamano caregiver, e sono soprattutto donne. Altri 30 mila ultra65enni (ma per lo più over 80) sono ospiti delle case di riposo, i cui costi stanno diventando sempre più proibitivi. Insomma, di fronte a questi numeri drammatici, la non autosufficienza appare come un problema tanto grave e urgente quanto quello del caro-bollette. Eppure, nella campagna elettorale di queste settimane il tema non sembra prioritario, per usare un eufemismo. Perciò il sindacato dei pensionati della Cgil del Veneto rilancia con forza la necessità di approvare quella legge quadro nazionale sulla non autosufficienza che, secondo i piani precedenti la crisi di governo, doveva essere operativa entro la fine della legislatura.

«Ci uniamo all’appello lanciato in questi giorni dallo Spi nazionale - sottolinea Elena Di Gregorio, segretaria generale del Sindacato dei pensionati della Cgil veneta -. Bisogna assolutamente approvare la legge sulla non autosufficienza degli anziani entro questa legislatura. Non solo perché rientra negli obiettivi previsti dal Pnrr ma anche e soprattutto perché è una vera necessità per il Paese. La legge, il cui testo è depositato da tempo presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, darebbe una risposta di dignità per una fascia della popolazione particolarmente fragile e dare un aiuto concreto a milioni di famiglie italiane che se ne prendono cura quotidianamente, spesso senza alcun supporto da parte dello Stato».

L’urgenza, come detto, è riassunta dai numeri. La popolazione anziana è in costante aumento anche in Veneto dove un residente su quattro è over 65 e l’8% della popolazione (370 mila abitanti) supera gli 80 anni. L’invecchiamento, di fatto un elemento positivo, porta con sé però le problematiche legate alle cronicità, sia fisiche che mentali. In generale, nella nostra regione soffrono di gravi limitazioni nello svolgimento della attività quotidiane il 6,8% degli anziani con età fra i 65 e i 74 anno e il 20% degli ultra75enni. Nel 2022 (fonte Inps) sono state erogate in Veneto 94.017 indennità di accompagnamento - prestazione economica (525,17 euro mensili nel 2022) riservata, su richiesta, a soggetti che devono essere assistiti per compiere gli atti quotidiani della vita - di cui 73.665 a persone non autosufficienti con più di 80 anni.

Fonte: Comunicato stampa
Appello Spi-Cgil del Veneto al prossimo Parlamento: "Urgente una legge sull'autosufficienza"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento