Società e Politica
stampa

Arresti in Veneto, i commenti della politica. Viene riportato a galla il caso Mestrinaro

Andrea Zanoni: “Non sorprende la notizia di oggi dell’arresto dell’ing. Fabio Fior. Il suo nome era emerso a fine 2013 nel caso trevigiano dell'impianto di trattamento dei rifiuti della trevigiana Mestrinaro". Zaia: "Sereni e fiduciosi".

Parole chiave: mestrinaro (2), arresti (10), finanza (9), zanoni (7), rubinato (48), zaia (207), regione (298)
Impianti della Mestrinaro a S. Alberto di Zero Branco

“Siamo come sempre fiduciosi e rispettosi dell’operato della Guardia di Finanza e della magistratura. Ribadiamo che i processi si celebrano nelle aule dei tribunali. Ci auguriamo comunque che le persone coinvolte nell’inchiesta riescano a chiarire la loro posizione nell'interesse loro e di tutti i veneti”.
E’ il commento del Presidente della Regione Veneto Luca Zaia all’inchiesta della magistratura che ha portato a provvedimenti restrittivi e a comunicazioni giudiziarie nei confronti di numerose persone, fra cui un dirigente della Regione Veneto.
L’ufficio stampa della Regione Veneto sottolinea come già nel 2013 fosse stato avviato dalla competente commissione regionale, su specifica segnalazione della Guardia di Finanza, un procedimento disciplinare nei confronti del dirigente in questione per aver svolto in oltre un quindicennio e in fasi diverse attività libero professionale a favore di società senza le opportune autorizzazioni da parte dell’Ente o di aver, in altri casi, esibito autorizzazioni irregolari.

Sull’arresto del dirigente della Regione Silvano Fior si registra il commento dell’ex eurodeputato del Pd Andrea Zanoni: “Non sorprende la notizia di oggi dell’arresto dell’ing. Fabio Fior nella sua veste di capo dell'ufficio Tutela Ambiente della Regione Veneto dal luglio 2002 all'agosto 2010 e di vicepresidente della Commissione tecnica regionale ambientale (Ctra) e della Via (Valutazione impatto ambientale) per malversazione, peculato e abuso d'ufficio. Il nome di Fior era emerso a fine 2013 nel caso trevigiano dell'impianto di trattamento dei rifiuti della trevigiana Mestrinaro accusata dalla magistratura di miscelare gli scarti edili senza trattarli e di metterli sul mercato come cemento per sottofondi stradali. Fior aveva esercitato in veste di funzionario regionale funzioni nella fase istruttoria del procedimento di approvazione del progetto dell’impianto di smaltimento rifiuti e poi era stato assunto come collaudatore su incarico della medesima Mestrinaro. Proprio grazie ai diversi casi di conflitto di interesse, come questo, portati ad esempio ai colleghi stranieri della Commissione parlamentare Ambiente del Parlamento Europeo, sono riuscito ad avere il consenso sia dal Parlamento Europeo che dalla Commissione Europea e infine dal Consiglio dell’Unione Europea per le norme contro il conflitto di interesse che ho introdotto nella nuova Direttiva VIA (Valutazione di Impatto Ambientale) in veste di relatore per il Parlamento Europeo, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’UE lo scorso 25 aprile 2014. Con la nuova direttiva Ue sulla VIA abbiamo un’arma in più e i cittadini potranno far aprire delle procedure di infrazione per contrastare ed evitare casi come questi ben prima che ne occupi la magistratura o la Guardia di Finanza alla quale va il mio plauso”.

Anche l’on. Simonetta Rubinato in un comunicato commenta la notizia degli arresti: “Dopo il Mose, di cui ha parlato il mondo intero, gli arresti avvenuti oggi in Veneto nell’ambito di un’indagine della Guardia di Finanza sull’uso indebito di fondi pubblici e in particolare di un alto dirigente della Regione per peculato, abuso d'ufficio e falsità ideologica, sono un altro duro colpo all’immagine della nostra regione che registriamo con amarezza. E confermano, fatta salva la presunzione d’innocenza fino a condanna delle persone coinvolte, che dopo un ventennio di continuità di un sistema di potere c’è la necessità di un cambio fisiologico, di una rigenerazione che rimetta al centro dell’azione politica e amministrativa le due priorità che ha richiamato di recente lo stesso governatore della Banca d’Italia, Visco, ovvero la salvaguardia della legalità e l’efficienza della pubblica amministrazione”.

 

Arresti in Veneto, i commenti della politica. Viene riportato a galla il caso Mestrinaro
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento