Società e Politica
stampa

C'è anche una trevigiana tra i primi agrichef ufficiali di Coldiretti

Tra i primi Agrichef ufficiali, formati dalla scuola di Coldiretti Veneto, in collaborazione con la Regione, c’è anche la trevigiana Elena Bordin, 50 anni, titolare dell’agriturismo  iscritto a Terranostra denominato Bosco del Falco di Volpago del Montello.

Parole chiave: agrichef (1), coldiretti (119), cucina (14)
Elena Bordin è la terza da sinistra

Tra i primi Agrichef ufficiali, formati dalla scuola di Coldiretti Veneto, in collaborazione con la Regione, c’è anche la trevigiana Elena Bordin, 50 anni, titolare dell’agriturismo  iscritto a Terranostra denominato Bosco del Falco di Volpago del Montello (nella foto la terza da sinistra). Elena condivide il primato con altri 7 colleghi, tutti obbligatoriamente imprenditori agricoli, tutti veri talenti ai fornelli selezionati per la partecipazione al primo corso di formazione che gli concede il diritto di fregiarsi dell’ambito titolo di Agrichef stampato sulla nuova divisa consegnata alla fine della lezione dal presidente di Coldiretti Veneto, Martino Cerantola, dal direttore regionale, Pietro Piccioni  e dall’assessore regionale all’istruzione, Elena Donazzan. A quest’ultima il prezioso  compito di valutare, insieme al suo dipartimento, l’opportunità che questa diventi una qualifica futura per professionisti del lavoro dei campi e di quello ai fornelli. Si ricorda che i candidati grichef erano in origine ben 21: “I primi otto cuochi di campagna sono i pionieri di un mestiere che può renderli ancor più protagonisti in un futuro prossimo – spiega il vice presidente di Terranostra, Diego Scaramuzza,  responsabile del corso e vera guida tra prodotti nostrani e ricette ad hoc – Abbiamo voluto, in questo corso, preparare i nostri Agrichef anche a personalizzare la loro cucina. Diciamo un approccio sartoriale”.  Infatti, nelle ore di teoria e pratica i corsisti hanno sperimentato cosa potrebbe mangiare più volentieri un ospite sportivo, oppure quello allergico e intollerante, un frettoloso e solitario manager, lo straniero di un’altra religione. Hanno, inoltre, provato i piatti del riciclo per evitare gli sprechi esaltando gli avanzi, giusto per sottolineare una coscienza green. Il gran finale prevedeva di affrontare l’evento top, ovvero la cerimonia in agriturismo.
“Complimenti a Elena Bordin ed ai colleghi per questo risultato che li rende pionieri di un percorso che rende onore alle capacità ed alla passione di tanti agrituristi – aggiunge il presidente di Coldiretti Treviso, Walter Feltrin -  I nostri agrituristi non sono solo abili a preparare gustose ricette a km zero, bensì anche ad essere testimoni del grandissimo patrimonio agricolo della nostra terra. Ricordo la loro partecipazione all’Expo che per sei mesi hanno incantato gli ospiti del padiglione di Coldiretti grazie ai loro saperi e sapori”.
Per chi non può assolutamente rinunciare ai social tutte le ricette curiose e insolite saranno diffuse on line sul canale www.takaplay.tv sapendo che tutto è potuto succedere grazie agli utensili d’acciaio messi gratuitamente a disposizione della ditta Serafino Zani di Lumezzane Gazzolo (BS), le cucine di Angelo Po di Carpi (Mo). Non da ultimo il contributo del Consorzio di Tutela del Grana Padano con la cordata dei prodotti Dop e Stg e la linea di formaggi del territorio protagonisti assoluti di questa magica e succulenta esperienza.

Fonte: Comunicato stampa
C'è anche una trevigiana tra i primi agrichef ufficiali di Coldiretti
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento