Società e Politica
stampa

Cassa integrazione in deroga: in regione accordo ponte fino ad agosto

Con la proroga dell'accordo, nell’auspicio che il Governo delinei al più presto il nuovo provvedimento che definisca soprattutto le risorse necessarie a coprire il fabbisogno per l’anno 2014, le imprese venete potranno così richiedere un periodo di cassa integrazione per i propri lavoratori.

Parole chiave: cassa integrazione (2), regione veneto (156), lavoro (241), donazzan (15)
Cassa integrazione in deroga: in regione accordo ponte fino ad agosto

Nella mattinata di oggi, presso la sede di Veneto Lavoro a Mestre (Venezia), la Commissione Regionale di Concertazione tra le Parti Sociali (CRCPS) ha siglato l’accordo “ponte” che proroga fino al 31 agosto 2014 le disposizioni contenute nell’accordo quadro 2013.

Con la proroga dell'accordo, nell’auspicio che il Governo delinei al più presto il nuovo provvedimento sulla cassa integrazione in deroga – e che definisca soprattutto le risorse necessarie a coprire il fabbisogno per l’anno 2014 – le imprese venete potranno così richiedere un periodo di cassa integrazione per i propri lavoratori per una durata massima di 8 mesi e non oltre il 31 agosto 2014.

“Questo accordo è più difficile che negli anni precedenti perché siamo in totale assenza di certezza sia procedurale che finanziaria – osserva l’assessore al lavoro della Regione del Veneto, Elena Donazzan – anzi, verosimilmente, l’unica certezza è che i nostri lavoratori e le nostre imprese non hanno avuto alcuna copertura per la Cassa integrazione in deroga da gennaio 2014”.

“Giovedì, in Conferenza Stato-Regioni – sottolinea Donazzan – il Veneto ribadirà con forza che o vi è serietà nella gestione di questa delicatissima priorità nazionale oppure le Regioni restituiranno al Governo la delega alla gestione degli ammortizzatori sociali”. Nel 2013, la Cassa integrazione in Veneto ha dato risposte a 85.559 lavoratori e 16.214 aziende in difficoltà e le risorse della Cassa, gestite in modo eccellente dalla Regione, sono state di 138 milioni 683 mila euro.

Al 30 giugno 2014, invece, sono 7.933 le aziende che hanno richiesto la Cassa in deroga e 39.517 sono i lavoratori, e le loro famiglie, che non stanno percependo indennità. La cifra che il Veneto attende per le sue imprese e i suoi lavoratori, più volte promessa dal Governo, è di 38 milioni 895 mila euro.

Confartigianato: accordo strategico

Un accordo strategico che ci permette di attendere le mosse del Governo consci di aver fatto tutto il possibile per le imprese ed i lavoratori del territorio”. E’ il commento di Giuseppe Sbalchiero, Presidente di Confartigianato Imprese Veneto subito dopo che la Commissione Regionale di Concertazione tra le Parti Sociali (CRCPS) ha siglato l’accordo “ponte” che proroga fino al 31 agosto 2014 le disposizioni contenute nell’accordo quadro 2013 in materia di Cig in deroga”. “Non mi stancherò mai di sottolineare –prosegue il Presidente- quanto più drammatico sarebbe potuto essere il saldo negativo di imprese e posti di lavoro nell’artigianato veneto in assenza di questo straordinario strumento. Altro che 9.800 imprese artigiane e 28.000 posti di lavoro in meno, i numeri sarebbero come minimo raddoppiati. Ed in particolare sarebbero scomparse molte di quelle imprese del manifatturiero veneto della moda della meccanica del legno che, lavorando in subfornitura, racchiudono la grande contraddizione di essere il futuro (ricercate per le straordinarie capacità produttive) ma con commesse sempre più esigue e mal pagate. Una contraddizione che le rende finanziariamente fragili e obbligate a conservare il patrimonio dei collaboratori a prescindere dalle ore lavorate”.

“Mi associo all’appello della Regione Veneto –conclude Sbalchiero- auspicando che il Governo sposti al 2015  il nuovo provvedimento sul finanziamento della  cassa integrazione in deroga e definisca soprattutto le risorse necessarie a coprire il fabbisogno per l’anno 2014. Le imprese venete potranno così richiedere un periodo di cassa integrazione per i propri lavoratori per una durata massima di 8 mesi e non oltre il 31 agosto 2014. Ci sono due mesi di tempo. Chiediamo al governo di non sprecarli!”

Fonte: Comunicato stampa
Cassa integrazione in deroga: in regione accordo ponte fino ad agosto
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento