Società e Politica
stampa

Concluso a Treviso il forum di tre giorni sui rifiuti. La Marca resta la più riciclona, ma spunta il problema legalità

Oggi si è svolta la giornata conclusiva della terza edizione del Forum Rifiuti Veneto, con l'evento formativo Illeciti ambientali nel ciclo dei rifiuti. Nella speciale classifica presentata lunedì scorso primeggia Castelcucco.

Parole chiave: rifiuti (84), riciclo (13), comuni ricicloni (5), legambiente (29), treviso (1710), ambiente (119), ecologia (43), legalità (14)
Concluso a Treviso il forum di tre giorni sui rifiuti. La Marca resta la più riciclona, ma spunta il problema legalità

Oggi si è svolta la giornata conclusiva della terza edizione del Forum Rifiuti Veneto, con l'evento formativo Illeciti ambientali nel ciclo dei rifiuti, dedicato ad aziende, avvocati, enti pubblici e liberi professionisti, per fornire strumenti per la formazione specifica degli operatori del settore e delle Pubbliche amministrazioni sui numeri e risultati prodotti dall’applicazione della legge 68/2015 che che dopo più di vent’anni di attesa ha inserito i delitti ambientali nel nostro codice penale.
“Un corso con cui come associazione vogliamo portare la legge e le sue potenzialità alle imprese  - dichiarano Stefano Ciafani, presidente nazionale di Legambiente e Luigi Lazzaro, presidente di Legambiente Veneto – uno degli effetti più importanti è stato quello di interrompere la concorrenza sleale, tutelando le imprese sane e rispettose delle legge e dei cittadini”. “Insieme allo sviluppo dell'economia circolare – concludono - è la formazione lo strumento per contrastare l'aumento del traffico illecito di rifiuti come quello avvenuto pochi giorni fa nelle province di Treviso e Venezia”.
“È un'iniziativa che abbiamo promosso con entusiasmo” - dichiara Andrea Carluccio, responsabile Area Produttori Cobat – per il nostro consorzio sono centrali la prevenzione dell'illecito e la promozione della legalità tra le imprese, affinché non producano utili danneggiando l'ambiente e la salute delle persone”.
“Per il nostro istituto è stata molto importante la semplificazione introdotta dalle leggi sugli eco-reati, che ha permesso a molte imprese di regolarizzarsi con il pagamento di multe - dichiara Alessandro Bratti, direttore generale Ispra –  per noi però è fondamentale che i significativi introiti raccolti  rimangano sul territorio, affinché si possano utilizzare per continuare a fare prevenzione”.
“Negli ultimi anni c'è stata una forte applicazione della legge sugli eco-reati, si tratta di un bilancio positivo - dichiara Luca Ramacci, consigliere della Terza sezione penale della Corte Suprema di Cassazione – importante però anche la prevenzione, diffondendo maggiore sensibilità tra le forze dell'ordine che porti a un controllo effettivo del territorio “
Ieri grande partecipazione degli studenti delle scuole secondarie allo spettacolo-conferenza Rifiutopoli di Enrico Fontana, membro della segreteria nazionale di Legambiente, e dell’artista Vito Baroncini: l'iniziativa, promosso dalla Camera di Commercio di Venezia-Rovigo e dalla Sezione regionale Veneto Albo Gestori Ambientali, ha raccontato il “mondo di sotto” fatto non solo di scarti e attività criminali ma anche di tante buone pratiche.

Trevigiani sempre più ricicloni

Lunedì scorso la presentazione del Dossier Comuni ricicloni e la premiazione dei Comuni Rifiuti free. Il Veneto conferma l'ottimo risultato delle scorse edizioni con i Comuni rifiuti free che passano da 219 a 245. I Comuni premiati da Legambiente a livello nazionale sono stati 505.
La classifica del Dossier Comuni ricicloni Veneto viene stilata non sul dato parziale della percentuale di raccolta differenziata ma sul rifiuti finale che va a smaltimento andando a premiare non solo che si impegna nella raccolta differenziata ma anche chi si impegna nella riduzione della produzione di rifiuti.
«I dati che abbiamo presentato mostrano con chiarezza l'efficienza del sistema Veneto di raccolta differenziata di rifiuti, modello che se ampliato a tutti i Comuni della regione permetterebbe di raggiungere a tutta la regione la quota “rifiuti free” di 75 kg/ab eq. per anno – il commento di Luigi Lazzaro, presidente di Legambiente Veneto – solo così si può impedire l'apertura di nuovi inceneritori e rallentare il riempimento delle discariche in vista della diffusione dell'economia circolare grazie all'abbattimento delle barriere non tecnologiche come alcune normative obsolete».
Il primo posto, come nelle scorse edizioni, rimane a Castelcucco (TV), con un secco residuo di 25,1 kg/ab. eq. per anno e una raccolta differenziata all’87,5%. Seguono sul podio nella top seven dei migliori comuni ricicloni per provincia, San Gregorio nelle Alpi (BL) con un residuo di 25,5 kg/ab. eq. per anno e una raccolta differenziata all’83.7% e Roverchiara (VR) con un residuo di 27,3 kg/ab. eq. per anno e una raccolta differenziata 88,6%. Concludono la classifica Isola vicentina (VI), Ceggia (VE), Megliadino San Vitale (PD) e Pontecchio Polesine (RO).
Come nelle scorse edizioni nella classifica dei Bacini si qualificano sul podio Destra piave (TV) con   42 kg di rifiuto secco per ab. eq. per anno e una raccolta differenziata all'83,1%, la Sinistra Piave (TV) con 54 kg/ab. eq. per anno e una raccolta differenziata al 79,7% e Belluno con 74 kg/ab eq. e una raccolta differenziata al 74,5%.
Per quanto riguarda i comuni sopra i 30mila abitanti il primato rimane al trevigiano, con Montebelluna (TV) - con 44,9 kg di rifiuto secco per ab. eq. per anno e una raccolta differenziata all'83.3% - e Castelfranco Veneto (TV) con 54 kg/ab eq. per anno e una raccolta differenziata all'82,7%. Seguono Mira (VE) e Treviso con rispettivamente 56 e 58,4 kg/ab eq. per anno e una raccolta differenziata al 79 e all'81,8%. Chiudono la classifica Belluno e Conegliano (TV) con un secco di 69,5 e 71,9   kg/ab eq. per anno e una raccolta differenziata al 73,2% e al 78,1%. Sono dati che confermano con chiarezza come si possano ottenere ottimi risultati di gestione differenziata dei rifiuti anche con numeri significativo di abitanti.
Per quanto riguarda invece i capoluoghi tra 15mila e 30mila abitanti il primo posto va a Vedelago (TV), con   30,4 kg di rifiuto secco per ab. eq. per anno e una raccolta differenziata di 83.2%, il secondo posto a Preganziol (TV) e il terzo a Paese (TV). Per i comuni tra 5000 e 15mila abitanti apre invece la classifica Trevignano (TV) con   26,4 kg/ab. eq. per anno e una raccolta differenziata all'85.6%, seguito da Breda di Piave (TV) e San Zenone degli Ezzelini (TV).
Tra i Comuni con meno di 5000 abitanti, infine, il podio è composto dal già nominato Castelcucco (TV), da San Gregorio delle Alpi (BL) e da Sospirolo (BL).
Per quanto riguarda invece i capoluoghi, apre la classifica Treviso, che pur peggiorando lievemente sulla raccolta differenziata rispetto all'anno scorso con un 81,8%, migliora nella riduzione nella produzione del secco raggiungendo il 58,4 kg/ab. eq. per anno. Seguono sul podio, migliorando rispetto al 2015-6, Belluno e Vicenza con rispettivamente   69,5 e 73,2 kg/ab eq. per anno e una raccolta differenziata al 149,3 e al 69%. Al centro della classifica ci sono Venezia e Verona: il capoluogo di Regione migliora sia nella produzione del secco (239,5 kg/ab eq. per anno) sia nella raccolta differenziata al 51,8%; peggiora invece, rispetto agli anni precedenti, Verona con una produzione di secco procapite di 241.9 kg/ab eq. per anno e una raccolta differenziata al 47,7%. Chiudono la classifica Rovigo e Padova: se la prima peggiora - con una produzione di secco di 256,4 kg/ab. eq. per anno e una raccolta differenziata al 52,4% - la seconda migliora scendendo a 258,4 kg/ab. eq. per anno e arrivando a una raccolta differenziata del 50,9%.

Fonte: Comunicato stampa
Concluso a Treviso il forum di tre giorni sui rifiuti. La Marca resta la più riciclona, ma spunta il problema legalità
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento