Società e Politica
stampa

Consorzio Priula, servizio rifiuti: nel 2022 tariffe calmierate rispetto all'inflazione

Per il 2022 è stata deliberata una variazione tariffaria dell’1,7%, inferiore all’indice Istat-Foi che oggi si attesta al 6%. Tariffe che è stato possibile tenere sotto controllo grazie all’intervento dell’Assemblea che ha deciso di mettere a disposizione per il 2022 i fondi Covid rimasti inutilizzati dallo scorso anno.

Parole chiave: inflazione (5), consorzio priula (10), contarina (77), rifiuti (91), differenziata (54), tariffe (3), covid-19 (323)
Consorzio Priula, servizio rifiuti: nel 2022 tariffe calmierate rispetto all'inflazione

Deliberate le tariffe 2022 per il servizio di gestione dei rifiuti, validate all’unanimità dall’Assemblea dei Sindaci dei 49 Comuni del Bacino Priula, riuniti a Villorba. Tariffe unitarie e omogenee in tutto il territorio servito - gli utenti, infatti, sostengono gli stessi costi a parità di servizi erogati, in qualsiasi Comune abitino - che per legge devono coprire interamente i costi del servizio reso, definiti nel piano economico finanziario, anch’esso validato dai Sindaci.

Per il 2022 è stata deliberata una variazione tariffaria dell’1,7%, inferiore all’indice Istat-Foi che oggi si attesta al 6%. Tariffe che è stato possibile calmierare grazie all’intervento dell’Assemblea che ha deciso di mettere a disposizione per il 2022 i fondi Covid rimasti inutilizzati dallo scorso anno. Anche quest’anno, infatti, le aziende che hanno avuto chiusure e restrizioni (es. bar, ristoranti, servizi alla persona, negozi, ecc.) potranno usufruire di specificheagevolazioni covid, attingendo ad un fondo complessivo di 1 milione di euro.

“In un momento delicato come questo - dove nel primo trimestre 2022 si è registrato un aumento del 131% per l’energia elettrica e del 94% per quello del gas naturale rispetto allo stesso periodo del 2021* - grazie all’impegno di tutti i soggetti coinvolti siamo riusciti a contenere le tariffe al minimo previsto da Arera” – commenta Paolo Contò, direttore del Bacino Priula.

Oltre a ciò, l’Assemblea ha scelto di mantenere invariata la tariffa del servizio “Famiglia EcoSostenibile”. Nessun aumento, quindi, per chi usufruisce del contenitore specifico per la raccolta di pannolini, pannoloni, sacche per dializzati o stomatizzati e altri materiali sanitari, il cui costo di svuotamento resta pari a 98 centesimi. Una decisione che mira a sostenere le famiglie con bambini piccoli o con persone che vivono particolari situazioni sociosanitarie.

“Ancora una volta, Priula e i 49 Comuni dimostrano di saper fare squadra e di rispondere attivamente e con i fatti alle richieste espresse dalla Comunità, attraverso l’approvazione – sempre all’unanimità – di misure concrete per sostenere la crescita del territorio, perseguendo la volontà - espressa da tutti i Sindaci - di gestire i servizi ambientali con un sistema condiviso e unitario. Le scelte prese oggi sono all’insegna della responsabilità, partecipazione e trasparenza: valori che da sempre caratterizzano l’operato e la gestione del Bacino Priula e che oggi sono quanto mai essenziali per promuovere uno sviluppo sostenibile del territorio”, dichiara Giuliano Pavanetto, presidente del Consiglio di Bacino Priula.

Fonte: Comunicato stampa
Consorzio Priula, servizio rifiuti: nel 2022 tariffe calmierate rispetto all'inflazione
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento