Società e Politica
stampa

Cop26: l'appello del Papa e le sfide future

“Abbiamo bisogno di speranza e di coraggio. L’umanità ha i mezzi per affrontare questa trasformazione che richiede una vera e propria conversione, individuale ma anche comunitaria, e la decisa volontà di intraprendere questo cammino”

Parole chiave: cop26 (5), clima (40), papa francesco (782), ambiente (147), glasgow (4)
Cop26

“Purtroppo, dobbiamo constatare amaramente come siamo lontani dal raggiungere gli obiettivi desiderati per contrastare il cambiamento climatico. Va detto con onestà: non ce lo possiamo permettere! In vari momenti, in vista della Cop26, è emerso con chiarezza che non c’è più tempo per aspettare”. E’ il “messaggio” di papa Francesco ai leader mondiali riuniti a Glasgow per la conferenza delle Nazioni Unite sul clima Cop26.

Nel messaggio, il Papa usa parole forti per descrivere la crisi che stiamo vivendo: “Le ferite portate all’umanità dalla pandemia da Covid-19 e dal fenomeno del cambiamento climatico sono paragonabili a quelle derivanti da un conflitto globale. Così come all’indomani della Seconda guerra mondiale, è necessario che oggi l’intera comunità internazionale metta come priorità l’attuazione di azioni collegiali, solidali e lungimiranti”. La voce del Papa sprona all’azione: “Abbiamo bisogno di speranza e di coraggio. L’umanità ha i mezzi per affrontare questa trasformazione che richiede una vera e propria conversione, individuale ma anche comunitaria, e la decisa volontà di intraprendere questo cammino”.

I cattolici di fronte a tali sfide si sono resi protagonisti di proposte concrete, grazie anche ai continui appelli del Papa.
Per rispondere agli appelli per la cura del Creato di papa Francesco, ha preso avvio un network internazionale di organizzazioni cattoliche che ha assunto il nome di Movimento cattolico mondiale per il clima, diventato Movimento Laudato Si’. Fondato nel 2015 in Argentina, si è via esteso in tutto il mondo promuovendo un percorso per animatori on-line.
Cecile de Mauleon (nella foto), esperta di economia circolare e cooperazione allo sviluppo è componente del direttivo di questo organismo: “Il Movimento - dice - è nato nel gennaio 2015, alla luce delle voci nella Chiesa che annunciavano la possibile pubblicazione dell’enciclica Laudato Si’. Nel luglio 2021 si è deciso di assumere il nome di Movimento Laudato Si’. L’organismo conta più di 750 organizzazioni aderenti e più di 25.000 ‘animatori in tutto il mondo. Il Movimento promuove la ‘Petizione pianeta sano, persone sane’, con le seguenti richieste concrete: aumentare l’ambizione e aggiornare gli obiettivi nazionali a breve termine dell’azione per il clima e la biodiversità; mantenere le promesse; catalizzare la trasformazione e fermare tutte le nuove infrastrutture di combustibili fossili, reindirizzando i sussidi distruttivi verso l’energia rinnovabile e approcci di agricoltura agro-ecologica; dare priorità ai diritti.

Secondo de Mauleon, le stesse comunità cristiane possono fare molto: “La conversione ecologica propone un cambio di paradigma che non viene da fuori, ma da dentro, dalla propria coscienza, da una chiamata del cuore e dalla propria vocazione a prendersi cura della casa comune, lavorando alle radici del problema. Alla sua radice più profonda, la crisi ecologica è una crisi morale fondata sul peccato dell’egoismo personale. Per affrontare questa crisi è necessario un cambiamento della cultura, dei valori e del modello di sviluppo che ci porti a promuovere nuovi stili di vita, a essere più solidali e ad assumere modi di vivere responsabili. In linea con le parole del Papa e lo spirito dell’enciclica, le comunità cattoliche possono alzare la voce per stimolare l’adozione di politiche pubbliche coraggiose che affrontino il cambiamento climatico e tutelino la biodiversità, ad esempio, attraverso il disinvestimento dei combustibili fossili e il reinvestimento nel verde e settori sostenibili. I laici possono diventare animatori Laudato Si’ e partecipare o formare circoli”.

Tutti i diritti riservati
Cop26: l'appello del Papa e le sfide future
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento