Società e Politica
stampa

Finalmente in rete le spese dei nostri Comuni. Ora si vedrà chi è davvero virtuoso

Dalle 16 di ieri, dopo lunga esitazione sono accessibili i dati Sose raccolti dalle dichiarazioni degli stessi comuni. Il sito è OpenCivitas e basta selezionare il proprio comune o la propria provincia per vedere le spese dei nostri Comuni, comparabili con i costri standard nazionali.

Parole chiave: open civitas (1), costi standard (1), comuni (161), enti locali (74)
Finalmente in rete le spese dei nostri Comuni. Ora si vedrà chi è davvero virtuoso

Finalmente si vedono le spese dei nostri comuni. Tutte e tutte comparabili con i costi standard nazionali. Dalle 16 di ieri, dopo lunga esitazione sono accessibili i dati Sose raccolti dalle dichiarazioni degli stessi comuni. Il sito è OpenCivitas e basta selezionare il proprio comune o la propria provincia e vediamo subito quanto si è speso e dove nel 2010. Certo sono quattro anni fa ma adesso il sito verrà continuamente implementato. Inoltre qualche sindaco, che ora è al secondo mandato, ricorda certamente cosa ha firmato nel 2010. I cittadini potranno finalmente vedere se il comune è parsimonioso o spendaccione, se è formica o cicala in relazione ai costi standard. E' il primo passo verso il sistema "Pago, vedo, voto".

Finalmente in rete le spese dei nostri Comuni. Ora si vedrà chi è davvero virtuoso
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Avatar
roberto kolm 01/12/2014 17:28
costi standard
Peccato che i dati dei comuni sul sito Opencivitas si riferiscano al 2010, dati a consuntivo dell'azione amministrativa del 2009.
Cioè prima della crisi.
Comunque radiografare costi e fabbisogni dei comuni è il primo passo per l'applicazione dei costi standard,i cui decreti attuativi da allora giacciono in un cassetto del ministero delle riforme, in attesa di applicazione.
I costi standard per la sanità hanno avuto comr "benchmark", ovvero costo di riferimento per gli altri, quelli del Veneto, della Toscana e dell'Umbria.
La crisi corre e non aspetta i tempi della burocrazia.
Fra poco, quando gli € mancheranno del tutto ai conuni per una serie di servizi, vedemo gli sviluppi. E non saranno belli.

Totale 1 commenti

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento