Società e Politica
stampa

Fondazione Banca dei Tessuti di Treviso si mobilita in favore dei feriti nella guerra in Ucraina

Giovani ucraini con gravi ustioni causate dalla guerra potranno essere curati, grazie alla collaborazione tra fondazione Banca dei tessuti di Treviso e Bioimplant del Ministero della Salute pubblica ucraino. 

Parole chiave: banca dei tessuti (1), ucraina (179), solidarietà (184), feriti (3), guerra (271)
Fondazione Banca dei Tessuti di Treviso si mobilita in favore dei feriti nella guerra in Ucraina

"Su richiesta della Bioimplant del Ministero della Salute Pubblica Ucraino abbiamo dato la nostra disponibilità – spiega la dott.ssa Diletta Trojan, direttore della Fondazione Banca dei Tessuti di Treviso – alla fornitura gratuita di Membrane Amniotiche liofilizzate, un tessuto umano con caratteristiche terapeutiche straordinarie, richiesto e molto utilizzato dai più importanti Centri Ustioni”. 

La membrana amniotica è la preziosa pellicola che ricopre la placenta donata dalle mamme che partoriscono con parto cesareo programmato e nel 2021 a livello nazionale il 92% delle donazioni di placente è avvenuto grazie al Veneto.

“La ricerca costante e soluzioni all’avanguardia sono gli aspetti che caratterizzano l’attività della Fondazione - continua il Direttore – e grazie a questo oggi siamo in grado di distribuire la Membrana Amniotica in forma liofilizzata che agevola le modalità di trasporto e conservazione. Sono i buoni risultati clinici che portano i chirurghi ad utilizzare sempre più tessuto omologo che per alcuni interventi diventa salvavita. Ma tutto ciò è possibile non solo all’impegno di quanti lavorano in Fondazione, ma anche grazie alla forza degli operatori di tutta la Rete Trapianti del Veneto”.

Fonte: Comunicato stampa
Fondazione Banca dei Tessuti di Treviso si mobilita in favore dei feriti nella guerra in Ucraina
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento