Società e Politica
stampa

Fondazione Lanza: proposto un "Patto" per l'etica civile

A Milano due giorni intensi e vivaci, culmine del percorso che la Fondazione Lanza ha promosso assieme a Aggiornamenti sociali, Associazione Cercasi un fine, Associazione Incontri, Centro Longo, Focsiv Il Regno, Istituto Arrupe. Il messaggio del presidente Mattarella.

Parole chiave: etica civile (1), etica e politica (1), fondazione lanza (3), cittadinanza (25)
Fondazione Lanza: proposto un "Patto" per l'etica civile

L’apprezzamento per “l’orizzonte dl lavoro che avete scelto: la città, come crocevia delle sfide più importanti per una rinnovata coscienza civica che possa fornire le fondamenta dello stare insieme”; la convinzione che i “temi della vostra agenda di lavoro (...) sono altresì ciò su cui si basa una comunità che possa dirsi giusta, pacifica e stabile”. Così il presidente Sergio Mattarella ai partecipanti al II Forum di Etica Civile, nel messaggio letto in apertura dal direttore di Aggiornamenti Sociali, p. Giacomo Costa sj, nella mattinata di sabato 1 aprile. Ad ascoltarlo, nell’accogliente auditorium del Centro San Fedele di Milano, i circa duecento partecipanti, espressione di un vero arcobaleno di società civile, da ogni parte d’Italia, con una corposa delegazione proveniente anche da Padova.
Due giorni intensi e vivaci, culmine del percorso che la Fondazione Lanza ha promosso assieme a Aggiornamenti sociali, Associazione Cercasi un fine, Associazione Incontri, Centro Longo, Focsiv Il Regno, Istituto Arrupe. Ad arricchire l’evento una pluralità di voci - le introduzioni di Lorenzo Biagi della stessa Fondazione Lanza e Gianfranco Brunelli de Il Regno, la relazione intensa di don Virginio Colmegna e quella analitica di Cristina De La Cruz, le buone pratiche di Emma Amiconi, Carla Colicelli, Valter Bresso e Camillo Ripamonti sj.
Due giorni conclusi dalla sottoscrizione di un “Patto”: i promotori hanno invitato a condividerlo i presenti, ma anche tutti coloro che lo desiderino (con le modalità indicate nel sito www.forumeticacivile.com che tra qualche giorno consentirà pure l’accesso in podcast delle giornate). E’ l’impegno condiviso a “operare responsabilmente nei rispettivi ambiti di azione sulla base della rinnovata consapevolezza delle dimensioni dell’etica civile”, condividendo “motivazioni e linee d’azione”, portando ancora avanti le “tappe successive di questo fecondo cammino, a partire da alcuni cantieri di lavoro trasversali” in percorsi condivisi che riprendono la dinamica e i contenuti del Forum.
Una dinamica ricca e complessa, insomma, eppure, dovendo scegliere un momento nell’intero evento, la scelta non potrebbe che cadere sul dialogo - alto e incisivo - tra il magistrato Gherardo Colombo ed il teologo morale Antonio Autiero, presidente del Comitato Scientifico della Fondazione Lanza su “Ri-trovare la politica”. Se Colombo ha sottolineato la difficoltà della sfida di costruire una politica centrata sulla pari dignità di ogni persona, superando realmente una cultura della diseguaglianza, Autiero ha meditato la relazione tra la città e l’appartenenza, tra l’identità e la relazione. La considerazione della tensione tra il centro e la periferia, così come di quella tra il riconoscimento e l’esclusione hanno così guidato a scoprire la politica come “arte della cura delle relazioni tra soggetti riconosciuti per il bene comune in una città resa abitabile”.

Tutti i diritti riservati
Fondazione Lanza: proposto un "Patto" per l'etica civile
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento