Società e Politica
stampa

Giovani alla scoperta del rispetto di sé e degli altri

Il progetto “Voci di fuori, voci di dentro” si è concluso lo scorso venerdì 15 maggio all'Istituto Mazzotti. Un'occasione di conoscenza e confronto tra i ragazzi ristretti all'interno dell'Istituto penale minorile di Treviso e gli studenti degli istituti superiori

Giovani alla scoperta del rispetto di sé e degli altri

Il progetto “Voci di fuori, voci di dentro” si è concluso lo scorso venerdì 15 maggio all'Istituto Mazzotti. Si tratta di un percorso educativo che ha coinvolto 6 classi di diverse scuole della Provincia che durante l'anno scolastico hanno costruito alcuni progetti ruotanti attorno al tema del rispetto poi condivisi con i ragazzi detenuti nell'Istituto penale per minori della città. Lo scopo dell'attività è quello di offrire occasioni di conoscenza tra i ragazzi ristretti all'interno dell'Ipm e gli studenti degli istituti superiori.

La giornata, dal titolo “Il rispetto, amore per sé e cura verso gli altri”, ha visto il coinvolgimento della cantautrice trevigiana Erica Boschiero che ha portato la testimonianza della propria esperienza di conoscenza dell'altro attraverso la musica agli studenti e ai giovani dell'Ipm.

Il progetto è stato promosso da Volontarinsieme – Csv Treviso in collaborazione con l'ufficio scolastico della provincia, il Ministero della Giustizia e l'Istituto penale per minori. Hanno partecipato 2 classi dell'Isiss Casagrande di Pieve di Soligo,  l'Itt Mazzotti, il liceo delle scienze umane Mazzini, l'Ites Riccati-Luzzatti, il collegio vescovile Pio X e Cpia (centro territoriale permanente).

Ogni classe ha lavorato un mese assieme ad insegnanti e operatori e ha declinato in maniera personale il tema del rispetto confrontandosi poi con i circa 15 giovani che stanno scontando una pena detentiva. Questi dunque hanno lavorato per sei mesi, ogni mese ad un progetto diverso. La tematica è stata declinata sotto diversi aspetti, a partire dall'ambito familiare, sino al rispetto per la diversità, per la propria identità e la propria storia. È stato affrontato inoltre il tema del bullismo.

Questo tipo di lavoro avvicina i ragazzi ad un tema che spesso a livello sociale viene completamente rimosso dal dibattito pubblico e potrà aiutare i minori dell'Istituto ad intraprendere un percorso rieducativo legato alla legalità e al senso di cittadinanza. Infine, aiuterà a prendere coscienza che l'Istituto penale non è una realtà al di fuori della società, ma ne è parte integrante.

Giovani alla scoperta del rispetto di sé e degli altri
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento