Società e Politica
stampa

Imprese con il segno meno nella Marca, è allarme per il commercio

Il bilancio della demografia d’impresa di fine anno 2019 continua ad evidenziare un’ulteriore flessione per le sedi d’impresa in entrambe le province: -221 imprese a Treviso e -97 a Belluno, rispetto all’anno 2018. Questa dinamica è in parte compensata dalla crescita delle unità locali dipendenti (a Treviso +223 e a Belluno +77). Molto penalizzato il commercio al dettaglio: è il settore con la più importante contrazione del numero di sedi d’impresa: -200 chiusure nel 2019.

Parole chiave: demografia d'impresa (1), imprese (28), congiuntura (6), economia (104), camera di commercio (38), mario pozza (8)
Imprese con il segno meno nella Marca, è allarme per il commercio

Il bilancio della demografia d’impresa di fine anno 2019 continua ad evidenziare un’ulteriore flessione per le sedi d’impresa in entrambe le province: -221 imprese a Treviso e -97 a Belluno, rispetto all’anno 2018. Questa dinamica è in parte compensata dalla crescita delle unità locali dipendenti (a Treviso +223 e a Belluno +77). In provincia di Treviso la flessione delle sedi di impresa è stata più intensa dello scorso anno (-221 contro -154) ma risulta condizionata dall’agricoltura: la cui consistenza cresceva di +88 sedi nel 2018 (soprattutto viticoltura), per flettersi invece di 47 sedi nel 2019 (allevamenti e coltivazioni cerealicole).

Al netto dell’agricoltura, si evidenzia una flessione di 174 sedi d’impresa in provincia di Treviso, in miglioramento rispetto al dato del 2018 (-242) soprattutto grazie alla stabilizzazione dell’edilizia: ancora lo scorso anno si contavano 195 sedi in meno, quest’anno la flessione è limitata a 11 sedi. Molto penalizzato, invece, il commercio al dettaglio: è il settore con la più importante contrazione del numero di sedi d’impresa: -200 chiusure nel 2019, purtroppo quasi in linea con il dato 2018 (-211). La contrazione si estende anche alle unità locali dipendenti operanti nel commercio al dettaglio (-11).

Per quanto riguarda gli altri comparti: nel manifatturiero la contrazione su base annua è di 114 sedi attive; positivo il bilancio nei servizi alle imprese (+244 sedi, al netto delle -56 sedi perse dal settore trasporti e magazzinaggio) e dei servizi alle persone (+65); pressoché stabili le attività di alloggio e ristorazione (+4).

I flussi delle iscrizioni e delle cessazioni dell’anno 2019 mantengono in provincia di Treviso analoghi ordini di grandezza rispetto al 2018: le iscrizioni passano da 4.821 a 4.750 unità, e le cessazioni non d’ufficio passano da 4.949 a 4.886 unità. In provincia di Belluno, invece, si registra - rispetto all’anno precedente - sia un aumento delle iscrizioni (da 703 a 766 unità) che una flessione delle cessazioni non d’ufficio (da 922 a 872 unità). A fronte di un saldo complessivo negativo fra iscrizioni e cessazioni è da sottolineare che l’analisi per forma giuridica evidenzia un saldo positivo per le società di capitali con un tasso di crescita del 2% sia per la provincia di Treviso che di Belluno.

Permangono in sofferenza anche le sedi d’impresa artigiane con una flessione annua pari a -176 unità in provincia di Treviso e -48 unità in provincia di Belluno; la diminuzione tuttavia, in entrambe le province, risulta in attenuazione rispetto a quella registrata un anno fa (rispettivamente -236 a Treviso e -139 a Belluno).

Il 2019 permane all’interno di un bilancio tendenzialmente negativo sul fronte delle sedi d’impresa – commenta il Presidente della Camera di Commercio di Treviso – Belluno |Dolomiti Mario Pozza, ma è positiva quanto meno l’attenuazione della dinamica di contrazione, in particolare per l’edilizia. Preoccupa invece la continua emorragia del commercio al dettaglio che registra  -200 imprese a Treviso e -61 a Belluno. Continuano ad arrivare note positive oltre che dai servizi alle imprese anche dalle attività di alloggio e ristorazione, settore in crescita soprattutto in provincia di Belluno (+11 sedi e +26 unità locali). Le imprese artigiane sono ancora in perdita sia in provincia di Treviso (-176) che di Belluno (-48). Siamo confortati – conclude il Presidente – dal fatto che le flessioni risultino in attenuazione rispetto a quelle di un anno fa".

Fonte: Comunicato stampa
Imprese con il segno meno nella Marca, è allarme per il commercio
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento