Società e Politica
stampa

Inizia la corsa per le Regionali. Sarà un derby trevigiano?

Parte la corsa per le Regionali della prossima primavera. Chi sfiderà Zaia? Attesa per le primarie del centrosinistra. Dove accanto all’ipotesi della Moretti emerge la probabile candidatura della Rubinato.

Parole chiave: alessandra moretti (7), regione (298), regionali 2015 (31), veneto (416), zaia (207), rubinato (48)
Palazzo Balbi, sede della Giunta della Regione Veneto

Sembrano lontane, ma per chi si sta preparando all’appuntamento sono dietro l’angolo. Le prossime elezioni regionali si terranno in Veneto e in altre sette regioni italiane la prossima primavera.
Ma quello di casa nostra sarà, anche a livello nazionale, l’appuntamento chiave. Dopo aver sfondato alle Europee, l’onda lunga dell’effetto Renzi consegnerà per la prima volta al centrosinistra le chiavi di palazzo Balbi? Oppure il presidente uscente Luca Zaia, grazie anche al ritrovato smalto della Lega, riuscirà a confermarsi? E che ruolo giocheranno nella campagna elettorale il Movimento 5 stelle e, dall’altra, le forze centriste e gli Alfaniani?
Zaia sta scaldando i muscoli da tempo. Ufficialmente nessuno ha mai messo in dubbio che gli venisse data la possibilità di giocarsi la riconferma. In realtà, gli scontri interni alla Lega avvenuti nel 2012 e il ridimensionamento del Carroccio trevigiano dopo anni di egemonia incontrastata a livello regionale avevano messo qualche punto interrogativo sul futuro di Zaia. Le rassicurazioni dell’ambizioso Flavio Tosi, segretario regionale della Lega e sindaco di Verona, parevano assomigliare tanto al famoso #staisereno di Renzi verso Enrico Letta. Nel momento difficile però il Governatore si è mosso come pacificatore della Lega ed ha saldato il legame con il neo segretario Salvini. L’astro di Tosi brilla meno di un tempo e le indagini sul Mose hanno spazzato via gran parte di quel che restava di Forza Italia. Risultato: Zaia guiderà il centrodestra il prossimo anno e con una lista del Presidente cercherà di mietere consensi anche al centro.
I risultati delle Europee, però, hanno messo in chiaro che per Zaia queste elezioni non saranno una passeggiata. Il centrosinistra stavolta punta davvero alla vittoria. Ma con quale candidato?
Nei mesi scorsi sembrava che a giocarsi la candidatura fossero l’ex sindaco di Padova Flavio Zanonato e il primo cittadino di Vicenza Achille Variati, il più lesto - ancora nel 2012 - a salire sul carro di Renzi. Ma l’exploit di preferenze di Alessandra Moretti, altra vicentina, alle recenti elezioni Europee, hanno fatto ritenere a molti che fosse proprio l’avvenente avvocatessa, in passato fedelissima di Bersani, la carta da giocare per battere Zaia. A tal punto che si parlava - a proposito della Moretti - di un’investitura senza Primarie.
Arriva in questo contesto l’iniziativa politica dell’on. Simonetta Rubinato, già sindaco di Roncade, cioè l’avvio del laboratorio politico “BarCamp” e l’ipotesi sempre più concreta di una sua candidatura hanno se non altro messo un punto fermo: le Primarie per scegliere lo sfidante di Zaia ci saranno, ed è stata ipotizzata anche una data, il 23 novembre. Ora si attendono i nomi dei partecipanti.

Inizia la corsa per le Regionali. Sarà un derby trevigiano?
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento