Società e Politica
stampa

"Insegnare la Statistica fin dalle elementari": a Treviso la richiesta alla ministra Fedeli

"Non può più essere una disciplina studiata solo negli atenei”. Lo chiede Monica Pratesi, presidente della società italiana di statistica, alla ministra dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, a Treviso in veste di relatrice alla conferenza “Alternanza Scuola Lavoro”, nell'ambito della terza edizione di StatisticAll.

Parole chiave: festival statistica (4), statistica (15), treviso (1520), scuola (373), valeria fedeli (4)
"Insegnare la Statistica fin dalle elementari": a Treviso la richiesta alla ministra Fedeli

“Introdurre l'insegnamento della statistica anche nelle scuole superiori, rafforzarlo alle medie ed elementari. Non può più essere una disciplina studiata solo negli atenei”. Lo chiede Monica Pratesi, presidente della società italiana di statistica, alla ministra dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, a Treviso in veste di relatrice alla conferenza “Alternanza Scuola Lavoro”, nell'ambito della terza edizione di StatisticAll. “Nei programmi di matematica delle elementari – spiega Pratesi - sono contenute una serie nozioni statistiche e i docenti delle medie svolgono il programma introducendo alla raccolta della semplice elaborazione dei dati. “Ma non è più sufficiente. In un mondo in cui le informazioni sono molte spesso quantitative, si rende necessario riuscire a sintetizzarle, interpretarle e saperle utilizzare. Questo tipo di conoscenza deve essere introdotta con ragione e con metodo fin dalle scuole medie”. Pratesi evidenzia che il ragionamento statistico,  inconsapevolmente lo utilizziamo fin da quando impariamo a prendere decisioni a livello privato, nella quotidianità: definiamo il problema, raccogliamo i dati e poi decidiamo. “Basti pensare a  quando andiamo al supermercato: dobbiamo essere in grado di gestire mentalmente molte informazioni su prezzi e quantità e farne un confronto. Ora i dati sono tanti, a volte troppi”. A livello collettivo, delle decisioni statali, dev'essere, rafforzata la possibilità di compiere questo processo: definizione del problema, raccolta delle evidenze, esame critico, quindi sintesi ed analisi. Per questo è necessario poter insegnare questo metodo prima dell'Università. “Chiedo alla ministra Fedeli di introdurre la terza materia: l'italiano, la matematica e la statistica, che è qualcosa di più della matematica applicata” conclude la docente dell'Università di Pisa.

StatisticAll è promosso dalla SIS – Società italiana di Statistica - con la collaborazione di Istat, Istituto Nazionale di Statistica, Università Ca’ Foscari Venezia, Università di Padova, Comune di Treviso,  Camera di  Commercio di Treviso-Belluno. E' patrocinato da MIUR, Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e da Regione del Veneto.

StatisticAll è promosso dalla SIS – Società italiana di Statistica - con la collaborazione di Istat, Istituto Nazionale di Statistica, Università Ca’ Foscari Venezia, Università di Padova, Comune di Treviso,  Camera di  Commercio di Treviso-Belluno. E' patrocinato da MIUR, Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e da Regione del Veneto.

Fonte: Comunicato stampa
"Insegnare la Statistica fin dalle elementari": a Treviso la richiesta alla ministra Fedeli
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento