Società e Politica
stampa

L'arte di fare la birra al Cerletti

L’arte di fare la birra, nel  territorio del Prosecco Doc, uno sguardo verso una delle più antiche bevande prodotte dall'uomo. 

Parole chiave: cerletti (1), conegliano (25), istituto (79), scuola enologica (1)
L'arte di fare la birra al Cerletti

Presentato nella storica “Bottega del Vino” dell’istituto Cerletti Il corso “L’arte di fare la birra”,  promosso dall’Osservatorio Interdisciplinare e dall’ISISS Cerletti, è patrocinato dalla città di Conegliano, la Regione Veneto, il Collegio nazionale degli Agrotecnici e dall’Ordine nazionale dei Biologi,  e ritenuto di interesse professionale e formativo da Veneto Agricoltura, AssoBirra. Birra e vino si sono "incrociati" in quel di Conegliano già nel 1917/18, durante l'occupazione. E' particolare che li si rimetta insieme proprio in corrispondenza del centenario. Le lezioni si terranno presso la Scuola Enologica di Conegliano, due Birrifici Artigianali del territorio ed uno stabilimento industriale importante per storia e qualità di birra prodotta. L’obiettivo del corso è quello di fornire le conoscenze e le competenze teorico pratiche per la gestione di impianti per la produzione di birra. L’iscrizione è aperta a tutti, fino al raggiungimento dei posti disponibili, circa 25 per modulo. La durata sarà di 100 ore di lezioni teorico-pratiche per gli esterni e di 60 ore per il modulo dedicato a studenti e docenti del Cerletti. L’inizio dei corsi è previsto per il 21 Febbraio prossimo. Lo stage, facoltativo,  avrà  una durata di 30 ore aggiuntive.

I moduli del corso saranno definiti in base alla tipologia dei corsisti, esigenze lavorative e flessibilità nella frequenza, presumibilmente concentrati nei fine settimana e in alcuni seminari intensivi.  A tutti coloro che frequenteranno almeno l’80% delle ore di lezione e previo accertamento delle competenze acquisite, verrà rilasciato l’attestato di partecipazione al corso, valido per il riconoscimento dei crediti formativi a livello professionale. Le tematiche e le materie, affrontate durante il corso, spaziano dalla composizione della birra e i suoi aspetti nutrizionali, al consumo consapevole di bevande alcoliche, alla tipologia di birra spezie e abbinamenti al marketing e gli aspetti legislativi.
Entrando nello specifico tecnico troviamo lezioni dedicate al processo di tallitura (maltaggio), il ciclo completo di produzione, la fermentazione, i controlli microbiologici, la stagionatura e formazione degli aromi, le analisi chimiche, la filtrazione e il confezionamento.

“L’Istituto Cerletti da sempre è attento ai cambiamenti e agli stimoli che arrivano dal territorio, e in questo caso offre la possibilità di un’alta formazione per quella che può diventare una professione altamente qualificante, anche per il futuro – sottolinea la Dirigente Scolastica dell’ISISS Cerletti Damiana Tervilli –. Creare nuove opportunità di lavoro è il nostro obiettivo principale, oltre naturalmente all’impegno sociale che da sempre ci contraddistingue, verso la responsabilità e l’uso consapevole delle bevande alcoliche”

“Un corso a tutto tondo, quindi, per approfondire il mondo della birra, non solo da punto di vista tecnico produttivo, ma anche dal punto di vista culturale, della degustazione e soprattutto di promozione del distillato – precisa Carmelo Tatano dell’Osservatorio Interdisciplinare Cerletti – la ricerca di un nuovo modo di fare didattica è il nostro principale obiettivo. Spesso collaboriamo con enti locali e Università, per aumentare sempre più la qualità formativa per i nostri studenti.”

“La scuola si doterà, nel tempo, di un vero e proprio impianto per la fermentazione e produzione della birra, così da poter inserire a livello curriculare le materie che per ora saranno insegnate in questo corso – ha riferito Giorgio Milani coordinatore del corso – La competenza e la passione che contraddistingue i docenti selezionati, in primis il Prof. Collavo, decano dei produttori di birra a livello nazionale, caratterizza l’alta qualità di questo corso che non solo formerà nuove figure professionali ma avrà il compito di salvaguardare l’arte e la professione dei mastri birrai, ormai in via di estinzione dopo la chiusura dell’antico birrificio di Pedavena.”

Fonte: Comunicato stampa
L'arte di fare la birra al Cerletti
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento