Società e Politica
stampa

Laudato Si', un libro da scrivere: aperta la Settimana sociale

Si è aperta lunedì scorso la 33ª edizione della Settimana sociale dei cattolici trevigiani, intitolata “Ecologia integrale. Necessità e virtù”. Bella e puntuale la relazione di don Bruno Bignami che, commentando l’enciclica di papa Francesco, si è misurato con il tema “Laudato Si’, la Rerum Novarum del XXI secolo. Il compito che ci sta davanti”.

Laudato Si', un libro da scrivere: aperta la Settimana sociale

Con l’introduzione dell’amministratore apostolico di Treviso, mons. Gianfranco Agostino Gardin, i saluti di don Paolo Magoga, responsabile dell’ufficio diocesano di Pastorale sociale e lavoro, della presidente diocesana di Azione cattolica Ornella Vanzella, e la relazione di don Bruno Bignami, direttore dell’Ufficio nazionale di Pastorale sociale e del Lavoro, docente di Teologia morale, si è aperta lunedì scorso la 33ª edizione della Settimana sociale dei cattolici trevigiani, intitolata “Ecologia integrale. Necessità e virtù”. Proprio su questi due termini si è focalizzato mons. Gardin, affermando che la virtù non dovrebbe dipendere dalle necessità; ma, in questo, caso, pure l’urgenza della questione ambientale fatica a portare a scelte “virtuose” e responsabili.

Bella e puntuale la relazione di don Bignami che, commentando l’enciclica di papa Francesco, si è misurato con il tema “Laudato Si’, la Rerum Novarum del XXI secolo. Il compito che ci sta davanti”.

Un tema di straordinaria, importante e urgente necessità perché quella dell’ecologia integrale è una sfida antropologica soprattutto, che investe il nostro tempo e la sopravvivenza del nostro stesso pianeta.

Una relazione, quella di don Bruno, chiarissima nel suo intreccio, agile negli snodi dei suoi sviluppi che ha premesso al numeroso pubblico della sala Longhin del Seminario diocesano, di comprendere il senso profondo, le preoccupazioni di papa Francesco.

 

Nel solco del pensiero sociale

L’enciclica si inserisce nel solco del pensiero sociale della Chiesa, che prende avvio dal 1891, con la nascita della Rerum Novarum di papa Leone XIII, seguita, quasi con scadenze fisse, da altri, importanti appelli dei papi successivi, seguito dalla Quadragesimo Anno del 1931, di papa Pio XI, dalla Populorom Progressio di papa Paolo VI, dalla Centesimus Annus di Giovanni Paolo II, dalla Caritas in Veritate di Benedetto XVI, per finire, appunto, con la Laudato Si’.

Sono risposte nuove a problemi che mutano nel tempo, diversi rispetto a quelli di oggi, che hanno interpretato la questione socio-ambientale. Voci spesso inascoltate, sino a diventate drammatiche, sino a coinvolgere persone di ogni età, giovani soprattutto che corrono davvero il rischio di vedersi “rubato il futuro”, 

 

Le sfide della Laudato Si’

Don Bruno Bignami ha proposto una lettura della Laudato Si’ che si è fatta apprezzare per taglio espositivo e chiarezza concettuale. I punti che don Bignami ha sviluppato: “Padroni a casa propria” (“ma quale casa se il mondo intero è la casa di tutti, se abitare è essere a casa propria in altro da sé”?); “La creazione è un libro” (si parla di ecologia integrale perché “nel mondo tutto è connesso”, “tutto l’universo materiale è un linguaggio dell’amore di Dio”, “La questione ambientale è strettamente congiunta a quella sociale”, “non c’è spazio alcuno per un antropocentrismo dispotico né per alcuno biocentrismo”); “La creazione è un libro da scrivere”; “La creazione è un libro coinvolgente”, che ci obbliga a prenderci cura (ecco un’altra parola centrale nell’enciclica di papa Francesco) della casa comune, che è di tutti, il mondo, che è patrimonio di tutti, anzi è ben di più: è di miliardi di anni anteriore alla notra specie, è l’umanità che appartiene alla natura e non viceversa.

Altro allora che «domare», «disciplinare», «costringere», «forzare», obbligare la natura a piegarsi alle nostre pretese... comportamenti, questi che uccidono l’ecologia cosiddetta “integrale”.

La serata si è conclusa con un vivace e approfondito dibattito.

Laudato Si', un libro da scrivere: aperta la Settimana sociale
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento