Società e Politica
stampa

Nella Marca crisi in frenata. Cala la mortalità delle imprese

I dati della Camera di commercio al 30 giugno 2014: -65 imprese rispetto allo stock di dicembre 2013; mentre nel primo semestre 2013 la perdita di imprese era pari a -684 unità.

Parole chiave: economia (89), crisi (98), imprese (27), camera di commercio (35), treviso (1518)
Nella Marca crisi in frenata. Cala la mortalità delle imprese

La crisi c’è ancora ma frena drasticamente. Lo rende noto la camera di commercio in un comunicato che fotografa la “Demografia d’impresa” al 30 giugno 2014.

Considerando i primi 6 mesi del 2014, e confrontandoli con lo stesso periodo dell’anno precedente, si nota una significativa decelerazione nella flessione del numero di imprese in provincia. Il bilancio di fine giugno è di -65 imprese rispetto allo stock di dicembre 2013; mentre nel primo semestre 2013 la perdita di imprese era pari a -684 unità rispetto allo stock di dicembre 2012.

“Sebbene in misura ridotta – si legge nel comunicato -, permane comunque l’emorragia di imprese in alcuni comparti già piuttosto colpiti dalla crisi: rispetto a  dicembre 2013 si perdono altre 182 imprese nell’agricoltura, 130 nelle costruzioni, 104 nel manifatturiero. Non si propone il confronto sul trimestre precedente, perché solitamente nei primi tre mesi dell’anno si concentra il maggior numero di cessazioni: ne risulterebbe una dinamica del tutto falsata della demografia d’impresa".

Delle 104 imprese manifatturiere perse nel primo semestre 2014, 41 riguardano il legno-arredo, 34 la metalmeccanica, 23 il sistema moda. Sono comunque contrazioni inferiori a quanto registrato nei primi sei mesi del 2013 (nei quali ad esempio la metalmeccanica aveva perso 82 imprese). Analogamente accade al settore delle costruzioni:  perde, come si diceva, 130 imprese, ma nel primo semestre 2013 la contrazione era stata pari a 364 imprese.

Il settore commercio rileva una contrazione di imprese di 28 unità rispetto allo stock di fine 2013 (contro le -140 imprese nel primo semestre 2013). Qui però il dato medio nasconde due tendenze diverse: recupera il commercio all’ingrosso (+44 imprese), mentre il commercio al dettaglio continua a contrarsi con la stessa intensità (-71 imprese nel primo semestre 2014; -69 imprese nello stesso periodo dell’anno precedente). Nell’alloggio e ristorazione si contano 41 imprese in più nel semestre, contro le +27 rilevate nello stesso periodo dell’anno precedente.

 

Nei servizi alle imprese la variazione nei primi sei mesi è positiva (+93 imprese) e di intensità superiore a quanto rilevato nello stesso periodo dello scorso anno (+38 imprese). Tendenze differenziate si riscontrano in alcuni settori interni al comparto: flettono trasporti e magazzinaggio (-22 imprese, ma andava peggio un anno fa, con -72 imprese);  le attività immobiliari mantengono il segno positivo nella variazione, ma rallentano la velocità di crescita (+17 imprese nei primi 6 mesi del 2014, contro le +31 imprese nei primi 6 mesi del 2013); +63 imprese nei servizi operativi.

Allegato: allegato2_grafici.pdf (33,12 kB)
Fonte: Comunicato stampa
Nella Marca crisi in frenata. Cala la mortalità delle imprese
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento