Società e Politica
stampa

"Pacem in Terris": il coinvolgente monologo di Lucilla Giagnoni alla Settimana sociale

Toniolo e papa Giovanni sono stati i riferimenti della terza serata, durante la quale la prima volta, nella storia della Settimana sociale dei cattolici trevigiani, è stato proposto uno spettacolo teatrale.

Parole chiave: settimana sociale (59), settimana sociale 2018 (3), treviso (1520), pacem in terris (2), pace (153), lucilla giagnoni (2)
"Pacem in Terris": il coinvolgente monologo di Lucilla Giagnoni alla Settimana sociale

Impegnarsi per la pace rappresenta per ogni cristiano una scommessa sul futuro doverosa e imprescindibile. Lo capì cento anni fa il beato Giuseppe Toniolo; e un grande profeta di pace fu, oltre cinquant’anni fa, san Giovanni XXIII, che scrisse la “Pacem in Terris”.
Toniolo e papa Giovanni sono stati i riferimenti della terza serata, durante la quale la prima volta, nella storia della Settimana sociale dei cattolici trevigiani, è stato proposto uno spettacolo teatrale: il monologo “Pacem in Terris” di Lucilla Giagnoni, dedicato proprio alla celebre enciclica. Uno spettacolo coinvolgente, nel quale l’attrice ha dato voce non solo al “Papa buono”, ma anche a tanti profeti e soprattutto profetesse di pace.
All’inizio della serata era stato Marco Zabotti, del Comitato nazionale per il centenario del Toniolo, a ricordare un’altra proposta profetica: quella, formulata dal beato cento anni fa in una lettera a papa Benedetto XV, di creare un Istituto di diritto internazionale per la pace.

Tutti i diritti riservati
"Pacem in Terris": il coinvolgente monologo di Lucilla Giagnoni alla Settimana sociale
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento