Società e Politica
stampa

Paola Roma chiamata a guidare l'Associazione dei Comuni della Marca

I sindaci fanno squadra, "sul Pnrr sotto con le convenzioni"

Parole chiave: comuni della marca (3), paola roma (6), sindaci (135), pnrr (32)
Paola Roma chiamata a guidare l'Associazione dei Comuni della Marca

Stessa stagione politica, densa di incognite, stesse forze politiche, ma un clima ben diverso. Se nei palazzi romani si respira contrapposizione, con le mille incognite che derivano dalla fine traumatica della legislatura, tra i sindaci si gioca di squadra. E si vuole continuare a farlo. Questo è, infatti, l’obiettivo della nuova presidente dell’Associazione Comuni della Marca trevigiana, sindaca di Ponte di Piave e attuale presidente della Conferenza dei sindaci dell’Ulss 2, appoggiata dalla Lega Nord. Obiettivo, del resto, perseguito negli ultimi sei anni dalla presidente uscente e nuova vicepresidente, Mariarosa Barazza (Pd), da poco tornata a guidare il Comune di Cappella Maggiore, nel Vittoriese. Una cabina di regia al femminile, cui si aggiunge il sindaco di Spresiano Marco Dalla Pietra (Fratelli d’Italia), che coordinerà il Centro studi. Una novità, dato che fino a oggi questo incarico era comunque ricoperto dal presidente.
Paola Roma vede in questo avvicendamento tra due donne “un bel segnale”. Ma la cosa più importante, insiste, “è la squadra. Magari noi donne abbiamo un senso un po’ più pratico che aiuta l’operatività, ma non è questa la cosa principale, siamo tutti a disposizione”.

L’associazione, nel più vasto ambito dell’Anci, ha sempre avuto una sua specificità e un ruolo ben preciso, come spiega la stessa presidente Roma: “Fin dal 1945, questa associazione è a servizio dei Comuni, con funzione sia di rappresentanza che di valorizzazione. Ha sempre rafforzato lo spirito di appartenenza al territorio. Il Centro studi è un’altra bella realtà, aperta ad altri soggetti, alle categorie economiche. Fu una bella intuizione del senatore Angelo Pavan”.

Paola Roma sottolinea la continuità con il lavoro svolto da Mariarosa Barazza: “Ereditiamo importanti temi e ambiti di lavoro. Penso al fondo di solidarietà, al servizio civile universale, al ruolo del terzo settore, al dialogo con i sindacati, al programma con l’Inps, a quanto fatto sull’addizionale Irpef e sul fattore famiglia”.
E poi, c’è tutta la dimensione del sociale, particolarmente caro alla sindaca di Ponte di Piave. “Il tavolo sulle ludopatie, per esempio, è stato molto importante. Bisogna andare avanti, con Regione e Ulss, con i corsi di formazione per i gestori delle sale, il rapporto con la Polizia locale, per la parte di verifica”. Altra dimensione che continuerà a essere centrale è quella della formazione, fiore all’occhiello dell’Associazione Comuni, sia per quanto riguarda il personale che per quanto riguarda gli amministratori.

Sullo sfondo, la sfida della sfide, il Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr): “Al di là dei bandi che ancora devono uscire, ci attende una partita delicatissima, quella delle convenzioni con gli ambiti sociali territoriali. Sarà fondamentale operare in stretta sinergia. Saranno utili i rapporti maturati con le varie realtà e istituzioni. Sono contenta, per esempio, che nel direttivo ci sia la presidente del consorzio Bim Piave”.
Sul Pnrr, la presidente è consapevole che le elezioni anticipate complicano la situazione complessiva, “ma ognuno ha le sue responsabilità e, come dicevo, ora per noi lo scenario prioritario è quello di siglare le convenzioni, di andare avanti con i bandi già approvati. Se penso al sociale, i nuovi progetti dovranno essere inseriti nei Piani di zona, la cui redazione è in programma. Dovremo necessariamente coinvolgere la Regione. Si tratta di progetti importanti, solo nella «Missione 5» dell’ambito sociale sono ventiquattro, per un totale di 17 milioni di euro”.

Per il resto, Paola Roma promette di costruire il proprio programma d’azione di concerto con i Comuni: “La prima necessità è quella di confrontarsi con gli altri amministratori”.

Tutti i diritti riservati
Paola Roma chiamata a guidare l'Associazione dei Comuni della Marca
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento