Società e Politica
stampa

Passa la fiducia della Camera sul decreto Banche venete

318 voti a favore, 178 contrari ed un astenuto sul decreto del Governo. I deputati veneti del Pd incontra risparmiatori ed azionisti. Le associazioni hanno  condiviso la necessità dell’approvazione del decreto per salvaguardare la continuità del sistema economico veneto, ma hanno chiesto garanzie sui risarcimenti.

Parole chiave: decreto banche (2), camera (53), governo gentiloni (18), banche (73), banche venete (9)
Passa la fiducia della Camera sul decreto Banche venete

La Camera conferma la fiducia al governo sul decreto sulle banche venete con 318 voti a favore, 178 contrari ed un astenuto. "Le autorità europee hanno confermato che le operazioni" su Mps e banche venete "si sono svolte nel pieno rispetto delle regole europee che hanno mostrato un elevato grado di flessibilità, maggiore di quanto si potesse pensare". Cosi' il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan si era espresso stamattina all'Abi

Incontro con delegazione di deputati veneti

Si è svolto oggi alla Camera dei Deputati, su richiesta dei rappresentanti di alcune associazioni di risparmiatori/azionisti di Veneto Banca e Popolare di Vicenza (Adusbef, Codacons Veneto, Ezelino III da Onara, Associazione Vitale) , un incontro con una delegazione di deputati del Partito Democratico per rappresentare le istanze dei risparmiatori vittime di frodi finanziarie perpetrate dagli amministratori delle due popolari, con particolare preoccupazione per i casi sociali più gravi.
Le associazioni hanno  condiviso la necessità dell’approvazione del decreto per salvaguardare la continuità del sistema economico veneto, ma hanno chiesto garanzie sui risarcimenti agli azionisti. I deputati hanno manifestato vicinanza rispetto al dramma dei risparmiatori raggirati e di un territorio che ha subito una catastrofe finanziaria, assumendo l’impegno a cercare insieme delle soluzioni possibili in prossimi provvedimenti  per dare una giusta risposta alle legittime ragioni di chi è stato vittima di un sistema illegale. Su questo i deputati veneti del Pd hanno già depositato oggi una serie di ordini del giorno per impegnare il Governo ad assumere iniziative specifiche a favore dei piccoli azionisti frodati, degli azionisti che hanno già transatto e a garanzia delle imprese.
Dall’incontro è emerso anche l’auspicio che la magistratura faccia rapidamente chiarezza sulle responsabilità degli ex vertici aziendali. Inoltre il gruppo del Pd ha assicurato l'impegno a far partire al più presto i lavori della Commissione d’Inchiesta, già approvata, per far luce sulle crisi bancarie e verificare anche l'operato delle autorità di vigilanza.
Erano presenti, oltre al Capogruppo del Pd alla Camera Ettore Rosato e al relatore del provvedimento Giovanni Sanga, i deputati veneti Floriana Casellato,  Simonetta Rubinato,  Federico Ginato, Sara Moretto, Daniela Sbrollini, Diego Zardini, Roger De Menech, Vincenzo D’Arienzo, oltre al piemontese Enrico Borghi e al friulano Gianluigi Gigli.

Fonte: Dire
Ansa
Comunicato stampa
Passa la fiducia della Camera sul decreto Banche venete
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento