Società e Politica
stampa

Piccola guida bilingue realizzata dalla Cisl per aiutare i profughi ucraini

Informazioni pratiche su come fare per denunciare la propria presenza sul territorio, per richiedere la protezione temporanea e il contributo al sostentamento. Ma anche numeri di telefono, mail, siti web e indirizzi per orientarsi nella nuova vita in un Paese straniero in cui si è arrivati non per scelta, ma perché in fuga da una guerra.

Piccola guida bilingue realizzata dalla Cisl per aiutare i profughi ucraini

La Cisl Belluno Treviso, nell’ambito delle iniziative legate alla campagna cislina regionale “Work for freedom”, ha dato alle stampe una piccola guida in lingua italiana e ucraina per aiutare le centinaia di profughi arrivati nei territori trevigiano e bellunese a regolarizzare la propria presenza, accedere all’assistenza sanitaria, economica e abitativa. “Un contributo - afferma Teresa Merotto della segreteria Cisl -, molto semplice e immediato, per dare una mano a queste persone che, dopo aver dovuto lasciare la propria terra a causa della guerra, si trovano ora a vivere in un Paese straniero che non conoscono. Lo scopo è far sentire la nostra vicinanza mettendo a disposizione uno strumento che possa facilitarle nel disbrigo delle pratiche necessarie per regolarizzare la loro posizione e poter così usufruire dei servizi e delle agevolazioni previsti per la loro permanenza in Italia”.
Un’attenzione da parte della Cisl nei confronti dei profughi ucraini che si concretizza anche nella scelta della Unione sindacale regionale di dare la possibilità ai profughi provenienti dall’Ucraina di diventare soci onorari del sindacato. La guida, distribuita in tutte le sede Cisl delle province di Belluno e Treviso, è strutturata come una mappa che in nove tappe fornisce ai cittadini ucraini le indicazioni di base per affrontare la permanenza in Italia. Si comincia con le informazioni su come trasmettere la comunicazione di ospitalità e di presenza e la richiesta di protezione temporanea. Si passa poi alle informazioni sul Servizio sanitario nazionale (richiesta della tessera sanitaria) e sull’alloggio, alle indicazioni per ottenere il contributo di sostentamento, ad alcune utili informazioni sulla scuola e sull’accesso al lavoro, per chiudere con le pagine di indirizzi e numeri utili.

Fonte: Comunicato stampa
Piccola guida bilingue realizzata dalla Cisl per aiutare i profughi ucraini
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento