Società e Politica
stampa

Pnrr: ecco i primi bandi

Dal ministero dell’Istruzione messi a disposizione 5,2 miliardi per la realizzazione e messa in sicurezza di asili nido e scuole per l’infanzia, per la costruzione di scuole innovative, per l’incremento di mense e palestre, per la riqualificazione del patrimonio edilizio scolastico. Comuni già al lavoro

Parole chiave: pnrr (28), comuni (260), scuola (542), istruzione (12), edilizia scolastica (10)
Pnrr: ecco i primi bandi

Ci siamo. Cominciano a piovere i bandi per utilizzare i fondi del Piano nazionale di resistenza e resilienza, Pnrr. Da una settimana, sul sito del ministero dell’Istruzione, sono comparsi, nella sezione Enti locali, i primi quattro avvisi del Pnrr. Oltre cinque miliardi (5,2) per la realizzazione e messa in sicurezza di asili nido e scuole per l’infanzia, per la costruzione di scuole innovative, per l’incremento di mense e palestre, per la riqualificazione del patrimonio edilizio scolastico.

Un pacchetto di interventi che mette subito a disposizione un terzo dei fondi complessivi previsti nel Pnrr per il sistema di Istruzione e che ammontano, in tutto, a 17,59 miliardi. L’avviso, il bando, per costruire nuove scuole scade l’8 febbraio 2022, non serve un progetto definitivo e neppure un preliminare, c’è da compilare una scheda tecnica di sette paginette, in cui è richiesto, però, tutto: in due o tre pagine, per ognuno dei 14 punti richiesti, si devono indicare i dati del progetto. Dalla compilazione di questa scheda tecnica dipenderà la posizione nella graduatoria e quindi il relativo finanziamento. Se si considera che una scuola mediamente costa 10 milioni di euro, con questi soldi si possono realizzare ex novo 500 scuole; sembrano molte, in realtà sono quasi 40 mila gli edifici da sistemare in Italia.

Per di più, l’Europa chiede verifiche a ogni tranche di versamento dei fondi. Anche se si vince il bando, poi bisogna stare sempre attenti per non perdere i fondi o addirittura doverli restituire. Già gli uffici tecnici dei Comuni sono sotto organico, dopo anni di blocco del turnover, e in questo periodo sono oberati da richieste di documentazione per i vari bonus e super bonus edilizi. Da qui a febbraio, e poi fino a giugno, i sindaci saranno chiamati a un superlavoro. Si dovranno trovare anche i partner, ovvero gli alleati di area vasta necessari ad esempio per realizzare una scuola superiore o una scuola secondaria di primo grado fra Comuni limitrofi. Un Natale tra catasto, carte millimetrate e plotter per sindaci a assessori, altro che cenone di Capodanno: ore piccole in ufficio tecnico; se tutto andrà bene potranno, forse, festeggiare a Carnevale.

Tutti i diritti riservati
Pnrr: ecco i primi bandi
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento