Società e Politica
stampa

Primo maggio, gli appuntamenti per la Festa dei lavoratori

Celebrazione diocesana a Martellago con la messa e una tavola rotonda. I sindacati in piazza a Treviso sul tema "Al lavoro per la pace". A livello nazionale manifestazione ad Assisi e il tradizionale Concertone in piazza San Giovanni a Roma

Parole chiave: festa dei lavoratori (3), primo maggio (19), appuntamenti (23), martellago (25), sindacati (82), treviso (2065)
Primo maggio, gli appuntamenti per la Festa dei lavoratori

Il primo maggio viene celebrato anche dalla Chiesa trevigiana, che mette in rete diversi soggetti a Martellago, dove si ritrovano l’ufficio diocesano di Pastorale sociale e Lavoro, l’ufficio di Pastorale della famiglia, Acli di Treviso e Venezia, associazione Famiglie 2000.

Alle ore 9.30 santa messa nella chiesa parrocchiale di Martellago, presieduta dal vescovo di Treviso mons. Michele Tomasi. A seguire, una tavola rotonda su tema “Lavoro e famiglia, alleanza possibile”. Si parla spesso di conciliazione tra famiglia e lavoro. Ma il termine stesso di conciliazione, mutuando il significato processuale, ci rimanda alla composizione di una lite, a un iniziale conflitto. E’ necessario, invece, ed è questo il senso profondo dell’iniziativa, pensare a un’alleanza tra famiglia e lavoro, un patto di unione per raggiungere uno scopo comune, quello di riempire di significato il percorso di vita. Urge un cambio di paradigma, superare lo storico dualismo famiglia e lavoro percepito da lavoratori, imprese, parti sociali, pubblica amministrazione. Lavoro e famiglia devono stare dalla stessa parte. Soprattutto ora che la pandemia ha sdoganato completamente il tema dello smart working e l’inverno demografico chiede con sollecitudine un preciso cambio di rotta.

Alla tavola rotonda, che sarà introdotta da don Paolo Magoga, direttore dell’ufficio diocesano di Pastorale sociale e Lavoro, interverranno: il vescovo Michele Tomasi; l’imprenditrice Valentina Cremona, mamma e componente della commissione regionale Pari opportunità della Regione Veneto; il sindacalista Nicola Panarella, segretario Regionale della Fim-Cisl del Veneto.
“Il documento che stiamo realizzando e che firmeremo, Acli, Pastorale sociale e Pastorale famigliare - scrivono i promotori -, vuole proprio dimostrare questo: più le aziende sono family friendly, più ci guadagnano in fatturato. La pandemia ha sdoganato lo smart working cui bisogna dare concretezza, modulazione operativa sostenibile. Se non ora, quando?”.

“Al lavoro per la pace”. E’ lo slogan scelto da Cgil, Cisl e Uil per celebrare il primo maggio in tutta Italia. A Treviso il momento pubblico sarà alle 11, in piazza Borsa. Sono previsti gli interventi di Mauro Visentin (segretario provinciale Cgil di Treviso), Massimiliano Paglini (segretario generale Cisl) e Gianluca Fraioli (segretario generale Uil), oltre che dei delegati delle diverse categorie. Seguirà un concerto della band trevigiana Radiofiera.

A livello nazionale, la manifestazione, proprio per ricordare il legame tra lavoro e pace, si terrà ad Assisi. Al centro dell’iniziativa i temi della pace, del lavoro e della crescita del Paese. Previsti sul palco gli interventi dei tre segretari generali di Cgil, Cisl, Uil (Maurizio Landini, Luigi Sbarra, Pierpaolo Bombardieri). Torna in piazza San Giovanni, dopo i due anni di pandemia, il tradizionale “Concertone” (dalle 15, diretta su Raitre).

Tutti i diritti riservati
Primo maggio, gli appuntamenti per la Festa dei lavoratori
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento