Società e Politica
stampa

Province, torna l'elezione diretta? Incontro a Roma con Calderoli, Marcon soddisfatto

La proposta di legge prevede anche la ricostituzione della Giunta e l'uniformazione di tutti i mandati degli organi a 5 anni, ampliando nuovamente anche le funzioni delle Province, in particolare per quanto riguarda programmazione dello sviluppo locale e investimenti. Il presidente trevigiano: "Finalmente nuovi orizzonti".

Parole chiave: elezione diretta (1), province (16), legge delrio (2), stefano marcon (44)
Province, torna l'elezione diretta? Incontro a Roma con Calderoli, Marcon soddisfatto

Si è tenuto mercoledì 18 gennaio a Roma il Comitato direttivo dell'Unione province d'Italia, alla presenza del Ministro degli Affari regionali e delle Autonomie Roberto Calderoli: al centro dell'incontro il disegno di legge su cui sta lavorando il Governo per rivedere la legge 56/2014, che ha determinato negli ultimi anni l'indebolimento dell'Ente Provincia e, di fatto, le criticità attualmente presenti nei territori. Hanno preso parte al Comitato, il presidente dell'Upi nazionale, Michele De Pascale, Stefano Marcon, vicepresidente nazionale e presidente dell'Upi Veneto e numerosi presidenti delle Province italiane.

La proposta di legge presentata insieme al Ministro Calderoli prevede la reintroduzione dell'elezione diretta per Presidenti e Consigli, la ricostituzione della Giunta e l'uniformazione di tutti i mandati degli organi a 5 anni, ampliando nuovamente anche le funzioni delle Province, in particolare per quanto riguarda programmazione dello sviluppo locale e investimenti.

“Finalmente vediamo nuovi orizzonti per le Province - sottolinea Stefano Marcon, vicepresidente Upi, presidente Upi Veneto e della Provincia di Treviso - sono sempre stato un fiero sostenitore dell'elezione diretta dei presidenti di Provincia, anche in tempi non sospetti, e posso dire che vedere ora un così largo consenso in tal senso mi rende orgoglioso. Un plauso al Ministro Calderoli che ha saputo riconoscere la necessità di ridare dignità alla Provincia riconoscendola quale Ente intermedio di governo fondamentale per favorire il benessere dei territori e della cittadinanza dopo una riforma, la Delrio, che ha causato solo scompiglio e disagi togliendo risorse necessarie a garantire la qualità dei servizi, soprattutto in termini di edilizia scolastica superiore, viabilità, valorizzazione ambientale: oggi siamo pronti a ridisegnare insieme la nuova Provincia, con procedure semplificate e risorse adeguate, sia di personale sia economiche, per rispondere al meglio alle urgenze e alla quotidianità delle nostre comunità”.

Fonte: Comunicato stampa
Province, torna l'elezione diretta? Incontro a Roma con Calderoli, Marcon soddisfatto
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento