Società e Politica
stampa

Ragazzi con la sindrome di down: il buon inserimento

Ecco il primo progetto nato dalla collaborazione tra la Global Shapers Community e l’Associazione Italiana Persone Down che promuove l’inserimento sociale e professionale dei giovani con la sindrome di Down.

Parole chiave: inserimento (9), disabili (106), down (3), treviso (1562)
Ragazzi con la sindrome di down: il buon inserimento

I progetti promossi dal Venice Hub della Global Shapers Community mirano a creare circoli virtuosi all’interno della comunità a cui si riferiscono, tramite il coinvolgimento di diversi interlocutori e punti di vista, con l’obiettivo di creare nuove sinergie per migliorare la nostra società.

 

“Tesori di casa nostra” è il primo progetto che vede la collaborazione tra la Global Shapers Community e l’Associazione Italiana Persone Down (di seguito AIPD).

L’obiettivo comune è quello di promuovere l’inserimento sociale e professionale dei giovani con la sindrome di Down tramite la valorizzazione del territorio.

Durante la prima edizione, “Tesori di casa nostra” si concentrerà sul territorio Veneto e in particolare sulla Marca Trevigiana, la provincia di Treviso, terra ricca di cultura e di eccellenze enogastronomiche.

 

Nel corso del 2015, il progetto prevede il coinvolgimento dei ragazzi dell’AIPD - Sezione Marca Trevigiana in quattro appuntamenti aperti al pubblico, che si articoleranno ciascuno in una visita guidata con degustazione di prodotti enogastronomici locali a seguire. I ragazzi dell’AIPD saranno operativi come guide e come ristoratori, per un’esperienza che garantirà un’offerta turistica innovativa, accessibile e fruibile.

“Tesori di casa nostra”, oltre all’inserimento professionale dei ragazzi e alla valorizzazione del territorio, si prefigge l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica circa l’inserimento sociale dei giovani con la sindrome di Down. Il pubblico che parteciperà agli appuntamenti avrà l’opportunità di vedere come sia possibile realizzare un’offerta turistica inclusiva.

 

I ristoratori della Frasca Borgoluce, del Ristorante Semprequeo, della Trattoria 2 Mori e del Ristorante Incontrada, insieme con le guide dell’Associazione Astarte Servizi Culturali e la proprietà del Castello di San Salvatore, sono i partner del progetto “Tesori di casa nostra”, coloro i quali rappresentano un esempio di inclusione grazie alla propria partecipazione, dimostrando come piccole realtà locali possano avere un grande impatto sociale.

 

Informazioni pratiche:

  • martedì 26 maggio 2015: ore 19.00 visita guidata “Il Castello di San Salvatore di Susegana”. A seguire cena tipica presso la Frasca Borgoluce;
  • giovedì 11 giugno 2015, ore 19.00 visita guidata “Serravalle scrigno d’arte”. A seguire cena tipica presso il Ristorante Semprequeo;
  • martedì 23 giugno 2015, ore 19.00 visita guidata “La Treviso delle acque”. A seguire cena tipica presso la Trattoria 2 Mori;
  • giovedì 2 luglio 2015, ore 19.00 visita guidata “Conegliano: la perla del Veneto”. A seguire cena tipica presso il Ristorante Incontrada.

 

Partecipazione soggetta a prenotazione: 0438.492069 - 346.3656178 - info@aipdmarcatrevigiana.it.

Contributo: € 25,00 a persona. Il ricavato sarà devoluto ai progetti di autonomia di AIPD Sezione della Marca Trevigiana Onlus.

Fonte: Comunicato stampa
Ragazzi con la sindrome di down: il buon inserimento
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento