Società e Politica
stampa

Renzi: dai piccoli imprenditori veneti ancora fiducia, ma le riforme non convincono

Sondaggio di Confartigianato del Veneto sui primi quattro mesi di governo. Sbalchiero: “Apprezziamo quanto realizzato ma, per rilancio, serve una svolta vera”.

Parole chiave: renzi (94), governo renzi (103), artigiani (78), confartigianato (53), veneto (416)
Renzi: dai piccoli imprenditori veneti ancora fiducia, ma le riforme non convincono

Cosa ne pensano gli artigiani veneti del Governo Renzi dopo 4 mesi di lavoro? Il grande entusiasmo espresso con il voto delle europee viene confermato? E l’agenda di Governo come viene giudicata? A queste domande risponde l’Ufficio studi di Confartigianato Imprese Veneto che, nell’ambito semestrale Osservatorio congiunturale sull’artigianato e la piccola impresa nel Veneto con cui intervista 807 imprese con meno di 9 addetti, ha inserito un focus specifico per misurare la fiducia sui primi 4 mesi del Governo Renzi.

Dopo 4 mesi di lavoro, tre artigiani veneti su dieci danno ancora un certo grado di fiducia al Presidente del Consiglio Renzi. Un risultato non lontano da quello inaspettato 34% di consenso registrato nel nostro specifico sondaggio per le votazioni europee di fine maggio e soprattutto molto indicativo dato che si riferisce al lavoro svolto qui e non nella “lontana” UE.

“Attenzione, non è tutt’oro ciò che luccica –dichiara il Presidente Giuseppe Sbalchiero- ed il Governo deve rendersi conto che la nostra fiducia è a termine. Se infatti il 30% dei rispondenti è ancora fiducioso, è anche vero che la quota maggioritaria pari quasi alla metà si esprime per dare poca fiducia. Molto probabilmente sono in attesa di prendere tempo e vedere come opererà il governo. In ogni caso il saldo tra chi attribuisce un certo grado di fiducia e chi non da nessun credito all’attività del Governo è nettamente a favore del primo gruppo”.

“Il giudizio varia, anche di molto, tra i diversi settori e soprattutto nelle diverse provincie –prosegue il Presidente-. Ad esempio, le differenze più evidenti per settore si vedono tra i servizi alla persona, dove la fiducia è più alta pari al 36%, rispetto i servizi alle imprese che raggiunge il valore più basso pari al 25%. Più marcata è la differenziazione per provincia. A Rovigo si raggiunge il livello più alto con il 40%, seguita da Belluno e Padova. Il minimo si registra a Treviso con il 25% di consensi ed il 30% di totale mancanza di fiducia”.

Ma è sul giudizio dell’operato concreto del Governo e sui singoli provvedimenti che emerge la bacchettata all’Esecutivo per la scarsa incisività nelle riforme. Come si può osservare dal grafico sottostante, infatti, i risultati si possono dividere in due gruppi: il primo dove la quota di coloro che si espressa per una  sufficienza solida (punteggio da 6 a 10) è maggioritaria e il secondo gruppo dove i rispondenti che attribuiscono un punteggio d’insufficienza (punteggio da 1 a 5) sono in maggioranza.

Fonte: Comunicato stampa
Renzi: dai piccoli imprenditori veneti ancora fiducia, ma le riforme non convincono
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento