Società e Politica
stampa

Scuola, il ministro Bianchi assicura: tutte le cattedre coperte già il primo giorno

Non era facile perché sono state effettuate quasi sessantamila immissioni in ruolo e 8.700 assunzioni di personale tecnico amministrativo (ata), una tornata incredibile, pari a quelle che avvenivano attorno agli anni ‘70 e ‘80, quando la scolarizzazione in Italia esplodeva

Parole chiave: primo giorno (2), scuola (491), cattedre (3), docenti (12), patrizio bianchi (4)
Scuola, il ministro Bianchi assicura: tutte le cattedre coperte già il primo giorno

Le premesse non erano degli migliori: nuove normative, green pass, immissioni in ruolo dopo i concorsi, le incognite della pandemia, garante delle privacy sulle barricate, allievi e docenti in ansia per il possibile ripetersi della dad e nel frattempo informazioni e regole che arrivavano con il contagocce. Mano a mano che ci si avvicina al 13 settembre, data di inizio della scuola in Veneto, le nuvole vanno diradandosi. Certo, la Conferenza di servizio nazionale sui dubbi legati al Covid, convocata il 31 agosto, a 10 giorni dall'inizio della scuola, ha fatto scalpore.

Comunque si parte con una buona notizia: tutte le cattedre saranno coperte per l'inizio della scuola. Sarebbe un fatto storico. Il ministro Bianchi lo assicura. Non era facile perché sono state effettuate quasi sessantamila immissioni in ruolo e 8.700 assunzioni di personale tecnico amministrativo (ata), una tornata incredibile, pari a quelle che avvenivano attorno agli anni ‘70 e ‘80, quando la scolarizzazione in Italia esplodeva.

Molti posti di ruolo sono stati recuperati grazie all’espletamento del concorso “stem”, ovvero Science, Technology, Engineering e Mathematics, uscendo dalla mania degli anglicismi le materie scientifico tecnologiche, un concorso di cui c’era assoluto bisogno per la carenza cronica. Ha aiutato anche la possibilità di assumere utilizzando la prima fascia delle graduatorie provinciali per le supplenze (Gps). I 59 mila (13 mila sul sostegno) neo assunti dovranno essere confermati grazie all’anno di prova, quelli che arrivano dalle gps dovranno invece sostenere un esame con commissione esterna.

Nel pieno dell’estate una piattaforma ha raccolto le domande di supplenza di 450 mila candidati. Ora, tra questi verranno pescati i 53 mila insegnanti che ancora mancano; stanno arrivando le nomine dei supplenti annuali e nonostante i tanti errori presenti in piattaforma sembra tutto vada bene. Dall’8 settembre nel Veneto i provveditorati, Uffici di ambito territoriale, Uat, hanno indicato i supplenti annuali, ora i singoli istituti procedono alle nomine delle supplenze brevi e gli spezzoni di 6 ore. Se anche dopo questa fase ci saranno posti scoperti, ecco l’ultima spiaggia, le “mad”, ovvero le domande che i laureati hanno fatto alle singole scuole, primo gradino per entrare.

“Indicazioni strategiche ad interim per la prevenzione e il controllo delle infezioni da Sars CoV-2 in ambito scolastico”: sotto questo lungo titolo l’Istituto superiore di sanità, il Ministero dell'istruzione e il Ministero della salute, con la Conferenza delle regioni e delle province autonome, hanno raccolto le prescrizioni per l’anno scolastico 2021-22. Il documento parte dal dato che tra agosto 2020 e il giugno 2021 la maggior parte di casi Covid in età scolare si è verificata tra i 14 e i 18 anni, per la precisione il 38,3%, il 27 % ha coinvolto i bambini dai 6 ai 10 anni, il 21% i ragazzi della scuola media e solo il 12 % i bambini della scuola dell'infanzia. Il tasso di ospedalizzazione è stato molto basso, solo 1% (più alto tra i bambini tra 0 e 3 anni, il 3,7%). Nello stesso periodo sono stati 40 mila i docenti ammalati del I ciclo e 13 mila quelli del II ciclo. Tra i collaboratori scolastici 11 mila del I ciclo e 5 mila del II ciclo. I dati sembrano confermare gli studi internazionali, ovvero che l’incidenza delle attività scolastiche nella diffusione del virus è bassa, la contagiosità intra-scolastica è limitata.

Da queste evidenze scientifiche sono state individuate le linee di intervento. Per prima cosa il potenziamento della profilassi vaccinale: i Ministeri considerano il vaccino lo strumento principale di prevenzione e la grande adesione alla vaccinazione degli ultra-dodicenni sembra rispondere a questo invito. Ci saranno “scuole sentinella”, dove si faranno test molecolari salivari, su base volontaria, condotti su alunni nella fascia di età 6-14 anni delle scuole primarie e secondarie di primo grado. Le “scuole sentinella” saranno indicate dalle autorità sanitarie regionali in collaborazione con gli uffici scolastici. La campagna coinvolgerà almeno 55 mila alunni ogni 15 giorni. Viene confermato il distanziamento di almeno un metro e obbligo di indossare sempre la mascherina chirurgica. A dire il vero, il ministro Bianchi ha annunciato che le classi, dove tutti sono vaccinati, potranno togliere la mascherina, ma ancor le norme applicative non ci sono. Confermati i provvedimenti legati al ricambio costante dell'aria, con finestre aperte anche d’inverno. La sanificazione dovrà essere giornaliera anche se qualche scuola denuncia di non potere sostenere i ritmi per mancanza di personale.

Ritornano gli accessi alle scuole contingentati e su più varchi di accesso, tutto per evitare assembramenti. La didattica a distanza dovrà essere limitata a circostanze di “eccezionale necessità”.
La norma principe è già scattata, l'obbligatorietà dei docenti e dei collaboratori scolastici di esibire il green pass al mattino, quando prendono servizio. Il ministro Bianchi ha annunciato una piattaforma di controllo a disposizione del solo dirigente scolastico, che al mattino vedrà sul suo computer indicati con bollino rosso gli insegnanti o i collaboratori scolastici che non sono in regola con il green pass, nel caso la situazione si ripeta per cinque giorni consecutivi il dipendente viene sospeso.

Le norme sono rigide, il vaccino ha aperto una breccia sul contagio, il resto lo deve fare la prevenzione.

Tutti i diritti riservati
Scuola, il ministro Bianchi assicura: tutte le cattedre coperte già il primo giorno
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento