Società e Politica
stampa

Settimana sociale: un'eredità da raccogliere

La 32ª edizione sarà dedicata a un’attualizzazione del pensiero del beato Giuseppe Toniolo, nato a Treviso. Si parlerà di impegno nella storia, nel lavoro, per la pace e nella società. Intervista al relatore della prima serata, Marco Impagliazzo.

Parole chiave: partecipare (7), settimana sociale (48), treviso (1316), giuseppe toniolo (5)
Settimana sociale: un'eredità da raccogliere

“Partecipare”. E’ questo il titolo della 32ª Settimana sociale dei cattolici trevigiani, che si terrà a Treviso nelle serate di mercoledì 10, venerdì 12, lunedì 15 e martedì 16 ottobre (ore 20.30, auditorium San Pio X. Un verbo che vuole rappresentare, da una parte, la sintesi del pensiero e dell’azione del beato Giuseppe Toniolo, che proprio un secolo fa, il 7 ottobre 1918, terminava la sua vita terrena. Dall’altra “partecipare” diventa anche e soprattutto un invito, rivolto ai cattolici e a tutti coloro che si sentono chiamati a contribuire alla vita della società, attraverso vari tipi di impegno: associativo, economico, sindacale, politico, culturale, nel volontariato... Sullo sfondo, c’è la vera e propria “spiritualità dell’azione”, che Toniolo praticò e teorizzò, quanto mai necessaria oggi, nel momento in cui assistiamo al ripiegamento della fede cristiana nell’intimismo e nella sfera privata, all’affievolirsi della speranza e della fiducia nel futuro, alla perdita di incisività dei cattolici impegnati nel sociale, nell’economia, nella politica.
La Settimana sociale (nella scheda qui sopra la presentazione del programma e dei promotori) metterà, dunque, insieme vari ambiti (la storia, il lavoro, l’economia, la pace, la società e la politica), uniti appunto dal verbo “Partecipare”. C’è attesa sia per il monologo teatrale del 15 ottobre sulla “Pacem in Terris” (la scelta di proporre una rappresentazione è novità assoluta), sia per l’ospite che aprirà mercoledì 10 ottobre alle 20.30 la Settimana, il prof. Marco Impagliazzo, presidente della Comunità di Sant’Egidio e docente di Storia contemporanea all’Università di Roma 3. Gli abbiamo rivolto alcune domande, in vista del suo intervento su “Partecipare la storia”.
Prof. Impagliazzo, è davvero stato centrale il ruolo di Toniolo per l’impegno dei cattolici italiani?
Sì, l’esperienza di Toniolo è decisiva, non solo per il passato, ma anche per il presente. Trovo singolare il fatto che abbia investito la sua libertà in un impegno sempre più vasto, evitando chiusure provincialistiche, avendo per orizzonte l’Europa, pur restando ancorato al territorio in cui operava. Una grande lezione per l’oggi, nel momento in cui stiamo assistendo al ritorno di identità contrapposte.
In questo impegno c’è qualche ambito che vede oggi più urgente?
Nel mio intervento insisterò molto nell’impegno per la pace e per l’unità. Nel momento in cui il Papa parla più volte di terza guerra mondiale a pezzetti, credo proprio che i cattolici non possano venire meno a un impegno particolare per la pace, a livello sociale e politico, avendo come orizzonte il mondo intero.
Toniolo fu anche un uomo di sintesi e al tempo stesso esperto in più campi. Com’è possibile vivere questo, oggi, nell’era della specializzazione?
Credo sia importante ricreare le reti della società, nel momento in cui emerge il tema dell’identità come rifugio rispetto alla paura e allo spaesamento del cittadino. Per il resto, è vero che i tempi sono cambiati, ma mi sembra interessante notare che in Toniolo la sintesi avveniva dentro a una lettura della complessità dei fenomeni. Ecco, anche oggi siamo chiamati a stare dentro la complessità.
Anche Toniolo dovette testimoniare la speranza cristiana in ambienti e tempi difficili... Era più facile allora o adesso?
I momenti storici sono sempre diversi e perciò i paragoni poco proponibili. Noto, però, che oggi c’è maggiore possibilità, rispetto a ieri, per dire le cose, per parlare. Anche per questo mi sembra urgente, per i cattolici, dire di più, parlare di più, osare di più.
Bruno Desidera

Tutti i diritti riservati
Settimana sociale: un'eredità da raccogliere
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento