Società e Politica
stampa

Solidarietà alle popolazioni colpite dal sisma

Numerose le espressioni di solidarietà che giungono dal Veneto alle popolazioni colpite dal forte sisma. Il numero delle vittime in aumento. Si scava ancora tra le macerie dei paesi rasi al suolo.

Parole chiave: terremoto (67), sisma (2), centro italia (8), 24 agosto 2016 (2), solidarietà (144)
Solidarietà alle popolazioni colpite dal sisma

Le ultime notizie alle ore 15 di mercoledì 24 agosto parlano di oltre 60 morti e numerosi ancora dispersi nel terribile sisma di magnitudo 6.0 che ha colpito questa notte un'area compresa tra Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo con epicentro Accumoli, in provincia di Rieti. Ad Accumoli ed ad Amatricia il maggior numero di vittime. Continuano le ricerche dei dispersi sperando di trovare qualcuno ancora in vita.

Numerose le espressioni di solidarietà espresse anche dalla nostra Regione, oltre agli aiuti già partiti nella prima mattina di oggi.

Zaia mobilita Protezione civile del Veneto. Non appena informato del sisma che ha colpito buona parte dell’Italia centrale appenninica, il pPresidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha disposto l’invio di una colonna attrezzata della Protezione Civile del Veneto per collaborare con la Protezione Civile nazionale e le Regioni interessate nel portare soccorso alle popolazioni colpite. “Circa alle 7 di stamattina – informa l'assessore Bottacin – su richiesta del Dipartimento Nazionale è decollato verso le zone colpite un nostro elicottero con due unità cinofile del Soccorso Alpino”. Anche la Sanità regionale, tramite il sistema di emergenza-urgenza si è mobilitata, ed ha contattato la Protezione Civile Nazionale dando ampia disponibilità qualora ci fosse la necessità di accogliere pazienti critici negli ospedali veneti. “Il Veneto – sottolinea Zaia esprimendo il suo dolore per l’accaduto – è terra che ha purtroppo vissuto molte calamità naturali. Possiamo capire fino in fondo i momenti drammatici che si stanno vivendo e siamo vicini alle popolazione colpite e ai Presidenti delle loro Regioni. La Protezione Civile Nazionale può contare su tutto l’aiuto necessario dalla Regione Veneto, in qualsiasi momento e per qualsiasi motivo”.

Il presidente dell'UPI Veneto e della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro, esprime la propria solidarietà per le vittime del terremoto. “Intendo esprimere a nome mio, dei miei colleghi presidenti e di tutti i cittadini delle Province del Veneto, la solidarietà ai territori colpiti dal terremoto e il cordoglio per le vittime – esordisce Muraro – come sempre nelle emergenze è importante operare immediatamente, così l'UPI Veneto mette a disposizione del sistema nazionale e regionale di Protezione Civile i propri uomini e mezzi, già allertati, sotto il coordinamento della Regione Veneto. Solo qui in Provincia di Treviso abbiamo già allertato i responsabili dei vari dipartimenti di prevedere l'invio di unità mobili”.

“Solidarietà da Confartigianato Imprese Veneto alle popolazioni ed ai colleghi così duramente colpiti”. La Presidenza di Confartigianato Imprese Veneto esprime il cordoglio e la solidarietà di tutto il mondo della piccola impresa veneta alle popolazioni di Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo così duramente colpite dalla tragedia del terremoto di questa notte. La Federazione regionale si è già attivata anche coinvolgendo il sistema degli Enti Bilaterali artigiani veneti (EBAV e Edilcassa Veneto) al fine di fornire il prima possibile aiuti e assistenza alle sedi della Confartigianato locali ed agli imprenditori delle zone interessate dal sisma non appena saranno chiari l’entità dei danni e la loro natura. “Concorderemo con le nostre Associazioni/Unioni provinciali le modalità più efficaci di assistenza - afferma Luigi Curto, Presidente di Confartigianato Imprese Veneto - e nel frattempo ci siamo già attivati per mettere in campo le risorse dei nostri due Enti Bilaterali (EBAV ed Edilcassa Veneto) che hanno un fondo specifico dedicato agli episodi di emergenza di questo tipo. Siamo quindi pronti a dare un segno tangibile per essere vicini a chi ha bisogno ora, artigiani e dipendenti”. “Sappiamo cosa significa essere vittima di un disastro ambientale – conclude Curto - ed è veramente molto triste rivedere negli occhi di tutta la popolazione e degli imprenditori del centro Italia l’espressione di chi è disorientato, impaurito e avvilito per il futuro. Il dramma tremendo che stanno vivendo le popolazioni colpite dal terremoto impone non solo una forte e fraterna solidarietà, ma anche scelte rapide e incisive”.

Onofrio Rota, segretario generale Cisl Veneto. "Seguo con apprensione le notizie che arrivano dalle località del Lazio e delle Marche devastate questa notte dal terremoto, la cui violenza si è fatta sentire anche a Rimini, dove sono arrivato ieri sera con altri amici della Cisl in occasione del Meeting per l'amizia fra i popoli. Voglio esprimere la vicinanza della Cisl del Veneto alle famiglie colpite dall'evento, specialmente quelle che hanno perso i propri cari sotto le macerie. Ringrazio anche tutti i volontari e i lavoratori della sicurezza - dai Vigili del Fuoco alle forze di polizia, anche del Veneto - che si sono immediamente impegnati nell'opera di soccorso e di aiuto sanitario. L'Impegno che come Cisl del Veneto ci assumiamo da subito è quella di attivarci immediatamente in tutte sedi negoziali e nei luoghi di lavoro -  unitariamente alle altre sigle sindacale e alle associazioni di impresa - per raccogliere fondi a sostegno delle prime necessità e poi alla ricostruzione".

 

Fonte: Comunicato stampa
Solidarietà alle popolazioni colpite dal sisma
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento