Società e Politica
stampa

Tagli alla sanità? Le Regioni insorgono. Zaia: "Ci provino soltanto..."

Il presidente della Regione: ''Provino a tagliare un solo euro alla sanità veneta e mi troveranno personalmente steso di traverso sulla strada che vogliono percorrere di distruzione della sanità in Italia, in particolare dove, come in Veneto, ogni euro risparmiabile è già stato risparmiato"

Parole chiave: spending review (2), sanità (130), tagli (11), zaia (207), regioni (12)
Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin

''Ne prendo atto con soddisfazione anche se siamo ancora di fronte a notizie di stampa. Credo pero' che abbiamo fatto bene a porre il problema''. Con queste parole il presidente della Conferenza delle Regioni, Sergio Chiamparino, ha commentato la smentita di Palazzo Chigi sulla eventualita' di nuovi tagli alla sanita' per 3 miliardi di euro. Chiamparino ha chiarito poi che ''un conto e' se si dice che bisogna risparmiare nella sanita' attraverso la riorganizzazione e modernizzazione e su questo, peraltro, noi ci siamo gia' impegnati sottoscrivendo il patto per la salute. Se invece si vuole ridurre il fondo sanitario - ha concluso il presidente della Regione Piemonte - allora questo incontrerebbe la nostra opposizione''.

Durissima la presa di posizione del presidente del Veneto Luca Zaia. ''Provino a tagliare un solo euro alla sanita' veneta e mi troveranno personalmente steso di traverso sulla strada che vogliono percorrere di distruzione della sanita' in Italia, in particolare dove, come in Veneto, ogni euro risparmiabile e' gia' stato risparmiato senza aspettare i superesperti di turno. Qui da noi ridurre ancora la spesa equivarrebbe inevitabilmente a tagliare l'assistenza agli utenti. Ci pensino bene, prima che possa mettersi in moto una vera rivolta''. E' molto dura, ''senza alcun margine di trattativa'', la posizione del presidente della Regione rispetto all'ipotesi di nuovi tagli alla sanita' nazionale per 3 miliardi di euro. Rivolgendosi la Presidente del Consiglio Matteo Renzi, Zaia annuncia l'invio di una tabella ''talmente chiara che, se solo avra' la bonta' di studiarla, gli fara' capire i molti perche' del nostro totale, secco, immodificabile no. E ci sia permesso di dubitare seriamente sull'ennesima promessa che i tagli non saranno lineari. Sinora infatti - incalza Zaia - la mannaia e' caduta sulla sanita' in maniera assolutamente non selettiva, colpendo prima di tutto chi ha gia' razionalizzato''.

''Le Regioni avevano collaborato unitariamente e costruttivamente con il Governo per definire il nuovo Patto Nazionale per la Salute, prendendo impegni importanti e ottenendo garanzie importanti sulle disponibilita' finanziarie concordate. Ora si prospetta un nuovo taglio di 3 miliardi, che renderebbe carta straccia quel pur recentissimo Patto''. C'e' ''profonda preoccupazione per il futuro della sanita' universalistica in Italia'' nel commento dell'Assessore alla Sanita' del Veneto Luca Coletto (che e' anche coordinatore degli assessori regionali) alle ipotesi di un nuovo taglio di 3 miliardi ai fondi della sanita' che si stanno materializzando in queste ore. ''In una fase di crisi generale nella quale la sanita' e' un baluardo di tranquillita' per la gente e anche un volano di posti di lavoro, saremmo di fronte - aggiunge Coletto - ad una vera e propria emergenza, che metterebbe in croce sia le Regioni che hanno gia' risparmiato fino all'osso come il Veneto dove non rimarrebbe altro da fare che tagliare i servizi, sia quelle che hanno cominciato un cammino attraverso i Piani di Rientro dal deficit. Se si vuole cancellare il principio costituzionale della sanita' universalistica si proceda pure, ma chi avallera' altri tagli si assumera' una responsabilita' pesantissima verso ognuno dei cittadini assistiti''.

Fonte: Asca
Tagli alla sanità? Le Regioni insorgono. Zaia: "Ci provino soltanto..."
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento