Società e Politica
stampa

Tina Anselmi: sabato 23 settembre convegno di studio a Treviso

Durante la mattinata a Palazzo dei Trecento si parlerà sia del rapporto con il territorio trevigiano, sia del contributo alla vita nazionale, con particolare attenzione al contributo dato alla Democrazia Cristiana.

Parole chiave: tina anselmi (15), convegno (36), treviso (1682), dc (6), democrazia cristiana (4)
Tina Anselmi: sabato 23 settembre convegno di studio a Treviso

Sabato 23 settembre la Città di Treviso rende omaggio alla figura di Tina Anselmi, a quasi un anno dalla morte. Partigiana, sindacalista, leader della Democrazia cristiana, prima donna Ministro nel nostro paese, presidente della Commissione d’inchiesta sulla Loggia P2, molti sono gli aspetti del suo pensiero e della sua attività che meritano di essere approfonditi.
Il 23 settembre, dalle ore 9.00, tale approfondimento potrà essere almeno avviato grazie al convegno “Tina Anselmi. La prima donna ministro nella storia della Repubblica italiana”, che si svolgerà a Palazzo dei Trecento. L’iniziativa è del Comune di Treviso, con il patrocinio della Fondazione Cassamarca e degli Archivi contemporanei di storia politica.
Il programma prevede, alle ore 9, i saluti istituzionali del sindaco di Treviso Giovanni Manildo e del prefetto di Treviso Laura Lega; alle 9.15 “Il confronto di Tina Anselmi nel territorio trevigiano”: “con la Dc” (Ivano Sartor), “con il sindacato” (Franco Lorenzon), “con La vita del popolo” (Lino Cusinato), “con L’Azione” (Pietro Panzarino). Questa parte della mattinata sarà moderata da Angelo Squizzato, direttore di Telechiara.
Dopo l’intervallo, alle 11.20 dibattito, moderato da Pietro Panzarino (vicedirettore di Oggi Treviso), su “Il confronto di Tina Anselmi nel paese”: “Tina in parlamento” (on. Dino De Poli), “Tina e il suo partito” (on. Vincenzo Scotti, più volte ministro), “Tina nella storia d’Italia” (on. Pierluigi Castagnetti).
Tina Ansemi, originaria di Castelfranco Veneto, è morta il 31 ottobre 2016 all’età di 89 anni. Come è noto, dopo  aver ricoperto la carica di ministro del Lavoro, Tina Anselmi fu ministro della Sanità nel quarto e quinto governo Andreotti e legò il suo nome alla riforma che introdusse il Servizio sanitario nazionale. Scriveva su la Vita del popolo, dopo la sua morte, lo storico Ivano Sartor: “Troviamo che non siano ancora stati studiati degli argomenti cruciali, come l’impegno sindacale della giovane Anselmi, il suo rapporto col territorio Castellano e Trevigiano, la sua collocazione all’interno del partito, il suo pensiero sulle tematiche della politica nazionale e internazionale, espresso in varie sedi, dalle riunioni di partito, ai comizi, agli interventi congressuali, in Parlamento”. Il convegno di sabato, oltre che un meritato omaggio, costituisce senza dubbio un’occasione per avviare tale riflessione.

Tutti i diritti riservati
Tina Anselmi: sabato 23 settembre convegno di studio a Treviso
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento