Società e Politica
stampa

Volontarinsieme: vent'anni a servizio del territorio

Novemilacinquecento volontari attivi riuniti in 350 associazioni, 1.610 progetti sostenuti per un totale di 9 milioni di euro investiti: sono solo alcune delle cifre che raccontano vent’anni di coordinamento. Sabato 2 dicembre festa in piazza S. Maria dei Battuti.

Parole chiave: volontarinsieme (20), csv treviso (12), treviso (1513), volontariato (112), volontari (174), alberto franceschini (17)
Volontarinsieme: vent'anni a servizio del territorio

Novemilacinquecento volontari attivi riuniti in 350 associazioni, 1.610 progetti sostenuti per un totale di 9 milioni di euro investiti: sono solo alcune delle cifre che raccontano vent’anni di coordinamento fatto dal Centro servizi volontariato provinciale, da qualche anno ribattezzato “Volontarinsieme – Csv Treviso”. Ad illustrare questi dati martedì scorso il presidente, Alberto Franceschini, nel corso di un incontro in Municipio con il sindaco Giovanni Manildo e il vicesindaco Roberto Grigoletto. L’occasione era la presentazione della festa di sabato 2 dicembre, per celebrare “Vent’anni di volontariato insieme”, che vedrà associazioni e cittadini “invadere” piazza S. Maria dei Battuti per una festa di musica e performance teatrali a partire dalle ore 16. Prima, alle 14.30, a palazzo Giacomelli, la presentazione del volume dedicato ai 20 anni di Csv Treviso, con la lezione magistrale del prof. Ugo Ascoli, docente di Sociologia economica all’università di Ancona, su “Volontariato e innovazione sociale”. La data scelta è la più vicina ad una giornata entrata ormai nel calendario pubblico, la Giornata internazionale del volontariato, che da anni vede le associazioni trevigiane “uscire” da una certa riservatezza, per raccontare il grande impegno di tanti uomini e donne a favore di persone in difficoltà, di malati, anziani e disabili, o rivolto a promuovere la cultura, la solidarietà internazionale, o ancora a tutelare l’ambiente. Sono moltissimi, infatti, gli ambiti di impegno, anche se a farla “da padrone” è il settore socio-sanitario, con una evidente ricaduta positiva per il welfare locale.
Il grazie della città. “Ringrazio pubblicamente il volontariato per il grande lavoro - sottolinea il sindaco Manildo -, essere comunità significa condividere i doni, e questo territorio cresce grazie a una rete di persone che fanno cose importanti per gli altri”. Un riconoscimento che viene anche dal vicesindaco, Roberto Grigoletto. Auspicando che l’iniziativa sia un’occasione per i cittadini per scoprire il grande apporto del volontariato alla società, Grigoletto ha annunciato di voler rilanciare l’Albo comunale delle associazioni di volontariato.
Il bello di stare insieme e di donare. “E’ un momento importante per il nostro centro di servizio e per le organizzazioni che da anni aderiscono a Volontarinsieme – Csv Treviso, non solo per dare valore alle attività, ai progetti, al percorso che abbiamo condiviso in questi anni, ma anche per festeggiare la bellezza dello stare insieme, dell’essere volontari e del donare con gratuità tempo, idee e passione per la nostra comunità” dichiara Alberto Franceschini, presidente di Volontarinsieme – Csv Treviso.
Un momento, il compleanno numero 20, sia per fare bilanci e ringraziare quanti si sono impegnati e si sono succeduti alla guida dell’organizzazione (i dipendenti, i vari direttivi e i presidenti Giampaolo Santini, Alfio Bolzonello, Giovanni Grillo, Adriano Bordignon), sia per guardare al futuro.
Csv e riforma del Terzo settore. E’ una fase delicata e complessa quella che si apre per i Centri, che saranno profondamente trasformati dalla riforma del Terzo settore. Nel prossimo futuro, infatti, saranno punto di riferimento per le consulenze fiscali e legali per tutti gli enti del Terzo settore (dalle associazioni di promozione sociale, alle Fondazioni, dalle imprese sociali al mondo della cooperazione sociale), non solo per le organizzazioni di volontariato, e diventeranno prevalentemente fornitori di servizi. Anche il sostegno alle associazioni non potrà più essere fatto attraverso finanziamenti diretti, ma in un sistema di coprogettazione. Un cambio di mentalità, insomma, una sfida che a Treviso ci si prepara a vivere anche se la riforma prevede dei Csv dimensionati su un territorio di un milione di abitanti, un tetto che Treviso, come le altre province venete, non raggiunge: “Siamo fiduciosi, contiamo sulle eccezioni” precisa Franceschini.
L’occasione è utile anche a sottolineare le fatiche: i tagli progressivi ai fondi (dimezzati dal 1997) e la difficoltà di “reclutare” i giovani. Ma lo spazio per crescere c’è tutto, anche nel recupero di risorse, in primis con il 5 per mille e con il fundraising (la raccolta fondi). In questi 20 anni, oltre al sostegno alle associazioni, sono molti i progetti gestiti direttamente da Volontarinsieme: da quelli storici, come il Laboratorio scuola e volontariato (oltre 8.500 gli studenti coinvolti solo nel 2016), “Voci di fuori Voci di dentro” in collaborazione con l’Istituto penale minorile di Treviso, il Servizio civile regionale, i Meeting del volontariato, i laboratori socio-sanitari con i Piani di zona, i progetti “Pane e Tulipani” e “Giro di Boa”.
Tra i più recenti e innovativi, i progetti Rui e Ria per il re-inserimento lavorativo in collaborazione con Ebicom, il progetto “Stacco” per il trasporto di persone con fragilità, i “Centri di sollievo alzheimer”, la guida per richiedenti asilo e l’apertura dello sportello per amministratori di sostegno. E poi, fiore all’occhiello, l’Università del volontariato, in collaborazione con l’ateneo veneziano, che mira alla formazione di eccellenza, un’esperienza che potrebbe essere presto “esportata” a livello europeo.

Tutti i diritti riservati
Volontarinsieme: vent'anni a servizio del territorio
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento