Società e Politica
stampa

Volpago, caso migranti: la marcia dei "millepiedi"

Singoli e famiglie sono invitati a ritrovarsi domenica 22 gennaio alle 14.30 presso villa Wasserman, in via della Vittoria a Giavera del Montello (TV), luogo del festival “Ritmi e danze dal mondo”. Ma non sarà una manifestazione "contro qualcuno".

Parole chiave: millepiedi (4), profughi (216), migranti (140), rifugiati (125), volpago (10), ritmi e danze (13), don bruno baratto (5)
Volpago, caso migranti: la marcia dei "millepiedi"

Il ritrovo è domenica 22 gennaio alle 14.30 presso villa Wasserman, in via della Vittoria a Giavera del Montello (TV), luogo del festival “Ritmi e danze dal mondo”. La proposta: percorrere a piedi un simbolico tratto di strada lungo il Montello, il colle "spezzato" nei giorni scorsi dagli striscioni e scritte anti-migranti. Una risposta simbolica e positiva, non contro qualcuno, che sarà chiamata la "marcia dei millepiedi".

Si legge in un comunicato stampa dei promotori di "Ritmi e danze dal mondo": "Da 22 anni lavoriamo, attraverso il festival Ritmi e danze dal mondo – crocevia di incontri e di culture che si tiene a Giavera del Montello, per far crescere il dialogo, il confronto e l’incontro con il territorio e tutti coloro che lo abitano, compreso chi viene da culture diverse. Abbiamo chiara consapevolezza di vivere in un mondo complesso, dove le semplificazioni e le contrapposizioni non aiutano ad affrontare efficacemente le questioni che riguardano tutti. Non intendiamo quindi proporre qualcosa “contro” qualcun altro: nessuna “contromanifestazione”, come qualcuno ha scritto. Non è il nostro stile. Tuttavia non possiamo ignorare quanto va accadendo a partire dalla manifestazione di Volpago, proprio perché il nostro festival si tiene anch’esso ai piedi del Montello".

Si tratta piuttosto di un evento positivo: "I 500 volontari del festival vogliono metterci la faccia e i piedi, “mille piedi” che simbolicamente camminano insieme, con tutti coloro che vorranno partecipare, per dire che è necessario proporre un modo diverso di affrontare i cambiamenti sociali e la questione dei migranti, partendo dal nostro essere cittadini capaci di promuovere una partecipazione civile consapevole e informata nel territorio in cui viviamo. Stiamo invitando i sindaci del comprensorio del Montello, a ribadire che vogliamo superare ogni rischio di contrapposizione, con l’unica attenzione che parole violente non accendano ulteriormente animi già esasperati. Stiamo lavorando con altre realtà del territorio, che parteciperanno con noi all’evento".

Singoli e famiglie sono invitati a ritrovarsi domenica 22 gennaio alle 14.30 presso villa Wasserman, in via della Vittoria a Giavera del Montello (TV), luogo del festival “Ritmi e danze dal mondo”. Verrà percorso a piedi un simbolico tratto di strada lungo il Montello (5 km al massimo), per arrivare ancora a villa Wasserman entro le 16. La marcia verrà preceduta da una staffetta che attraverserà tutto il Montello. Di lì ci si porterà in auto al Palamazzalovo, in via Malipiero 125 – Montebelluna, dove concluderemo la manifestazione con interventi culturali, musica e danze, con spazio libri e angolo per i bimbi. Vuole essere "l’inizio di un percorso lungo il quale, confrontandoci con chi vorrà partecipare, offriremo nei prossimi mesi altri incontri di informazione e riflessione sulle tematiche della migrazione e le problematiche attuali ad esse collegate".

Fonte: Comunicato stampa
Tutti i diritti riservati
Volpago, caso migranti: la marcia dei "millepiedi"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento