Sport
stampa

Il keniano Chumba, ex idraulico, vince la Treviso Marathon

Oltre 4.000 tra maratona, con la festa tricolore dei master, e i "muccati" della MoohRun. Al femminile, vittoria dell'etiope Medina Deme Armino.

Parole chiave: chumba (1), treviso marathon (7), treviso (1354), maratona (11)
Il keniano Chumba, ex idraulico, vince la Treviso Marathon

Lo spettacolo di una Treviso che accoglie con calore gli oltre 4.000 partecipanti al via della 15ª Treviso Marathon e della MoohRun 4. A trionfare la storia dell'Africa povera, quella dell'ex idraulico keniano Gilbert Kipleting Chumba che dopo il 36° km si libera della compagnia del connazionale Raymond Kemboi Chemungor e va a vincere in 2h12'19''. Al femminile, al 38° km l'attacco decisivo che consegna la vittoria all'etiope Medina Deme Armino in 2h33'17'', davanti alla keniana Euliter Jepchirchir Tanui.

Ma quella di domenica è stata soprattutto la festa dei tantissimi master che hanno colorato Treviso, Villorba, Carbonera, Silea, Casale sul Sile e Casier, di tricolore il campionato italiano Fidal di categoria sulla distanza della maratona (primo master e primo italiano Pasquale Roberto Rutigliano, quarto) e il campionato italiano US Acli. Grande la festa tra viale Vittorio Veneto (sede della partenza), Borgo Mazzini e piazzale Burchiellati. Ad aprire la maratona, la cavalcata delle Hugbike guidate dal capitano degli XI di Marca, Marco Varisco e, tra gli altri, dal campione olimpico alla sbarra ad Atena 2004, Igor Cassina, che aveva esordito sui 42,195 km proprio lo scorso anno qui a Treviso. Starter ufficiale, il sindaco di Treviso, Giovanni Manildo, con accanto il consigliere della Fidal nazionale, Elio De Anna.

Fonte: Comunicato stampa
Il keniano Chumba, ex idraulico, vince la Treviso Marathon
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento