Ultim'ora

Assindustria Venetocentro promuove anche quest’anno,  in collaborazione con l’Ulss 2 Marca Trevigiana, la vaccinazione anti influenzale  nelle imprese associate del Trevigiano. In questi giorni Assindustria ha trasmesso alle aziende sia i moduli da distribuire ai collaboratori per raccogliere la loro adesione al programma vaccinale, su base volontaria, sia la successiva comunicazione da inviare, entro il 16 novembre, ai distretti sanitari di competenza. Saranno questi ultimi a contattare le aziende partecipanti per definire insieme data e modalità per la somministrazione del vaccino, che potrà avvenire nei presidi territoriali o direttamente in azienda. Il costo è a carico dell’impresa ed è stato concordato dall’Ulss 2 e Assindustria Venetocentro. L’iniziativa dell’Associazione ha preso il via fin dal 1999 e ha mediamente coinvolto ogni anno più di 2000 persone.

“Il Ministro Salvini, forte di un consenso popolare legato anche al tema degli sbarchi di migranti e della gestione dei richiedenti asilo, si è reso protagonista di una azione muscolare e propagandistica che ora comincia a infrangersi sulla realtà dei fatti - mette in chiaro Nicola Atalmi, segretario provinciale CGIL di Treviso con delega all’Immigrazione -. Le conseguenze? Nell’irrealizzabilità di procedere ai rimpatri annunciati in campagna elettorale, un aumento di persone che senza permesso scivolano nella clandestinità, anche coloro che avevano iniziato a integrarsi e avevano trovato un lavoro regolare, diventando fantasmi. E, ancora, l’accoglienza, non più diffusa e sostenibile, sarà inevitabilmente maggiormente concentrata in grandi centri, come le caserme, ricoveri privi di qualsivoglia funzione di integrazione e azione di assistenza, dei ghetti.

“I lavori al Ponte della Priula e il contemporaneo crollo del bypass sul Piave, stanno creando una situazione insostenibile dal punto di vista della viabilità con gravi conseguenze su lavoratori e imprese in primis. Ed è chiaro a tutti che la situazione non si risolverà in due giorni… - esordisce Nicola Atalmi della CGIL di Treviso -. Stupisce che chi ha realizzato il bypass non abbia preventivato situazioni di piena anche eccezionali come quella avvenuta. Ma ora la priorità è risolvere la situazione. E non vedo altra via se non liberalizzare temporaneamente l’A27 tra Treviso Sud e Conegliano, altrimenti la situazione diventerà insostenibile.  Come CGIL chiediamo dunque al governatore Luca Zaia e al Governo di intervenire rapidamente con Autostrade per l’Italia al fine di permettere il libero scorrimento in quel tratto

Continua l’impegno delle task force di Terna, la Società che gestisce la rete di alta tensione, ed E-Distribuzione, la Società del Gruppo Enel che gestisce le reti di media e bassa tensione, composte da oltre 1.800 persone complessive tra risorse operative, tecnici e personale di imprese terze in campo senza sosta sin da ieri per fronteggiare le conseguenze della forte ondata di maltempo che si è abbattuta sulla penisola e in particolare sul Triveneto, dove si sono verificati guasti diffusi sulla rete di alta tensione gestita da Terna e sulle linee di media e bassa tensione gestite da E-Distribuzione. Dopo gli interventi eseguiti senza soluzione di continuità, le zone ancora interessate dai guasti sono principalmente quelle delle Province di Vicenza, Belluno, Udine.

“Ringraziamo il Sottosegretario Giancarlo Giorgetti, che in tutta questa vicenda ha messo anima e corpo. Adesso la speranza è di correre veloci e andare subito alla meta con la candidatura italiana”. Con queste parole, il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia commenta le dichiarazioni rilasciate dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio che, rispondendo a un’interrogazione in Commissione a Montecitorio, ha tra l’altro dichiarato che il Governo sosterrà una candidatura italiana alle Olimpiadi invernali del 2026.

“Anche grazie all’ottimo lavoro svolto a Bruxelles dal Ministro Toninelli e dai suoi tecnici, ci si avvia a grandi passi e a forte velocità verso il mantenimento in capo al capitale pubblico delle autostrade A4 e A22”. Lo afferma il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, che oggi, accompagnato dall’Assessore alle Infrastrutture Elisa De Berti, insieme ai colleghi Presidenti del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga, e delle Province Autonome di Trento, Ugo Rossi, e Bolzano, Arno Kompatcher, ha partecipato a Roma a un incontro col Ministro delle infrastrutture Danilo Toninelli.

"Fermo restando che continuo a sperare che la candidatura a tre sia recuperabile e il mio appello è notorio e pubblico, ora c'è questa eventualità e il Coni come dovere istituzionale deve cercare di promuovere una candidatura per il proprio Paese". L'ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, al termine della Giunta del Comitato olimpico riunita a Bologna, commentando la possibile candidatura delle sole Milano e Cortina per i giochi invernali del 2026, dopo il passo indietro di Torino.

All’Arabia Saudita piace la sanità veneta, al punto che oggi una delegazione ad alto livello del Governo saudita, guidata dal Viceministro della Salute Hamad Al Dhewalia e accompagnata dall’Assessore regionale alla Sanità Luca Coletto e dal DG dell’Azienda Ospedaliera di Verona Francesco Cobello, ha compiuto una visita conoscitiva alla struttura sanitaria di Borgo Trento, uno dei fiori all’occhiello del sistema ospedaliero regionale. “Al Dhewalia e i suoi tecnici – ha riferito Coletto – sono rimasti molto impressionati dall’organizzazione complessiva, dalla qualità delle tecnologie e dal centro di formazione per i giovani chirurghi con i ‘manichini viventi’, e hanno chiesto di approfondire gli aspetti della medicina territoriale, con un particolare interesse per le Medicine di Gruppo.

Il Veneto si appresta ad avere una specifica legge per il settore artigiano. L’assessore regionale allo sviluppo economico Roberto Marcato ha presentato oggi alla terza commissione consiliare che lo ha licenziato, il testo del disegno di legge che andrà a disciplinare il settore una volta approvato dal Consiglio. L’assessore ha sottolineato che non c’è mai stata una legge finalizzata all’artigianato in Veneto: "In stretto raccordo con le associazioni categoria abbiamo voluto uno strumento normativo che promuova il ruolo economico, sociale e culturale delle imprese artigiane e del loro patrimonio di conoscenze ed esperienze, riconoscendo l’artigianato come settore trainante dell’economia veneta e fonte di occupazione”.

Un bambino in sella alla sua bicicletta è stato travolto e ucciso stamani da un mezzo per trasporto studenti a San Martino di Lupari (Padova). Immediato il soccorso del Suem con ambulanze ed elisoccorso, ma per il piccolo non c'è stato nulla da fare: è morto all'istante a causa del violento colpo. Sul posto sono in corso accertamenti da parte della polizia locale di San Martino di Lupari.

Grande il cordoglio della Cisl Belluno Treviso per la scomparsa di Moustapha Ndiaye, operaio alla 3B di Salgareda, dove era stato eletto RSU per conto della Filca Cisl, collaboratore della Cisl di Venezia e volontario molto attivo tra le fila dell’Anolf trevigiana e del Veneto Orientale, l’associazione della Cisl avente come obiettivo la crescita della fratellanza tra i popoli nello spirito della Costituzione italiana. L’uomo, 55 anni, è spirato lo scorso 8 settembre all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso, dove era ricoverato per una malattia fulminante. Domenica prossima 16 settembre dalle 17.15 alle ore 18.40 si svolgerà a Paderno di Ponzano (sala parrocchiale di piazza Chiesa 1) la cerimonia di saluto. La salma di Moustapha Ndiaye è partita ieri per il Senegal dove sarà sepolto nel cimitero della città santa di Touba.

Un accordo-quadro per fare rete e aiutare tutti i soggetti a collaborare al meglio nel prevenire la violenza contro le donne e nel sostenere le vittime, donne e minori. Questo il significato del protocollo regionale presentato oggi in Regione dall’assessore Manuela Lanzarin a sindaci, dirigenti delle Ulss, responsabili dei servizi territoriali, associazioni, volontari del Veneto. “Il Veneto c’è un centro antiviolenza ogni 120 mila donne e un punto di primo ascolto ogni 63 mila donne.- ha premesso l’assessore Lanzarin – Il passo successivo è mettere in rete le esperienze esistenti ed estendere le buone prassi a tutto il territorio regionale, in maniera omogenea.

In riferimento alla situazione meteorologica attesa sul territorio regionale, come da Avviso di condizioni meteo avverse emesso oggi, il Centro Funzionale Decentrato della Regione del Veneto, al fine di garantire un monitoraggio costante della situazione e la massima prontezza operativa del Sistema di Protezione Civile, ha dichiarato dalle ore 18:00 di oggi,  lunedì 13 agosto, a tutto martedì 14 agosto, per eventuali situazioni di criticità idrogeologica dovute a rovesci e temporali anche intensi, associati a forti piogge, forti raffiche di vento, grandinate.

lo stato di preallarme (da riconfigurare, a livello locale, in fase di allarme, a seconda dell’intensità dei fenomeni) nei seguenti bacini:

VENE-A (Belluno) – Alto Piave;

VENE-H (Belluno e Treviso) – Piave Pedemontano;

VENE-B (Vicenza, Belluno, Treviso, Verona) – Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone;

VENE-C (Verona) – Adige-Garda e Monti Lessini;

lo stato di attenzione (da riconfigurare, a livello locale, in fase di preallarme/allarme, a seconda dell’intensità dei fenomeni) nei seguenti bacini:

VENE-D (Rovigo e Verona) – Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige

VENE-E (PD-VI-VR-VE-TV) – Basso Brenta-Bacchiglione;

VENE-F (Venezia, Treviso, Padova)– Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna;

VENE-G (Venezia e Treviso) – Livenza, Lemene e Tagliamento.

Questa la situazione prevista dall’Arpav:

L’avvicinarsi di una saccatura in quota da ovest, associata ad un sistema frontale che si addosserà all’arco alpino determinerà alcune fasi di instabilità nel pomeriggio/sera di lunedì 13 e nella giornata di martedì 14. La presenza sulla regione di aria ancora calda e umida favorirà ulteriormente lo sviluppo di rovesci e temporali anche intensi.

Fenomeni previsti: lunedì 13, tempo da variabile a instabile, con rovesci e temporali da locali a sparsi nel pomeriggio specie sulle zone montane e pedemontane, più diffusi e frequenti dalla serata; martedì 14, il tempo sarà in prevalenza instabile, con precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale che a tratti potranno essere anche diffusi e organizzati. I fenomeni saranno più probabili nella notte, un po’ meno durante la mattinata quando potrebbe esserci una temporanea pausa/attenuazione, e poi di nuovo probabili dalle ore centrali. Verso sera è prevista un’attenuazione e un diradamento dei fenomeni a partire dalle zone settentrionali, mentre le precipitazioni potranno persistere maggiormente sulla pianura meridionale; in entrambe le giornate saranno probabili temporali localmente intensi (con forti piogge, forti raffiche di vento, grandinate); nelle prime ore di mercoledì 15 potrà esserci una residua variabilità ancora con delle precipitazioni sulla pianura meridionale; per il resto della giornata il tempo sarà in genere stabile e le precipitazioni per lo più assenti.

Pur permanendo una situazione sostanzialmente anticiclonica, la presenza di aria molto calda e molto umida sul Veneto e un leggero raffreddamento in quota possono favorire qualche tratto di instabilità specie sulle zone montane e pedemontane tra il pomeriggio di oggi e la giornata di domani. Sulle zone montane saranno probabili rovesci e temporali sparsi, fenomeni più locali e con probabilità un po' minore sulle zone pedemontane; non si escludono fenomeni localmente intensi. Sul resto della pianura interna non è escluso qualche occasionale rovescio o temporale.

Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile Regionale ha perciò diramato un bollettino con la dichiarazione dello Stato di Attenzione per possibili criticità idrogeologiche dalle 14.00 di oggi alle 09.00 di mercoledì 8 agosto nei bacini idrografici Alto Piave (BL), Piave Pedemontano (BL-TV), Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone (VI-BL-TV-VR), Adige-Garda e Monti Lessini (VR).

Visti i fenomeni meteorologici previsti la criticità idrogeologica attesa è riferita solo allo scenario per temporali forti.

Nuovi temporali, anche di forte intensità, sono in arrivo in Veneto, soprattutto in montagna. Alla luce delle previsioni meteo emesse dall’Arpav, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione Veneto ha dichiarato lo Stato di Attenzione sul bacino idrografico Alto Piave, in provincia di Belluno. L’Avviso è riferito alla Criticità Idrogeologica e ha validità dalle ore 12.00 di domani, 20 luglio, alle ore 8.00 di sabato 21 luglio.

Il personale Arpav del Dipartimento di Treviso è intervenuto nella tarda mattinata di oggi a Maser per un incendio sviluppatosi presso l’azienda Marcon che effettua lo smaltimento di rifiuti. L’incendio, di dimensioni contenute, ha interessato un cassone che conteneva rifiuti. Sono in corso gli accertamenti del caso.

La società Piave Servizi comunica che, dalle 23.00 di giovedì 19 luglio alle ore 06.00 di venerdì 20 luglio, è in programma un intervento di manutenzione alla rete adduttrice di acquedotto. In tale circostanza sarà temporaneamente sospesa l'erogazione dell'acqua (o potranno verificarsi cali di pressione) in:
- tutto il territorio comunale di Ponte di Piave; - tutta la frazione di Vigonovo nel Comune di Salgareda.

Partito democratico, Leu e Movimento 5 stelle del Veneto chiedono a gran voce un intervento della Regione a difesa dei punti nascita di Piove di Sacco, Valdagno, Adria e Trecenta, che rischiano di essere chiusi dopo che il ministero della Salute ha declinato la richiesta di deroga della Regione alla soglia minima di 500 parti l'anno per struttura.

L'Ufficio di presidenza di Montecitorio ha approvato la delibera che abolisce i vitalizi per gli ex deputati. Alla delibera approvata dall'Ufficio di presidenza della Camera hanno detto si' i deputati della maggioranza M5s-Lega, piu' Ettore Rosato del Pd. Forza Italia si e' astenuta. In Fdi Edmondo Cirielli ha votato a favore cosi come Fabio Rampelli. Nessun voto contrario. Pastorino di Leu non ha partecipato al voto.

"Altro che decreto dignità, il voucher in agricoltura è la legalizzazione del caporalato". Lo dichiara in una nota il Segretario generale della Fai Cisl Onofrio Rota. "In agricoltura - spiega il sindacalista - il voucher è stato un fallimento, lo dicono i dati, è uno strumento che danneggia gravemente il lavoro. Lo hanno ribadito anche i tanti lavoratori scesi in passato nelle piazze di tutta Italia. E lo ha puntualmente sottolineato questa mattina sul Corriere della Sera anche Annamaria Furlan, ricordando che nel settore ci sono già i contratti stagionali e che in passato c'è stato un grande abuso dei voucher. Mi sembra di capire che il Ministro Di Maio, che parla di dignità e lotta al lavoro nero, non sappia veramente di cosa si tratti. Si fosse degnato di incontrarci e rispondere ai nostri appelli, oggi avrebbe certamente maggiore conoscenza del settore e delle gravi implicazioni che il voucher comporta per migliaia di lavoratrici e lavoratori agricoli".

Maalik Wayns (02/05/1991, Philadelphia, USA), 185 cm, è il nuovo playmaker della De' Longhi Treviso Basket 2018/19.  Il giocatore statunitense ha un curriculum di alto livello tra USA (NBA, D-League) ed Europa: nella scorsa stagione ha giocato con la Juventut Badalona nella Liga ACB in Spagna, dove ha viaggiato a 10 punti e 1.8 assist di media in 20 minuti di utilizzo medio, dopo aver disputato il precampionato con i Dallas Mavericks (NBA).

Il sindaco della Città di San Donà di Piave, Andrea Cereser, esprime apprezzamento in merito all’iniziativa promossa autonomamente da un gruppo di commercianti del centro cittadino circa l’apertura straordinaria dei negozi siti in corso Silvio Trentin e in via XIII Martiri, dalle ore 21 alle ore 23 di sabato 7 luglio, al fine di inaugurare la stagione dei saldi estivi. L’apertura della stagione delle promozioni viene pertanto onorata dagli operatori economici che intendono valorizzare attraverso il loro spontaneo contributo lo sviluppo economico cittadino e l’attrattività della città.

Ancora temporali, anche di forte intensità, interesseranno il Veneto nelle prossime ore. Alla luce delle previsioni meteo emesse da Arpav, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione Veneto, ha diramato poco fa un avviso di criticità dichiarando lo Stato di Attenzione per Criticità Idrogeologica su tutto il territorio. L’Avviso è valido fino alle 24.00 di domani, 6 luglio.

Coldiretti Treviso non ne può più dei “leoni da tastiera”, che purtroppo, si legge in un nota, "vengono ripresi anche dai media come se fossero fonti attendibili" e legittime a denigrare chiunque gli capiti a tiro: “La misura è colma e direi che si comincia a rasentare il ridicolo con titoloni nel web che portano solo a spaventare i consumatori colpendoli con esagerazioni e mezze verità. Sappiamo che se si raggira la legge si viene perseguiti e allo stesso modo se si strumentalizzano notizie per andare oltre la verità bisognerebbe prevedere pene severe – sottolinea Walter Feltrin, presidente di Coldiretti Treviso – continuare a sentir parlare della presenza di residui nel vino come fosse il peggior dei mali, quando sono sotto la soglia consentita dalla legge, è davvero incredibile e dannoso".

Via libera della Giunta comunale di Treviso, all’intitolazione di un’area di circolazione, un edificio o altro spazio pubblico alla memoria del maestro  vetraio Marco Varisco senior (1908-1980) in considerazione dell’onore reso alla città con le sue opere. La proposta è stata avanzata dalla Fondazione Oltre il Labirinto onlus, da anni legata alla famiglia Varisco e in particolare a Marco, presidente dell’associazione XI di Marca e da sempre a fianco della Fondazione e dei suoi ragazzi.

Secondo un test del mensile "Il salvagente", che sara' pubblicato a giugno, le analisi effettuate su 12 etichette di prosecco hanno rilevato una media di sei pesticidi per bottiglia. "In un caso sono stati rinvenuti ben sette fungicidi, tra questi anche il folpet, vietato sia nell'agricoltura convenzionale che in quella bio", evidenzia il consigliere regionale veneto Andrea Zanoni (Pd), secondo cui "le belle parole della giunta e del suo presidente sugli incentivi per una produzione sostenibile sono solo slogan a uso e consumo di taccuini e telecamere".

Negli ultimi giorni sono saliti a 33 i morti sul lavoro in Veneto. E Treviso, con 10 decessi, e' la provincia piu' colpita d'Italia. Lo segnala la Cgil del Veneto riportando i dati elaborati dall'Osservatorio indipendente di Bologna, in occasione del lancio della manifestazione organizzata insieme a Cisl e Uil nella giornata di sabato 26 maggio a Padova. Il concentramento e' previsto alle 9.30 in piazzale della stazione, poi il corteo si portera' in piazza Garibaldi, dove si terranno i comizi dei segretari generali di Cgil, Cisl e Uil del Veneto, Christian Ferrari, Gianfranco Refosco, Gerardo Colamarco.

Un sacerdote è morto dopo essere scivolato in un canalone sul Monte Baldo. Si chiamava don Carlo Cristani ed era uno dei sacerdoti della parrocchia di Caprino Veronese. Il prelato, ieri, era andato a fare un'escursione da solo sul versante trentino senza fare più ritorno. Dopo aver raggiunta la cima Longino, nel fare ritorno al parcheggio di Malga Artilone (Trento), per cause in corso accertamento, il sacerdote è scivolato in un canalone sul versante veronese.

Ininterrotta da 9 anni, la crescita continua: l'export del Nordest tocca il record di 32,1 miliardi e registra un avanzo commerciale di 20,5 mld, circa un terzo del totale distrettuale italiano, grazie soprattutto agli scambi commerciali con Francia (+201,1 milioni), Cina (165,7 milioni), Polonia e Russia (+152,3 milioni per entrambe). Il dato emerge dal Monitor sul quarto trimestre 2017 dei distretti industriali del Triveneto, curato dalla Direzione Studi e Ricerche Intesa Sanpaolo.