Ultim'ora

 Il fondo destinato alle nove Ulss del Veneto per la copertura delle spese sostenute nel 2017 per servizi sociali e sociosanitarie e' passato da 18 milioni, cifra a cui era fermo dal 2012, a 21 milioni di euro. Lo annuncia l'assessore regionale al Sociale Manuela Lanzarin, evidenziando che i tre milioni aggiuntivi sono destinati "a superare il cosiddetto criterio della spesa storica riducendo la forbice nella dotazione finanziaria tra le diverse Ulss". Nel dettaglio il fondo sara' ripartito nel modo seguente. Alla Ulss 1 Dolomiti andranno 1,327 milioni, alla Ulss 2 Marca Trevigiana 3,637 milioni, alla Ulss 3 Serenissima 2,729 milioni, alla Ulss 4 Veneto Orientale 897 mila euro, alla Ulss 5 Polesana 1,022 milioni di euro, all'Ulss 7 Pedemontana 1,569 milioni, all'Ulss 8 Berica 2,123 milioni e all'Ulss 9 Scaligera 3,857 milioni.

Deducibilita' dell'Imu per le imprese, completa attuazione del regime di cassa, conferma dell'ecobonus su caldaie e serramenti, esenzione dell'Irap per le imprese minori e garanzia dell'introduzione dell'Iri a partire dal 2018. Lo chiede la Cna del Veneto con un appello a tutti i parlamentari veneti, che si collega alla campagna promossa con lo slogan #bastablabla che mira a far si' che nella prossima legge di bilancio lo Stato non si dimentichi del mondo artigiano.

 I mercati finanziari asiatici e dell'area del Pacifico continuano a rimanere insensibili alla crisi coreana: anche con il lancio del nuovo missile da parte di Pyongyang dopo le sanzioni Onu, tutti i listini si sono mossi attorno alla parità, con Tokyo (+0,5%) e Seul (+0,2%) che anzi chiudono in rialzo di qualche frazione. Piatte Hong Kong e Singapore, più deboli le Borse cinesi con Shanghai che perde mezzo punto percentuale. In calo anche Sidney, dove sono quotati diversi titoli che possono anticipare l'avvio dei loro settori in Europa, che in chiusura segna un ribasso dello 0,7%.

La Corea del Nord ha lanciato stamani da Pyongyang un missile che con una gittata di 3.700 km ha sorvolato l'isola giapponese di Hokkaido ed è poi caduto nel nord dell'oceano Pacifico. Il missile ha volato a una altezza di 770 chilometri circa.  Manovre sudcoreane sarebbero in corso nel mar del Giappone da diverse ore.

Presenza medica potenziata garantita sei giorni su sette, ad esclusione della domenica, e coordinata da un dirigente medico incaricato dall'Ulss, medici generali presenti almeno 22 ore ogni 60 ospiti, con l'affiancamento di personale infermieristico. Queste le novita' introdotte dai nuovi schemi di accordo contrattuale varati dalla Regione Veneto per le oltre 400 case di riposo convenzionate presenti sul territorio, che al momento ospitano 32.000 persone anziane, di cui il 90% non autosufficienti.

Mercoledì 13 settembre nell’ambito territoriale dell’Azienda Ulss4 sono stati registrati due casi di contagio di malaria. Il primo ha interessato una persona originaria del Burkina Faso di 15 anni, che si è rivolta al pronto soccorso di Portogruaro; il secondo caso riguarda una persona di origine nigeriana di 33 anni, che si è recata al pronto soccorso di San Donà di Piave. Entrambi sono rientrati da un soggiorno in Burkina Faso, area in cui la malaria è endemica, ed entrambi, al momento della visita, hanno manifestato la sintomatologia tipica della malaria.
Un ulteriore caso è stato registrato questa mattina al pronto soccorso di San Donà di Piave. Si tratta di una persona di 49 anni della Costa d’Avorio, rientrata da un viaggio nel Paese d’origine dove la malaria è endemica, che già durante il rientro aveva sviluppato la sintomatologia tipica della malattia.
I tre casi diagnosticati sono stati trasferiti in reparti ospedalieri specializzati nella gestione della malattie infettive di altre Aziende sanitarie.

Non avevo dubbi che il ministro Marco Minniti avrebbe assicurato alla Regione del Veneto la piena collaborazione del Viminale per quanto riguarda gli adempimenti necessari a garantire il corretto svolgimento del referendum consultivo sull’autonomia convocato per il prossimo 22 ottobre”. Lo afferma Simonetta Rubinato, parlamentare del Pd che nei giorni scorsi aveva presentato un’interrogazione sul tema, commentando la risposta che il Ministro dell’Interno ha inviato al presidente Luca Zaia.

“La definitiva conversione in legge del decreto banche consente di guardare con fiducia all’economia veneta che, in assenza di questo intervento, avrebbe subito un pensate contraccolpo”.  Sono le parole con le quali il sottosegretario all’Economia, Pier Paolo Baretta, commenta il sì del Senato al voto di fiducia sulle banche venete. “Abbiamo tutelato i correntisti e buona parte degli obbligazionisti, evitato qualsiasi trauma occupazionale e assicurato la continuità operativa delle linee di credito. Restano – conclude Baretta – importanti impegni da portare avanti, sia in ordine alla più ampia protezione dei risparmiatori sia a un’oculata gestione dei crediti deteriorati, nonché alla salvaguardia del patrimonio artistico e immobiliare dei due istituti”.

È stato rivelato questa mattina il cartellone della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia, giunta alla 74a edizione (30 agosto – 9 settembre). Saranno 21 i film a contendersi il Leone d’oro. Scorrendo la lista di registi presentati dal presidente della Biennale, Paolo Baratta, e dal direttore artistico del Festival, Alberto Barbera, alcuni s’impongono subito come forte richiamo: il ritorno dietro la macchina da presa di George Clooney con “Suburbicon”, con Matt Damon e Julianne Moore, Darren Aronofsky con “Mother”, accompagnato da Jennifer Lawrence, così come Guillermo del Toro con il fantasy-mistery “The Shape of Wather”, interpretato da Sally Hawkins nonché il film di apertura firmato da Alexander Payne “Downsizing”, ancora con Matt Damon e Kristen Wiig. Quattro sono gli italiani in competizione: Paolo Virzì, “The Leisure Seeker”, con i divi hollywoodiani Helen Mirren e Donald Sutherland; il musical napoletano dei Manetti Bros., “Ammore e malavita”; il ritorno del giovane autore Andrea Pallaoro con “Hannah”, protagonista Charlotte Rampling; e la seconda regia di Sebastiano Riso, “Una famiglia”, con Micaela Ramazzotti.

L’Aula del Senato ha votato la fiducia al dl Banche con 148 sì, 91 no e nessun astenuto. Con il via libera di Palazzo Madama al testo giunto dalla Camera il decreto diventa legge. I presenti erano 241, i votanti 239, la maggioranza 120.

E' stata aperta al traffico martedì la nuova rotatoria di Altivole sulla Strada Provinciale 667 di Caerano. Un¹opera attesa da anni dal territorio e che rientrava nel Piano degli interventi di Veneto Strade. La rotatoria è utile alla messa in sicurezza del nodo stradale che si snoda lungo l'asse della SP 667, in direzione Castelfranco Veneto-Montebelluna nella frazione di Caselle del comune di Altivole, dove la provinciale incrocia con la SP 101 "Asolana". "Abbiamo accolto le richieste non solo dell'amministrazione comunale ma soprattutto dei residenti che chiedevano una maggiore sicurezza e una soluzione utile a una maggiore scorrevolezza del traffico" spiega Silvano Vernizzi amministratore delegato della società regionale. Una risposta anche per i pedoni e per i mezzi ciclabili che dal centro di Altivole si muovono verso la frazione di Caselle.

"Pretendiamo venga interrotto il trasferimento di migranti illegali dalle isole italiane, come Lampedusa, verso la terraferma": lo ha detto oggi il ministro degli Esteri dell'Austria, Sebastian Kurz, dopo un incontro a Vienna con il suo omologo italiano Angelino Alfano. "Se l'Italia dovesse continuare con i trasferimenti sulla terraferma da dove i migranti proseguono verso nord - ha detto Kurz - non aumentera' solo il sovraccarico in Europa centrale ma continueranno anche gli annegamenti". Secondo il ministro austriaco, "il salvataggio in mare non deve essere un ticket per l'Europa centrale".

Allarme climatico per disagio fisico sulla costa, e stato di attenzione per criticita' idrogeologica in montagna. Questa la situazione delle prossime ore in Veneto secondo le previsioni dell'Arpav, che hanno portato la Protezione civile regionale ad emettere lo "stato di attenzione per criticita' idrogeologica" in alcune aree e lo "stato di allarme climatico per disagio fisico nella zona costiera". Se i forti temporali nelle aree montane dovrebbero in ogni caso terminare entro la prima mattinata di sabato, il disagio fisico causato dall'afa durera' fino a tutta domenica, pertanto l'assessorato regionale alla Sanita' ha fatto scattare il "piano regionale caldo", che prevede una particolare attenzione del sistema sanitario.

La commissione Politiche istituzionali della Regione Veneto ha approvato oggi a maggioranza un Progetto di legge che allunga fino alle 23 l'orario di apertura dei seggi durante i referendum consultivi regionali. Le operazioni di voto si svolgeranno quindi dalle 7 alle o23, "come previsto dalle disposizioni nazionali in materia", spiega il consigliere Marino Finozzi (Lega nord), presidente della commissione. Ora il Progetto di legge dovra' essere approvato anche dal Consiglio regionale. Cosa che, facile immaginare, avverra' sicuramente prima del prossimo 22 ottobre. Cosi', il referendum per l'autonomia del Veneto durera' un'ora in piu'.

In un incontro, a margine della Direzione nazionale del PD, con il sottosegretario Boschi, il ministro Martina e il presidente dell'Anci Decaro, abbiamo appreso favorevolmente l'intenzione del Governo di aumentare lo stanziamento nel 2017, con 100 milioni in parte corrente, per province e citta' metropolitane". Lo dice Matteo Ricci, responsabile Enti locali segretaria Pd. "Lo avevamo richiesto con forza nelle ultime settimane per consentire a tali enti territoriali di poter attenuare i problemi mettendoli nelle condizioni di chiudere i bilanci di previsione tutelando i servizi essenziali

La decisione di chiudere al traffico motorizzato il Passo Sella, in alcune giornate di luglio e agosto, e' stata presa in modo unilaterale dalle Province autonome di Trento e Bolzano, che a quanto pare avrebbero ricevuto l'autorizzazione da parte del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, senza pero' chiedere niente alla Regione Veneto, che di fatto e' contraria. Questo, in sostanza, il contenuto della lettera inviata lo scorso 4 luglio al ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, dal governatore del Veneto Luca Zaia, che chiede un intervento governativo che porti a "riconsiderare l'intera questione", magari valutando "opportune iniziative alternative".

Le scorte d'acqua presenti in Veneto "non sono sufficienti ad affrontare la stagione", pertanto il ministro dell'Agricoltura Maurizio Martina dovrebbe "dichiarare lo stato di calamita' per le aree interessate da cio' che e' una vera e propria emergenza idrica". Lo chiede il senatore Veneto Antonio De Poli (Udc), con un'interrogazione parlamentare al Mipaaf (Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali). "Ho accolto l'allarme di Confagricoltura e Cia", spiega De Poli, rilanciando in Parlamento l'allarme di Anbi Veneto, l'associazione che riunisce gli 11 consorzi di bonifica del Veneto.

Si svolgeranno domani presso la basilica di Sant’Eugenio (viale delle Belle Arti, 10) le esequie di Joaquín Navarro-Valls, già direttore della sala stampa della Santa Sede (1984-2006), morto ieri a Roma dopo una lunga malattia. La salma di Navarro-Valls – informa la sala stampa vaticana – sarà esposta oggi, dalle ore 16, presso la sacrestia della basilica. Le esequie saranno celebrate da mons. Mariano Fazio, vicario generale della prelatura dell’Opus Dei, di cui Navarro era membro numerario.

Nel 2016, la spesa media mensile familiare in valori correnti e' stimata pari a 2.524,38 euro (+1,0% rispetto al 2015, +2,2% nei confronti del 2013, anno di minimo per la spesa delle famiglie e ultimo anno di calo del Pil). Lo comunica l'Istat nel rapporto sulle .Spese per consumi delle famiglie'. Si consolida, ad un ritmo moderato, la fase di ripresa dei consumi delle famiglie avviatasi nel 2014, in un quadro macroeconomico caratterizzato dal quarto anno consecutivo di aumento del loro reddito disponibile, da un lieve incremento della propensione al risparmio e dal consolidamento della ripresa del Pil. Ciononostante, la spesa media mensile familiare rimane al di sotto dei 2.639,89 euro del 2011, valore raggiunto prima di due anni consecutivi di calo.

L'intervento dello Stato "era un elemento importante ed indispensabile sia con la ricapitalizzazione sia con il Fondo esuberi", perche' "il default delle banche venete avrebbe comportato un danno senza precedenti all'economia veneta e dell'intero Paese". Lo afferma il senatore veneto Antonio De Poli (Udc). Quindi De Poli evidenzia che ora il Fondo esuberi "necessita di essere rimpinguato per tutelare i lavoratori e gli attuali livelli occupazionali dei due istituti", e che, in attesa che l'Unione europea approvi l'operazione, "sara' indispensabile assicurare che venga tutelata la natura dei due istituti, da sempre legati al territorio e alle attivita' imprenditoriali della regione".

La proposta di Banca Intesa sul tavolo del Governo e' positiva perche' "supera due anni di incertezza", ma il progetto per Veneto Banca e la Popolare di Vicenza "non e' tuttavia ancora chiaro ed attendiamo di capirne al piu' presto i contorni". Questo il commento di Elena Di Gregorio, segretaria generale della Cgil del Veneto, e Chiara Canton, segretaria generale della Fisac Cgil regionale, in merito al progetto di salvataggio e rilancio delle due banche popolari venete. "Le organizzazioni sindacali devono essere convocate quanto prima per l'avvio del confronto", continuano le due sindacaliste, sottolineando che l'operazione dovra' essere gestita "senza drammi sociali, con attenzione all'occupazione, al risparmio e alla clientela".

"La stragrande maggioranza delle Regioni e' ovviamente favorevole e applaude a questo provvedimento. Il Veneto ha ribadito, legittimamente, che fara' ricorso alla Corte Costituzionale. Per me e' un atteggiamento legittimo ma assolutamente incomprensibile anche perche' non e' vezzo di qualcuno essersi svegliato una mattina e decidere che bisognava obbligare le famiglie a vaccinare i propri figli. Ognuno si prende la responsabilita' di fare come ritiene".

"Sulle banche il filo tra le autorita' italiane e le autorita' europee e' un filo diretto continuo. Penso che si stia lavorando nella direzione giusta". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni a Bruxelles, rispondendo a chi gli chiedeva se nell'incontro con il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker si sia parlato anche di banche e se sia soddisfatto della soluzione sulle banche venete.

Il bilancio demografico 2016 del nord est è ancora in calo. Il totale dei residenti scende a 7.188.261. Il saldo naturale (confronto tra nascite e decessi) è pari a -9.989 unità in Veneto, -5.615 in Friuli Venezia Giulia, mentre solo il Trentino ha un saldo positivo di +881 unità. I dati emergono da una ricerca della Fondazione Nord Est che rileva come sia calata anche la presenza di stranieri residenti a fronte di un incremento delle acquisizioni (40.923) di cittadinanza italiana da parte di cittadini stranieri. Il trend è dovuto anzitutto all'invecchiamento della popolazione sempre più pronunciato, che contraddistingue il Paese a livello internazionale; a fasce giovani sempre meno numerose; ad una diminuzione del ritmo di aumento degli stranieri residenti e infine all'aumento delle uscite verso l'estero (cancellazioni anagrafiche).

Il Senato accelera sullo ius soli tra le proteste della Lega che costringono addirittura il presidente Pietro Grasso a espellere un senatore del Carroccio (scelta poi revocata) e a far portare fuori dall'Aula il capogruppo Centinaio. La ministra dell'Istruzione Valeria Fedeli, spintonata, finisce addirittura in infermeria. L'Assemblea ha infatti detto sì all'inversione dell'ordine del giorno dei lavori e incardinato lo ius soli prima del voto sulle pregiudiziali di costituzionalità del decreto vaccini.

I vigili del fuoco sono intervenuti lungo l'autostrada A4 in direzione Venezia nel territorio comunale di Vigonza per un incidente tra due mezzi pesanti: illesi gli autisti. I pompieri intervenuti con due mezzi hanno messo in sicurezza i veicoli. Uno dei due camion dopo aver perso il controllo è andato a sbattere contro il guardrail, invadendo parzialmente la corsia opposta. Sul posto la polizia stradale per i rilievi del sinistro e il personale ausiliario dell'autostrada e il soccorso stradale per il recupero dei mezzi e un'ambulanza del suem 118.

“La corruzione rivela una condotta anti-sociale tanto forte da sciogliere la validità dei rapporti e quindi, poi, i pilastri sui quali si fonda una società: la coesistenza fra persone e la vocazione a svilupparla”. È quanto scrive Papa Francesco nella prefazione al libro-intervista del cardinale Peter Kodwo Appiah Turkson, prefetto del Dicastero per il servizio dello sviluppo umano integrale, con Vittorio V. Alberti, dal titolo “Corrosione”, in uscita oggi. “La corruzione spezza tutto questo sostituendo il bene comune con un interesse particolare che contamina ogni prospettiva generale”, spiega Francesco: “Nasce da un cuore corrotto ed è la peggiore piaga sociale, perché genera gravissimi problemi e crimini che coinvolgono tutti”.

In concomitanza con la conclusione dell'anno scolastico, Mobilità di Marca ricorda che da domenica 11 giugno saranno in vigore i nuovi orari estivi per le corse urbane ed extraurbane. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.mobilitadimarca.it  alla sezione orari, mentre i nuovi libretti sono in distribuzione nella biglietteria centrale, piazzale Duca D'Aosta 1 a Treviso. Ricordiamo che gli orari sono consultabili alle paline delle fermate, dove da diversi mesi ormai, sono stati inseriti sia gli orari invernali che estivi delle diverse linee.

“Quello che è accaduto oggi in Aula alla Camera non è stato un colpo di scena. Non avendo i 5Stelle ritirato i loro emendamenti, era prevedibile che se li sarebbero votati. Così come era palpabile la sofferenza presente nel gruppo del Partito Democratico e in altri gruppi che sostengono la maggioranza, che avrebbe potuto manifestarsi su altri emendamenti successivi, ben più rilevanti: quelli per introdurre a favore degli elettori il voto disgiunto e le preferenze. Meglio essersi fermati prima”. Simonetta Rubinato, parlamentare del Pd affida alla sua pagina Facebook il commento della difficile giornata vissuta alla Camera durante l’esame della legge elettorale. “Un accordo politico tra forze così eterogenee, come Pd, FI, M5s e Lega Nord, su un tema così sensibile – scrive ancora la deputata - può tenere solo se è un accordo dal contenuto alto, mentre se è espressione di patti di potere getta sulla graticola chi è in contraddizione rispetto a quei patti”.

I sei vescovi del Venezuela, ricevuti stamattina in udienza privata da Papa Francesco, gli hanno consegnato una lista delle persone uccise durante le proteste e alcune statistiche sull’attuale crisi umanitaria in corso. Ne dà notizia la Conferenza episcopale venezuelana. La delegazione era formata da mons. Diego Padrón, presidente de la Cev; mons. José Luis Azuaje, primo vicepresidente della Cev; mons. Mario Moronta, secondo vicepresidente della Cev; mons. Víctor Hugo Basabe, segretario generale, e i cardinali Jorge Urosa Savino e Baltazar Porras, presidenti onorari.