Ultim'ora
stampa

Giornata della memoria, Zaia: "Il ricordo fa male ma è medicina preventiva"

Intervento del presidente della Regione in occasione del 27 gennaio. Dura condanna per gesti di antisemitismo

Parole chiave: zaia (207), regione veneto (156), giornata della memoria (19)

“Provoca una penetrante sensazione di angoscia il ricordo dell’inumana e incancellabile sciagura dell’Olocausto. Una sorta di vergogna, quasi di senso di colpa di appartenere a quel genere umano capace di tanta crudeltà. Il doloroso e sconvolgente ricordo di questa turpe pagina della nostra storia è per certi versi una condanna perenne che pesa su ogni uomo, ma è anche un allarme che nessuno può permettersi che venga disinnescato”.

Lo afferma il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, in occasione della ‘Giornata della Memoria’. “Commemorare è un dovere, ricordare è qualcosa di ancora più forte, è un obbligo morale e civile imprescindibile – prosegue Zaia –, soprattutto quando oggi si manifestano di nuovo, talvolta in forma stupidamente violenta e provocatoria, altre, in modo più pericolosamente subdolo, atteggiamenti aberranti di negazionismo e antisemitismo”.

Fonte: Comunicato stampa
Giornata della memoria, Zaia: "Il ricordo fa male ma è medicina preventiva"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento